OPINIONE Letto 6049  |    Stampa articolo

Seggio scuola primaria: “sentieri creativi”

Foto © Acri In Rete
Lucia Paese
Si è appena concluso il progetto ” Sentieri Creativi” che ha visto impegnati i ragazzi della V A e della IV B del plesso di scuola Primaria “Seggio”.  Da me guidati nell’ambito del piano annuale d’ Inclusione dell’Istituto Comprensivo  “Ex 2°Circolo di Acri”, con il prezioso aiuto delle insegnanti  Antonella Belsito, Maria Manieri, Antonella Gammuto e Marina Vuono i ragazzi sono stati avvicinati all’Arte attraverso percorsi di scoperta e di utilizzo del disegno,  del colore e delle tecniche pittoriche  come linguaggio per comunicare e per esprimere la loro personalità in forma creativa. Nei  laboratori artistico-espressivi  della scuola,  i ragazzi  hanno avuto l’opportunità di relazionarsi tra di loro in uno spirito di condivisione dell’ esperienza altamente ricreativa e formativa. Dopo un primo approccio di scoperta e di curiosità verso le attività, i ragazzi,  se ne  sono innamorati mettendo in luce tutte le loro risorse emotive e la loro personalità creativa. Negli elaborati prodotti si ritrovano temi diversi, legati al sentire di ognuno di loro oltre a cogliere un inno alla vita rappresentato dalla forza dei colori e spesso dalla vivacità degli accostamenti. Nei laboratori non sono mancate le riflessioni su temi importanti e sulle  celebrazioni accadute durante l’anno scolastico: i fatti di Parigi del  13 novembre 2015, la giornata della memoria del 27 gennaio del 2016,  i valori della pace durante le feste e quant’altro. Di seguito le testimonianze dei ragazzi, veri protagonisti dell’esperienza, attraverso l’elencazione di tutti i temi trattati nei laboratori con le loro  relative  descrizioni. 
Colori caldi e colori freddi: “ La tecnica acquisita in questo laboratorio ci ha dato modo di comprendere che i  colori hanno una temperatura e si suddividono in caldi, freddi e neutri  in base alle diverse sensazioni che trasmettono, alle immagini e sensazioni che richiamano alla mente. I rossi,  gli arancio e i gialli sono luminosi e si associano alla luce del sole e al suo calore, mentre i blu, i violetti e i verdi richiamano il freddo, il gelo, il mare e il cielo”.
Il mosaico: “I fatti di Parigi del 13 novembre 2015  hanno sicuramente sconvolto noi ragazzi.  Le insegnanti ci hanno aiutato, con un linguaggio semplice,  a capire e interpretare i fatti.  Nel laboratorio artistico abbiamo rappresentato l’accaduto con la tecnica del mosaico che si ottiene dalla composizione di tante tessere colorate”.
 Soffio con la cannuccia: “Ci siamo divertiti a creare un albero soffiando con una cannuccia su macchie di colore che precedentemente abbiamo fatto colare sul foglio. Questa tecnica ci ha permesso di superare l’idea stereotipata per cui l’albero deve essere colorato quasi sempre allo stesso modo, ossia, verde e marrone. Noi, invece, lo abbiamo realizzato tenendo conto delle nostre emozioni, conferendogli caratteristiche interpretative personalizzate”.
Noi come Pollok:  “In questo laboratorio  ci siamo avvicinati a Pollok , grande maestro dell’arte contemporanea. Pollok insieme ad altri artisti dell’epoca ha inventato la tecnica del ”dripping” che consisteva nello  sgocciolare i colori puri sopra la tela. Con questo modo di dipingere l’artista  scaricava le sue tensioni e la rabbia nonché manifestava il rifiuto verso alcuni  aspetti della società dell’epoca”.
Carta fatta a mano: “Creare la carta è stato davvero fantastico. Partire da piccoli pezzetti di carta riciclata per arrivare a costruire un intero foglio ci ha regalato emozioni incredibili e ci ha fornito la conoscenza della tecnica per poterla fare a casa con l’aiuto dei nostri genitori”.
 Abbiamo potuto, inoltre, constatare che la carta fatta a mano ha caratteristiche peculiari: bordi  sfrangiati, e una  morbidezza tale da renderla particolarmente sensibile al tatto.
Decorazione della carta fatta a mano: “La seconda fase del laboratorio della carta si è rivelata  altrettanto interessante. Ognuno di noi ragazzi ha scelto la tecnica e ha decorato il suo foglio ottenendo risultati altamente suggestivi e originalissimi".
Pensieri visibili: “L’arte, ci ha riferito la Maestra Lucia Paese, è rendere i pensieri visibili ma, anche trasportare su carta, tela o altri supporti le nostre emozioni, il nostro sentire. Quale migliore occasione, dunque, per fare un’analisi attenta e una riflessione sul Giorno della Memoria. Lo abbiamo fatto attraverso in disegno e attraverso i nostri pensieri trasformati in parole”.
Chiaro/scuro:  “nell’uso delle matite, noi ragazzi, a volte, tendiamo   a calcare troppo la mano sul foglio. Non tutti conosciamo la varietà dei segni e il loro uso per creare effetti di chiaro/scuro. Lavorando su questi presupposti abbiamo realizzato il manifesto di questa nostra mostra d’Arte”.
Autoritratto: “Clic in un disegno”: “In questo laboratorio abbiamo riflettuto sulla nostra identità corporea per poter disegnare e colorare con le tempere il nostro autoritratto.  Ognuno di noi è diverso dai compagni per tratti somatici, colore della pelle, dei capelli, degli occhi etc.  Immancabilmente tutto ciò è venuto fuori dal risultato sorprendente dei nostri lavori”.
Gradazioni cromatiche: “In questo laboratorio ci siamo resi conto che il colore è espressione, simbolo,  comunicazione, ma anche decorazione. E’ necessario curare sempre l’aspetto dell’osservazione che ci porta a verificare che gli elementi naturali, fiori,  foglie... hanno tanti colori e tantissime tonalità della stessa tinta. Tenendo in debito conto tali indicazioni ci  siamo molto divertiti nella creazione delle nostre cornici”.
Laboratorio artistico espressivo e manipolativo 1: “ Quale migliore occasione, approfittare del laboratorio,  “Sentieri Creativi” per realizzare un centro tavola natalizio da regalare alle nostre famiglie. Lavorare  tutti insieme, oltre a regalarci la gioia di condividere l’esperienza,  ci ha permesso di riflettere sui valori della festa e soprattutto aprire il nostro cuore attraverso il “donare”
Laboratorio artistico espressivo e manipolativo 2: “La Pasqua, festa importante, ogni anno  ci porta a riflettere sul suo significato.  Quest’anno lo abbiamo fatto con le nostre insegnanti, sempre attente a tutto,  ma  anche con la Maestra d’Arte nel laboratorio. Abbiamo realizzato un biglietto su cui scrivere un messaggio speciale, un gran messaggio di pace un’occasione per noi ragazzi per dimenticare fatti e fattacci, sgarbi e dispetti!”
Da quanto si evince dalla descrizione che hanno elaborato i ragazzi, si può sicuramente affermare che l’esperienza è stata più che positiva e come ha ribadito il  Dirigente Scolastico Dott.ssa Giulia Rachele D’Amico, sicuramente da ripensare e riorganizzare per il prossimo anno scolastico.
Colgo l’occasione per ringraziare la Dirigente Giulia Rachele  D’Amico  che, intervenuta alla mostra, ha espresso parole di plauso per i risultati ottenuti dagli alunni e per la loro compostezza nel fare da guida ai visitatori   fornendo  loro esaustive spiegazioni sui lavori realizzati. Ringrazio le famiglie degli alunni per la loro presenza preziosa, ringrazio le colleghe delle classi interessate al progetto ma anche tutte le altre intervenute alla mostra. Ringrazio tutti coloro che per ruolo e funzioni hanno dato una mano nella realizzazione del progetto e come diceva Bettelheim: “La meraviglia provata durante un’esperienza particolarmente interessante  è un’emozione preziosa  e costituisce la vera molla che sollecita nei ragazzi la disponibilità a conoscere”…    e  di  certo non è mancata nel nostro laboratorio.

























