OPINIONE Letto 6837  |    Stampa articolo

L'ospedale è salvo

Foto © Acri In Rete
Marcello Perri
Possiamo stare tranquilli, l'ospedale è salvo. L'uomo della salvezza stamattina si è recato a Cosenza con tutta la combriccola per manifestare disappunto verso l'ultimo atto aziendale.
I capoccioni della sanità continuano a "bistrattare" il nostro ospedale, accorpandoci a destra e a manca. In questi anni, tra tutti quelli che vendono fumo dietro i banchi del consiglio comunale, non c'è stato nessuno in grado di difendere il nostro nosocomio.
Lo spoke con Castrovillari non andava bene, troppa distanza. C'era chi voleva l'ospedale generale, chi invece pensava che l'ospedale Beato Angelo potesse diventare un policlinico.
E mentre loro discutevano senza trovare una soluzione altri decidevano le sorti dell'ospedale. Ci siamo visti togliere un servizio vitale per la nostra popolazione, ma per loro tutto andava bene. Solo oggi, il nostro salvatore, si rende conto che rischiamo di perdere quei pochi servizi rimasti e convoca l'allegra combriccola per andare a Cosenza. Gita fuori paese. Eppure, non molto tempo fa esordiva: l'ospedale è salvo! Era fiero. Soddisfatto come sempre. Si parlava di ambulatori, qualcuno ha visto qualcosa?
Mi chiedo: perché non pensarci prima? Perché non schierarsi dalla parte dei cittadini quando era il momento di farlo?
Giorno per giorno si spegne quel poco di sanità rimasta nella nostra cittadina, mentre i viaggi della speranza aumentano e le vite dei più sfortunati si spengono nei grandi ospedali.
È chiaro a tutti, negli ultimi anni l'ospedale è stato usato come cavallo di battaglia per le elezioni comunali. Lo hanno fatto tutti, destra, sinistra, bianchi, gialli. Tutti. Nessuno escluso. Da politico navigato, il nostro salvatore, avrà pensato bene di giocarsi la carta dell'ospedale.
Magari per assicurarsi qualche altro voto.
Le elezioni si avvicinano, bisogna organizzarsi, e lui, sa come fare.

- scarica il nuovo atto aziendale

PUBBLICATO 17/11/2016





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 53  
Colle Dogna. Quattro mila anni di presenze umane
Seimila reperti rappresentano quattromila anni di presenze umane nel sito di Colle Dogna....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 945  
Morte Fusaro. Tante cose da chiarire, ricorreremo in Appello
Spett.le Redazione di Acri In Rete, la recente pubblicazione sulla testata online del “Comunicato Stampa” relativo all’assoluzione da parte di un giudice del Tribunale di Novara del cardiochirurgo E ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 852  
Sindacato carabinieri. Lello Esposito segretario regionale dell’Unarma
Gli acresi continuano a farsi apprezzare ed a ricevere gratificazioni in ogni campo. Oggi è il caso di Raffaele Esposito (nella foto), per gli amici Lello, 53 anni, acrese doc in forza al Comando ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 727  
Poste Italiane e banche. Attenzione agli sms falsi
Sono sempre più frequenti sms del tipo che vi mostriamo in foto e che arrivano sui cellulari (è successo anche a noi). Questo riguarda Poste Italiane ma accade anche per le banche.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1718  
Morte Fusaro. Assolto Micalizzi
In relazione all’articolo apparso sulla Vs. testata giornalistica on line in data 25 Marzo 2019, per mezzo del quale pubblicavate la notizia dell’avvenuta fissazione dell’udienza preliminare a caric ...
Leggi tutto