OPINIONE Letto 3427  |    Stampa articolo

Un'indicazione che può salvare la vita

Foto © Acri In Rete
Piero Nunzio Fusaro
Nell’ambito della comunità acrese cresce sempre di più, per fortuna, la sensibilità verso il volontariato. Questo avviene grazie al ricco patrimonio di associazioni presenti sul territorio che svolgono un ottimo lavoro supplendo, da molti anni ormai, alle croniche carenze di chi dovrebbe garantire nel quotidiano servizi essenziali, in particolare in ambito sanitario.
Alcune di queste associazioni, utilizzando proprie risorse, hanno fatto e continuano a far dono alla nostra comunità di defibrillatori che sono strumenti indispensabili, cosiddetti  salva vita, qualora ci si dovesse trovare in presenza di un individuo colpito da arresto cardiaco. È bene sapere comunque che per farne un corretto uso è indispensabile essere adeguatamente preparati. Oggi, grazie ai vari corsi di formazione, organizzati le cose stanno cambiando, si sta infatti sviluppando la consapevolezza che avere una preparazione adeguata può essere determinante per salvare una vita umana. Non solo, sono sempre più numerosi i punti dov’ è possibile trovare, all’occorrenza, uno di questi apparecchi.
Grazie, ad esempio, alla famiglia Reale gli istituti scolastici superiori come il Liceo Classico-Scientifico, I.T.C. e I.P.S.I.A -I.T.I. di Acri ne posseggono uno donato in ricordo di Giuseppe Reale giovane scomparso prematuramente. Un altro si trova nella Basilica del Beato d’Angelo, donato dal Rotary.
Di recente è stato fatto un altro passo in avanti, un defibrillatore ricevuto nell’ambito del progetto “Acri per la vita”   fornito qualche anno fa  al Ristorante San Nicola locale che  si trova sulla S.S. 660, località “uscita delle Vigne” (Comprensorio zona San Lorenzo), strada che porta a Cosenza è stato finalmente adeguatamente segnalato.
Le spese  della segnaletica e  della messa in opera della stessa sono state a totale carico del sottoscritto e del Sig. Nicola Mauro. La speranza è che questi apparecchi non debbano essere mai utilizzati, in ogni caso non solo è bene che ci siano ma è indispensabile sapere, dove trovarli e come usarli.





PUBBLICATO 22/07/2016





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1670  
Uccise la badante, l'Appello conferma 24 anni
La vicenda risale al luglio 2016. Siamo in località Scuva, al di là del fiume Mucone. Una donna, N.T, 50enne, badante, di nazionalità bulgara, venne trovata uccisa poco fuori l’abitazione (nella fot ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1302  
Bes, benessere equo e sostenibilità 2030, Acri scelto per testare gli indicatori
Il comune di Acri, con Campi Bisenzio, Pesaro, Rho ed Unione dei Comuni Val di Comino, è stato scelto per testare gli indicatori del Bes, benessere equo e sostenibile, un indice sviluppato dall'Ista ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2784  
Processo Acheruntia. Sono imputato solo per concussione non per mafia
Gentile Redazione, in merito al processo Acheruntia che tanto scalpore ha suscitato nel nostro paese e che mi vede mio malgrado coinvolto, dopo essere stato a lungo e tranquillamente
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2271  
Processo Acheruntia. L'ex dirigente del comune scagiona Maiorano
Ennesima udienza del processo Acheruntia bis. L’ex dirigente del comune, Annunziata Ranaldi, non ha mai ricevuto alcuna minaccia da parte dell’ex sindaco Luigi Maiorano, imputato nel suddetto proce ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 5671  
Coronavirus. La comunità cinese di Acri, 'non siamo infetti'
“Non ci sono motivi per aver paura, nessuno di noi si è recato in Cina e nella zona nella quale si è diffuso il virus, negli ultimi mesi.” Oggi abbiamo deciso, non senza apprensione, di fare un giro ...
Leggi tutto