OPINIONE Letto 4566  |    Stampa articolo

“Festa di colori e fantasia”. Progetto realizzato dai bambini della III e IV Sez. Scuola dell’Infanzia “Jungi”

Foto © Acri In Rete
Franca Sposato
I bambini delle Sezioni III E IV della Scuola dell’Infanzia “Jungi” dell’I.C ex II Circolo, insieme alle loro maestre, Isabella Granozio e Laura Maria Sisca, Pirrone Maria e Annamaria Sammarro, lo scorso 4 maggio, nel salone della scuola hanno presentato a genitori, nonni, amici accorsi a gremire lo spazio a disposizione,  la verifica sul Progetto Scolastico dal titolo “Festa di colori e fantasia”.
La scelta di tale argomento è stata dettata dal fatto che i bambini sin da piccoli sono attratti dalla brillantezza che i colori emanano per loro natura, e quando colorano e pitturano si rilassano, facendo venire fuori tutta la loro creatività. Si è scelti di realizzare il progetto sui colori proprio per offrire supporto scientifico e nozioni tecniche adeguate, in modo da portare i bambini ad esprimersi liberamente nel linguaggio grafico – pittorico, manipolativo e sensoriale. Dal mondo dei colori i bambini coinvolti dal progetto sono passati poi ad esplorare il fantastico e fantasioso mondo di fiabe, favole, forme e stagioni. Il progetto è stato integrato anche con quello già attivo nelle sezioni, ovvero il progetto Lingua 2 “Give me Five”, brillantemente curato dalla maestra Laura Sisca, che consente ai bambini, sotto forma di canto e musica, di apprendere i primi elementi della lingua inglese, e ampliare cosi la loro visione del mondo. Il percorso ha avuto l’obiettivo di offrire ai bambini esperienze motivanti, ed il loro coinvolgimento, considerata la fascia di età interessata (3/4 anni), è stato tale da riuscire, attraverso il metodo T.P.R, ad ottenere un risultato eccellente, in termini di memorizzazione dei canti, delle parti recitate e dei gesti da compiere con le mani.
Il lavoro realizzato ha ricevuto l’encomio della Dirigente Scolastica, la Dott.ssa Giulia D’Amico, presente alla rappresentazione, che ha espresso vivo interessamento alla tematica e si è complimentata con le maestre per l’importante risultato raggiunto. Ha speso parole di grande ammirazione per la realizzazione di un lavoro che dietro nasconde un impegno, una dedizione e un attaccamento ai bambini non indifferente.
Il lavoro è stato lodato vivamente anche dai tanti genitori, e nonni presenti, rimasti completamente estasiati dalla bravura dei bimbi, che hanno cantato e recitato con viva partecipazione, dimostrando autonomia, autostima, sviluppo di identità e  vivo interesse ad un tema, quello dei colori, a loro tanto caro.
A questo lavoro di verifica, seguirà poi, come tradizione, a fine anno scolastico, la mostra dei lavori svolti dai bambini durante tutto l’anno, nelle rispettive sezioni.











PUBBLICATO 17/05/2016





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 582  
Coronavirus. Le linee guida della Regione Calabria
La Regione, per scongiurare possibili casi di contagio, ha diramato le linee guida. Invita i cittadini, che in queste ore rientreranno dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica, ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 191  
Vincenzo Rizzuto, e Caino disse: 'Andiamo ai campi'
Questa narrazione, che intreccia le vite del calabrese Mario Fossato (emigrato in Germania e figlio di un minatore morto giovane di silicosi), il suo amico palermitano Rocco Ceccuti (il quale arrive ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1244  
Bomba ecologica a Luzzi
Chi ci segue sa che da qualche tempo stiamo volgendo lo sguardo al territorio che ci circonda con particolare attenzione all'area urbana di Cosenza-Rende. Oggi Riceviamo e pubblichiamo una nota di I ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1510  
Basta slogan irrilevanti, basta alla campagna elettorale permanente
Basta slogan irrilevanti, basta con la campagna elettorale permanente! Ci troviamo, nostro malgrado, a dover, per l’ennesima volta, fare chiarezza su una serie di grossolane inesattezze in termini d ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 627  
Una guerra mai dichiarata
A sentire in questi giorni qualche telegiornale, o le tantissime ore di trasmissione dedicate al coronavirus si direbbe che stiamo combattendo una vera e propria guerra. Ecco, ad esempio, una “norm ...
Leggi tutto