POLITICA Letto 6074  |    Stampa articolo

Verso le elezioni. (Ri)nasce la democrazia cristiana. Angelo Cofone commissario cittadino

Foto © Acri In Rete
Redazione
Ci sarà anche la Democrazia Cristiana alle prossime consultazioni elettorali per il rinnovo del consiglio comunale. Se cosi sarà si tratterà di un grande ritorno della Balena Bianca che qui ha sempre raccolto ampi consensi.
Soprattutto negli anni ’80-’90 quando la Dc ha governato, talvolta anche in coppia con il Pci. Lorenzo Sammarro, scomparso lo scorso anno, e Luigi Bonacci, hanno ricoperto il ruolo di sindaco.
Nella giornata di ieri, il segretario nazionale, Angelo Sandri ed il suo vice, nonché segretario regionale, Eraldo Rizzuti, hanno nominato il commissario cittadino.
Si tratta di Angelo Cofone, 47 anni. La Dc, quindi, anche qui vuole ritornare ad essere protagonista e nei prossimi giorni attiverà una serie di incontri con Movimenti e forze politiche che gravitano nell’area di centro.
La Dc, dopo un periodo di gloria, è assente dal panorama politico locale da molti anni, sostituita dapprima dal Ccd poi dall’Udc che per un decennio hanno ottenuto discreti successi grazie alla presenza dei Trematerra.
Un altro centrista, Pier Ferdinando Casini, ha da poco fondato il Movimento Centristi per l’Europa, al quale hanno aderito gran parte di udiccini, tra cui gli stessi Trematerra (ma molti altri, fino a qualche anno fa stretti collaboratori di Gino e Michele Trematerra) hanno scelto altre vie.
Il Movimento, probabilmente, correrà per il governo della città con un proprio candidato che dovrebbe essere l’ex assessore al bilancio negli anni 2010-2013, Anna Vigliaturo.
La Dc, quindi, si pone l’obiettivo di intercettare i consensi dei moderati che qui, culla del centro sinistra e del Pci in particolare, sono comunque tanti.
A poche settimane dalla presentazione delle liste, il quadro politico si arricchisce di un nuovo elemento.
Al momento solo Pino Capalbo, Pd e Mario Bonacci, liste civiche ma che si rifanno alla linea nazionale di Bersani, hanno ufficializzato la propria candidatura.
I Cinque Stelle aspettano il via libera da Milano mentre il centro destra resta ancora latitante.
Anche l’Amministrazione Comunale uscente potrebbe far parte della partita ma con l’ex sindaco Nicola Tenuta che vorrebbe passare la mano. 
Si dovrebbe votare nella prima decade di giugno, dopo lo scioglimento del consiglio comunale per via delle dimissioni di nove consiglieri su diciassette.
Nel 2013 i candidati a sindaco furono tre, Maiorano, Tenuta e Cristofaro, un numero che potrebbe essere superato.    

PUBBLICATO 19/03/2017





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1112  
Lavoratori Lsu e dimostrazione di buona politica
Il lavoro quotidiano e costante ha consentito di ottenere un grande risultato arrivato dopo 20 anni di precariato e promesse vane. L’Amministrazione comunale. a guida Partito Democratico ha dato, p ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 407  
Focus. Il presidente della Fondazione Padula illustra la dodicesima edizione del Premio
Cinque giorni di dibattito, riflessioni, mostre, proiezioni, interviste, da martedì 19 a sabato 23 presso il palazzo Falcone va in scena la dodicesima edizione del Premio Padula.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 493  
Museo del Risorgimento. A che punto è?
Giusto tre anni fa, ottobre 2016, l’Amministrazione Comunale di allora, guidata da...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 466  
Campagna di prevenzione malattie tiroidee
Mercoledì 20 novembre dalle ore 9:00 alle ore 13:00 in via Don Francesco Maria Greco snc (nel piazzale interno edificio liceo classico) stazionerá il "camper della Salute" per effettuare uno screeni ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 373  
Il punto sulla Promozione. La Rossanese si fa avanti, Acri fermata dal maltempo
Undicesima giornata. Tre gare non disputate a causa del terreno impraticabile, il Cutro è sempre più ultimo mentre il Rossano raggiunge la vetta. Risultati; San Marco/Acri,
Leggi tutto