COMUNICATO STAMPA Letto 5069  |    Stampa articolo

Democrazia Culturale ufficializza due candidati a sostegno di Maurizio Feraudo.

Foto © Acri In Rete
Democrazia Culturale - Acri
Nella giornata di ieri 10 Maggio, il Presidente del movimento politico universitario Democrazia Culturale - Pietro Domma - ed il suo vice - Marco Inzillo -, accompagnati dal rappresentante interno di zona Marco Toscano, hanno incontrato l'avv. Maurizio Feraudo, per definire nei dettagli il sostegno, già giorni addietro annunciato, individuando ben 2 candidature e rispettando quella che è la parità di genere.
La scelta di inserire due studenti nella lista Cattolici Progressisti scaturisce proprio dall'esigenza di rappresentare il contesto universitario in un territorio sempre più abbandonato dalla cittadinanza giovanile, in modo da creare una sinergia tra i due enti, quello comunale di Acri e quello dell'Università della Calabria, e porre al centro della futura amministrazione un progetto che veda i giovani come i principali protagonisti.
I ragazzi che andranno a comporre la lista saranno Letizia Lupinacci e Natalino Servidio.
La prima studentessa di Giurisprudenza, iscritta al terzo anno, la quale ha già maturato una certa esperienza politica, essendo stata già impegnata in prima persona alle elezioni universitarie dello scorso maggio, nelle file della lista "Rinnovamento è Futuro".
Il secondo, invece, iscritto al corso di laura in Economia, deciso nell'intraprendere attivamente questa nuova esperienza. Entrambi mossi dalla voglia di dare una spinta al processo di ripresa del proprio paese.
Di seguito una dichiarazione congiunta dei candidati, dove esprimono le motivazioni della scelta:
"Con piena soddisfazione, crediamo che sia di fondamentale importanza fissare come punto di partenza l'impegno di noi giovani in prima linea verso un obiettivo principale: rilanciare la città di Acri attraverso la ricerca di processi di interazione tra la città di Acri e il mondo universitario. Sarà questo il nostro impegno concreto e diretto affinché possa realizzarsi una rete di comunicazione volta allo scambio - promozione di iniziative ed eventi: investimenti validi per una rivalutazione, rinnovamento e rilancio della nostra città, nell'interesse esclusivo al bene della collettività, in particolare modo quella giovanile. Auspicio, a nostro avviso, opportuno e indispensabile."
L'augurio di tutto il movimento è quello che il prossimo 11 giugno la città di Acri scelga l'unico candidato sindaco in grado di portare un rinnovamento vero e concreto, Maurizio Feraudo, e dia la possibilità a giovani intraprendenti, quali Letizia Lupinacci e Natalino Servidio, la possibilità di portare all'interno delle istituzioni una soffiata di novità, che non si manifesta solo nei volti, ma soprattutto nelle idee.

PUBBLICATO 11/05/2017





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 580  
Articolo Uno-MDP: "lavoriamo per garantire un futuro alla sanita’ acrese"
Continua l’impegno di Art. Uno Mdp per l’Ospedale “Beato Angelo d’Acri”, una delegazione composta da Mario Bonacci, Angelo De Bartolo e Mario Romano, ha avuto nella giornata di ieri un incontro inte ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 313  
Seconda edizione dell'incontro parrocchiale Amo Gesù Perchè...
Dopo il grande successo del primo appuntamento torna, il prossimo 19 gennaio, alle ore 20:30, “Amo Gesù Perché...”, l’evento organizzato dai giovani della Parrocchia SS.Annunziata di Acri e rivolto ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 128  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che sarà presente l’autoemoteca MARTEDI’ 23 GENNAIO 2018 dalle ore 7.30 alle ore 11:00 in VIA V. BAFFI nei pressi del BAR CAPRICC ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2079  
Da "Acri in movimento" solo figuracce
La campagna elettorale per le ormai prossime elezioni politiche di Marzo si appresta ad entrare nel vivo e porta con sé le consuete schermaglie, le consuete forzature, il consueto decadimento dei to ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1116  
Sindaci senza cuore e Sindaci senza memoria
È un brutto periodo per i cittadini d'Italia. A Como il Sindaco, senza cuore, a Natale vieta ai senza tetto della sua città di mendicare, ed ai cittadini di portare loro aiuti e un po ...
Leggi tutto