OPINIONE Letto 3014  |    Stampa articolo

Una piccola analisi statistica a distanza di qualche giorno

Foto © Acri In Rete
Francesco Foggia
Dopo quindici giorni dall’ultimo scritto sulla discussione creatasi in relazione al post Acresi – Acritani - Acretini scritto da Angelo Gaccione su questo sito (anche se per la cronaca c’è una risposta di Franco Bifano dell'altro ieri al commento di Francesco Foggia), voglio fare il punto della situazione, rispettando quanto suggerisce Leonardo Marra in tema di analisi statistiche, nel suo scritto “Sono un acretino”.
Intanto, dopo l’intervento di Angelo Gaccione del 13.08.2016 (tuttora con 0 commenti) cosa è successo?
Il 15 agosto è seguita

- la replica indignata di Roberto Saporito (Angelo Gaccione chi?”), quale redattore del sito, contenente n. 5+2 commenti (Carla Francesca, Angelo Mare,  Salvatore Azzinnari, Iracconti di Acheruntia, Romina Crocco, Raffaele Esposito, Natale Ferraro).
- A questa replica, dal 18 agosto, hanno fatto seguito gli interventi, che possiamo definire di “coloro che sono apertamente schierati contro le censure”: - di Gaetana Falcone (“Lontano da Acri lontano dal cuore?) con  n. 5+ 1 commenti (Vittorio Pastore, Carla Francesca, Filomana Rostanzo - 2 volte -, Mario Amodio, Vincenzo Dolce).
- di Franco Bifano (“Cretini si, ma con filtro”), ironico, con n. 1+1 commenti (Linda Morrone, Francesco Foggia),
- di Flavio Sposato (“Acresi, Acritani, acretini”) con n. 6+1 commenti (Mario Amodio, Assunta Fusaro, Santo Bifano, Alessandro Siciliano, Francesco Greco, Adelinda Zanfini).
- di Leonardo Marra (“Sono un Acretino”), con n. 8 commenti (Grazia Luzzi, Giulia Zanfino, Carla Francesca - 2 volte -, Loredana Barillaro, Alessandro Siciliano, Adelinda Zanfini, Vincenzo Dolce).

Conclusioni (salvo errori ed omissioni).
Il fare “quasi-provocatorio” creato da Angelo Gaccione, ha suscitato un certo interesse, ma ha indignato  Roberto Saporito, che, secondo il mio modesto parere, ha ricevuto consensi favorevoli da Carla Francesca, Romina Crocco, Raffaele Esposito;mentre ha stimolato una “contro indignazione” -  a favore della difesa della libertà di opinione - in Gaetana Falcone, Franco Bifano,  Flavio Sposato, Leonardo Marra, Angelo Mare, Natale Ferraro, Vittorio Pastore, Filomena Rostanzo, Mario Amodio, Linda Morrone, Francesco Foggia.
Sono intervenuti nella discussione, senza lasciare intendere una posizione netta Salvatore Azzinnari, Iracconti di Acheruntia e Vincenzo Dolce.

PUBBLICATO 30/08/2016





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 47  
Regionali 2020. In città vince il centro destra
Terminiamo il nostro racconto sul voto regionale con quest’ ultimo scritto. Nei giorni scorsi...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 972  
Parco nazionale della Sila. Nominato il nuovo direttore
Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Direttore Domenico Cerminara, responsabile del Servizio Pianificazione, Programmazione, Tutela e Sviluppo dell’Ente Parco. Prende il posto di Giuseppe Luzzi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 506  
Enel produzione. Rischio sottodimensionamento. Giovedì sciopero
Anche gli operai di Enel produzione, quelli di via Pastrengo per intenderci, parteciperanno allo sciopero di giovedì prossimo. “La vertenza Enel Green Power dell'unità territoriale di Acri non tro ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 605  
Regionali 2020. I dieci candidati più votati nell’intera regione. Vince Irto
Tra i migliori dieci candidati ben otto sono del centro destra. Il primato spetta a Irto (Pd, nella foto), ex presidente del consiglio regionale, con 12568 voti a seguire Gallo (Fi) 12053 quindi Esp ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1346  
Complimenti vivissimi
Che strana gente siamo noi del Sud! Per carità, abbiamo molte virtù di cui andare fieri. Siamo orgogliosi (in particolare delle nostre origini), capaci, generosi, laboriosi, accoglienti.
Leggi tutto