POLITICA Letto 6535  |    Stampa articolo

Tutti “sulla” Sibari-Sila... tranne gli automobilisti

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Magistratura, inchieste televisive e giornalistiche, sindacati e perfino Striscia la notizia. Tutti “sullaSibari-Sila, tranne gli automobilisti. Non sono bastati dieci anni di lavori per l’importante tracciato, ovvero la trasversale mare Ionio-Sila.
Anzi, i tempi di consegna si allungano e non di molto. Poco più di due chilometri, otto viadotti, due gallerie per un importo che sfiora i trenta milioni. Nel 2003, giunta regionale guidata da Chiaravalloti ed assessore regionale ai lavori pubblici, Misiti, il primo lotto viene inserito nel programma opere pubbliche dell'Anas. La spesa complessiva prevista, circa otto chilometri, ammonta a 200 milioni.
I lavori interessano i territori di Acri, Corigliano, San Demetrio Corone, Santa Sofia D'Epiro che in futuro saranno più vicini al mar Ionio ed alla Sila ed il primo lotto è compreso tra il collegio di San Demetrio Corone e località Calamia di Acri.
Ma l’obiettivo dell’opera è quello di unire mare e montagna e favorire, così, turismo e sviluppo. Nel 2005, giunta Loiero, assessore regionale ai lavori pubblici, Incarnato, il tracciato subisce sostanziali modifiche.
I sindaci di Acri, Coschignano, e quello di san demetrio, Marini, approvano. Tra grandi ammassi cemento, inaugurazioni di gallerie, varianti e problemi (non pochi) tecnici, i giorni passano. Oggi, chi passa da quelle parti, vede solo cemento, mezzi fermi e strade comunali dissestate, compresa la nota e trafficata scorciatoia. Più di uno ha sollevato anche gravi errori progettuali. Pare, infatti, che per eliminare i dislivelli tra due punti, probabilmente sottovalutati o calcolati male, occorrerebbe sventrare una montagna, addirittura utilizzando la dinamite.
Dopo dodici anni, quindi, la Sibari-Sila resta un’incompiuta. Vorremmo conoscere anche l’opinione di quanti, politici locali e non, amministratori locali e non, sostennero tale progetto.






PUBBLICATO 17/11/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 87  
Frane e alluvioni. Il nuovo rapporto Ispra. Il 100% dei Comuni calabresi è a rischio
L’edizione 2018 del Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia, pubblicato dall’Ispra....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 413  
Report raccolta differenziata 2018. Acri al 65,4%
In provincia di Cosenza il quantitativo totale di rifiuti differenziati ha superato, nel 2018, quello che ancora è conferito nelle modalità tradizionali. Per la prima volta da quanto il Catasto re ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 373  
Movimento 24 agosto di Pino Aprile. Pronti ad aderire anche molti acresi
Il Movimento 24 Agosto equità territoriale, presentato a Cosenza lo scorso ottobre, pare stia attirando l’attenzione di molti acresi tra cui anche quella di qualche consigliere comunale.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 463  
Lavoratori Lsu e dimostrazione di buona politica
Il lavoro quotidiano e costante ha consentito di ottenere un grande risultato arrivato dopo 20 anni di precariato e promesse vane. L’Amministrazione comunale. a guida Partito Democratico ha dato, p ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 320  
Focus. Il presidente della Fondazione Padula illustra la dodicesima edizione del Premio
Cinque giorni di dibattito, riflessioni, mostre, proiezioni, interviste, da martedì 19 a sabato 23 presso il palazzo Falcone va in scena la dodicesima edizione del Premio Padula.
Leggi tutto