OPINIONE Letto 5568  |    Stampa articolo

“Il dono di un bambino - il miracolo di un santo”

Foto © Acri In Rete
Franca Sposato
I bambini della IV Sez. della Scuola dell’Infanzia “Jungi” dell’I.C ex II Circolo, insieme alle loro maestre, Isabella Granozio e Laura Maria Sisca, lo scorso 20 ottobre, nell’imponente scenario della Basilica dedicata al Beato Angelo, si sono resi protagonisti di un importante evento che, per volere dello stesso Padre Guardiano della Comunità, Padre Pietro Ammendola, è stato inserito nell’ambito dei festeggiamenti organizzati in onore del nostro amato Beato Angelo.
I bambini hanno presentato alla comunità acrese un libro dal titolo “Acri e la storia del Beato Angelo”, pubblicato ad opera della Fondazione Padula.
Il libro nasce spontaneamente dal gesto di una bambina della IV Sez, che messa davanti all’immagine del Beato Angelo la riproduce con precisione ed accuratezza. Da qui l’idea subito colta dalle maestre di approfondire insieme ai bambini la storia del nostro paese e soprattutto del suo figlio più amato : il Beato Angelo. Sfogliando le pagine del libro, si possono ammirare i bellissimi disegni realizzati dai bambini della IV Sez, e da un alunno della Scuola Secondaria di 1° di Via Aldo Moro. Le illustrazioni riguardano le bellezze acresi, la veduta di Palazzo San Severino e di Palazzo Padula e la Torre Civica. Presenti anche alcune foto storiche ed attuali della nostra cittadina, nonché disegni del Beato Angelo, così come visto ed immaginato dai bambini, con piccoli messaggi di amore e fede profonda.
La presentazione inizia con il caloroso saluto delle maestre, ispiratrici del progetto, che hanno voluto spiegare il motivo che le ha spinte a realizzare questo libro, richiamando semplicemente l’entusiasmo dei bambini nel lavorare al progetto. Si sono limitate a descrivere quanto bello e stimolante sia stato vedere i bambini particolarmente presi dal racconto della storia del Beato Angelo. Prendono così parola proprio i bambini a cui viene affidato il compito di illustrare il progetto attraverso la recita di alcune piccole poesie, scelte fra le più belle scritte da illustri poeti acresi, come Vincenzo Padula e Vincenzo Julia. Significativo e lodevole l’intervento della Dirigente del Plesso, la Dott.ssa  Giulia Rachele D’Amico che si è complimentata con i bambini per il prezioso lavoro svolto e con le maestre per essere state delle splendidi accompagnatrici; e ha messo in luce come un simile progetto, nella sua semplicità, sia servito a far maturare e crescere, soprattutto nei bambini, il senso di appartenenza e l’impegno a custodire i tesori della propria terra. Particolarmente gradito l’intervento del Prof. Cristofaro, Presidente della Fondazione Padula, che da subito ha accolto l’invito delle maestre di pubblicare il libro, e ha sottolineato di aver voluto aderire alla pubblicazione del progetto in quanto orgoglioso di vedere che già sin dalla Scuola dell’Infanzia si lavora per la sensibilizzazione e la conoscenza della propria cultura e delle proprie tradizioni.
A chiusura dell’incontro prende la parola il Guardiano della Comunità dei Cappuccini, Fra Pietro Ammendola, il quale spende parole di lode ed encomio per il lavoro svolto dai bambini e spiega di averlo voluto inserire nell’ambito dei festeggiamenti in onore del Beato Angelo, perché questo libro rappresenta una piccola grande opera cui va il meritato riconoscimento. Un libro per il Beato Angelo, un libro sul Beato Angelo – afferma Padre Pietro – che nato dalla spontaneità e semplicità dei bambini, diventa grande perché dimostra quanto forte sia la devozione che la comunità acrese nutre nei confronti di questo suo figlio. Una devozione che viene inculcata sin da piccoli, che matura piano piano, sino a diventare consapevolezza che il Beato Angelo è parte di ognuno di noi.  La presentazione del libro è stata ripresa dall’emittente Acri TV,  e nei prossimi giorni verrà messa in onda.














PUBBLICATO 29/10/2015





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 868  
Coronavirus in Italia. Fine Pandemia il 19 maggio. Oltre ventimila i morti
Sono previsioni, quindi, soggette ad errori, ma noi speriamo di no. La previsione, rilasciata dall’Istituto per le Misurazioni e la Valutazione della Salute (IHME), e pubblicata su Huffpost, quotidi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 711  
Coronavirus in Calabria. I dati di martedì 7 aprile. 833 positivi (+16 rispetto a ieri). Migliaia le multe elevate
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. In Calabria ad oggi sono stati effettuati 12.622 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 833 (+16 rispetto a ieri), quelle negative sono ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1197  
Coronavirus nella provincia di Cosenza. Tutti i casi comune per comune aggiornati al 6 aprile
Di seguito pubblichiamo i casi di Coronavirus della provincia di Cosenza, comune per comune, esclusi i deceduti. Cosenza 20, Rende 3, Cassano 2, Corigliano-Rossano 36, Altomonte 3, Amantea 3, Bels ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2879  
Coronavirus. Comunità solidale ed esemplare
Vorrei esprimere apprezzamento ed un sentito ringraziamento alla nostra comunità, per l'esemplare atteggiamento assunto nel rispetto delle regole, a seguito delle restrizioni imposte per contrastare ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 397  
La solidarietà, quindi, non è un'utopia!
Non molto tempo fa scrivevamo che ‘senza solidarietà si muore’, e parlavamo dei poveri neri di Rosarno e di altri derelitti emigranti, visti e descritti come la peste
Leggi tutto