SPORT Letto 1119  |    Stampa articolo

Fc Acri – Scalea 2 – 2

Foto © Acri In Rete
Redazione
ACRI: Franza 6.5, Ruffo 6, Meringolo 6 (67° Canonaco sv), Dodaro 6, Scarnato 6.5, Cianci 6, Fabbricatore 6 (55° Perrotta sv), Sposato 6, Molinaro 6.5, Le Piane 6.5, Stilo 6 (79° Montagnese 6). In panchina: Gradilone, Siciliano, Lima, Donato. Allenatore: Galeano

SCALEA: Bellanza 5.5, Ruggiero 6, Bucciarelli 6, Petrillo 5.5, D’Amato 6, De Seta 6, Tufo 6 (69° Garofalo 6), Cersosimo 6, Yong 5.5 (61° Scoppetta 6), Mandarano 5.5, Pistone 5.5. In panchina: Corno, Trinchi, Silvestro, Toscano, Possidente. Allenatore: De Pascale 6

MARCATIORI: 6° Molinaro (A), 38° Ruggiero (S), 87° rig. Le Piane (A), 92° Scoppetta (S)
ARBITRO: Zito di Rossano 6 (Assistenti: Mascali e Pate di Paola 6)
NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: Dodaro e Perrotta (A), Petrillo, Ruggiero e Garofalo (S). Angoli 3-7. Recuperi: 2’ pt, 2’ st

Acri – Settimana travagliata per la squadra rossonera che termina nel peggiore dei modi con il gol del pareggio dello Scalea che arriva due minuti il novantesimo grazie ad un collpo di testa di Scoppetta che regala ai suoi un pari insperato fino a quel momento.
Per entrambe le formazioni, questa settimana, è stata vissuta tra mille difficoltà che però non hanno inciso nell’andamento dell’incontro.
Netto il divario tra le due formazioni, con la squadra di casa che ha sempre cercato di fare la partita attaccando la profondità con i vari Molinari e Le Piane, di contro la squadra tirrenica ha cercato di contenere le folate rossonere per colpirli in contropiede.
Il tecnico dei rossoneri, viste le difficoltà, parte con super Franza in porta, Ruffo e Meringolo sulle corsia esterne, la coppia Scarnato-Cianci al centro della difesa, a centrocampo Sposato, Stilo e Dodaro, Fabbricatore e Molinaro sulle fasce da supporto all'unica punta Le Piane.
Partono forti i rossoneri e al primo affondo passano in vantaggio grazie a Molinari che una volta recuperato un pallone a centrocampo, si invola verso l’area avversaria e dal limite lascia partire un fendente che si insacca nell’angolino dove Bellanza non può arrivare.
I minuti passano con i rossoneri di Galeano che frenano sul nascere qualsiasi azione bianconera. Al 30° i rossoneri vanno vicini al raddoppio grazie ad una bella azione manovrata, Dodaro pesca in area Molinari che di sinistro impegna in due tempi Bellanza. 4 minuti dopo ci prova Le Piane dalla distanza ma il tiro del rossonero termina poco alto ulla traversa.
I rossoneri controllano ma al 40° Meringolo commette una ingenuità atterrando, in area, Mandarano, per l’arbitro è rigore, batte Petrillo e superFranza para, sulla ribattutta si avvento Ruggiero che di piatto insacca.
Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo con i rossoneri che si presentano in varie occasioni dalle parti di Bellanza.
La partita si accende nei minuti finali, all’87°, quando il nuovo entrato Montagnese penetra in area e viene atterrato, per Zito è rigore, sul dischetto si presenta Le Piane che di piatto spiazza Bellanza.
Gli uomini di De Pasquale si buttano in avanti al 92° trovano un insperato pareggio, Petrillo dall’out di destra pennella per Scoppetta che, tutto solo, di testa deposita la palla in rete tra lo sconforto dei pochi tifosi accorsi allo stadio.

INTERVISTE
La settimana appena trascorsa, ha visto le due squadre essere accomunate dagli stessi problemi economici con i calciatori rossoneri che hanno esternato la loro rabbia attraverso due comunicati e proprio per questo chi si aspettava una presa di coscienza, da parte della società, è rimasto deluso.
Il solo dirigente presente sul terreno di gioco era Angelo Molinari che nel commentare l’accaduto ci ha detto, “per il momento non abbiamo novità di rilievo anche perchè nessuno si è preso la briga di essere presente, anche per mostrare vicinanza ai ragazzi. Per quanto riguarda la situazione cercheremo in settimana di appianare i contrasti per il bene dei ragazzi che stanno dimostrando attaccamento alla maglia.”


PUBBLICATO 03/04/2017





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 2188  
Santificazione. Alla messa di ringraziamento numerose autorita’. Nole’: seguire l’esempio di Sant’Angelo
Il Te Deum, cantato dal coro diretto dal maestro Giuseppe Fusaro, chiude la Santa Messa di ringraziamento in onore di Sant’Angelo, canonizzato in Vaticano domenica scorsa, celebrata da Francesco Nol ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2377  
Santificazione. In tremila alla messa di sabato
Sono giorni intensi e di festa, quelli che vive la comunità acrese in virtù della Santificazione di Sant’Angelo d’Acri. Domenica scorsa la Canonizzazione in Vaticano, da parte del Papa, lunedì la st ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 957  
IPSIA- ITI: Gli studenti conquistano la bandiera verde
Una scuola green. L’Ipsia Iti Ipseoa di Acri è entrato nella rosa degli istituti scolastici con la bandiera verde di Eco-Schools, programma internazionale dedicato agli studenti per l’educazione, la ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 617  
Il Beato Angelo e la Madonna Addolorata, manoscritto inedito di P. Giacinto da Belmonte
Attorno alla Santificazione di Sant’Angelo, vi sono numerose attività collaterali organizzate dai Frati cappuccini o da associazioni; percorsi, visite guidate, mostre, vendita di oggetti ed anche ri ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2572  
Morrone: un’emozione indescrivibile la canonizzazione di Sant'Angelo
“Essere in piazza San Pietro, in un mare di folla, davanti a Papa Francesco che proclama Santo il nostro Beato Angelo, è stata un’emozione indescrivibile che porterò dentro al mio cuore per tutta la ...
Leggi tutto