PUBBLICATO 27/05/2016





Ultime Notizie

Comunicato stampa  |  LETTO 23  
Amianto. Bando per il censimento e la bonifica degli edifici pubblici, l’Ona chiede la proroga della scadenza
L’ONA Cosenza, assieme all’ONA Reggio Calabria, prende atto dell’allarme creato dal rischio di contagio....
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 276  
Coronavirus. L’ordine dei giornalisti richiama alla massima attenzione
Di seguito pubblichiamo la nota di Giuseppe Soluri, presidente dell’ordine dei giornalisti della Calabria, riguardo....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 467  
Sila e Acri. Allarme processionaria.
È allarme processionaria in Sila e nelle zone limitrofe. E' quanto afferma in una nota, il Comitato....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 736  
Coronavirus. Le linee guida della Regione Calabria
La Regione, per scongiurare possibili casi di contagio, ha diramato le linee guida. Invita i cittadini, che in queste ore rientreranno dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica, ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 300  
Vincenzo Rizzuto, e Caino disse: 'Andiamo ai campi'
Questa narrazione, che intreccia le vite del calabrese Mario Fossato (emigrato in Germania e figlio di un minatore morto giovane di silicosi), il suo amico palermitano Rocco Ceccuti (il quale arrive ...
Leggi tutto