POLITICA Letto 3265  |    Stampa articolo

Questione Mab: oltre 200 firme per un civico consesso straordinario

Foto © Acri In Rete
Rosanna Caravetta
Sollecitare con la massima urgenza la convocazione di un Consiglio comunale in via straordinaria  per la discussione politica in merito all'adesione nella Fondazione MAB”. È questa la richiesta sottoscritta da ben 220 firmatari e protocollata ieri mattina presso gli uffici comunali. In appena mezza giornata, la raccolta firme è stata avviata giovedì pomeriggio, sono stati in  molti i ad aderire  alla richiesta di aprire un confronto sulla questione più volte rinviata in consiglio   a causa di  diatribe  interne alla stessa maggioranza amministrativa con alcuni consiglieri (2/3) nettamente  contrari al progetto.  
Ma adesso non c'è più  tempo e la paura di molti è  che Acri perda questa opportunità. Lo sa bene anche l’assessore Ferraro che da tempo , esattamente  dal 2013 quanto  la giunta comunale  con apposita delibera aveva sottoscritto l’impegno di far parte di questo progetto visto che una parte del territorio comunale  ricade all’interno del Parco Nazionale della Sila, è impegnato nello studio. 
L’adesione al Mab  ovvero “Man and the Biosfere” permetterebbe all’area Mab Sila e quindi  anche al comune di Acri, di entrare a far parte  delle  651 Riserve della Biosfera in 120 paesi, di cui 13 in Italia. Per l’assessore Ferraro la mancata partecipazione alla Fondazione  rappresenterebbe  "la perdita per il nostro territorio di un'altra occasione di sviluppo per ottusità e miopia politica". 
È’ inaccettabile per Ferraro  buttare via il lavoro di mesi e mesi finalizzato alla promozione  e crescita del territorio.  Quindi , affidando il  messaggio ai social , Ferraro non ha esitato ad annunciare sue possibili dimissioni .
"Davanti a tanta ottusità e miopia – ha spiegato Ferraro -  visto che non sono attaccato alle poltrone e non ho interessi personali da perseguire ,  così’ come mi dimisi  27 anni fa , mi sto accingendo a dimettermi per un motivo identico".
 Ancora nulla di ufficiale ma le condizioni per un abbandono sembrano esserci tutte.

PUBBLICATO 12/03/2016





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 397  
Edilizia scolastica. Iniziati i lavori di Padia
Continua il viaggio di Acri in rete nella nuova edilizia scolastica....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1088  
A.S.P.A. Cercasi nuova sede
La foto non ha bisogno di commenti. Riguarda la sede A.S.P.A., Acri Soccorso Pronto Aiuto, che da dieci giorni è priva di energia elettrica. La corrente è stata staccata perché l’edificio che ospit ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 285  
I reperti antichi non si raccolgono ma come si tutela e si valorizza il patrimonio archeologico?
Una discussione recente con archeologi mi stimola a fare il punto sulla tutela e sulla valorizzazione del potenziale patrimonio storico dei territori poco indagati o ancora da scoprire. Quello di Ac ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 616  
Sanità. Riunione dei sindaci della Provincia. Presente anche Capalbo
Dal Pollino alla Sila, dallo Ionio al Tirreno. I sindaci della Provincia di Cosenza si sono ritrovati tutti assieme per parlare di sanità. “La Conferenza, si legge in una nota, dovrà tenersi mensilm ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 402  
Convegno Lions sul Diabete
Il diabete rappresenta una delle maggiori emergenze sanitarie a livello planetario. I numeri parlano di circa 400 milioni di persone che sono affette da Diabete e si prevede un aumento nel 2025 con ...
Leggi tutto