POLITICA Letto 3183  |    Stampa articolo

Verso le elezioni. Feraudo: “citta’ mortificata e vilipesa, occorre voltare pagina”

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
In questi ultimi anni la città è stata mortificata e vilipesa, occorre voltare pagina.” E’ uno dei tanti passaggi dell’intervento di Maurizio Feraudo nel corso dell’apertura della campagna elettorale tenutasi in piazza Matteotti.
Con lui anche i circa quaranta candidati al consiglio comunale inseriti nelle tre liste civiche Cattolici Progressisti, Progetto Europa e Cittadini in movimento.
Feraudo, già consigliere regionale di Italia dei valori, dal 2005 al 2010, ha spiegato le ragioni della sua scelta e toccato alcuni punti importanti del suo programma.
Prima, però, non ha lesinato forti critiche agli avversari: “ho deciso di candidarmi quando ho visto chi c’era dall’altra parte. Se gli elettori vogliono rivotare chi ha svuotato le casse comunali, provocando il dissesto finanziario, e chi non ha mantenuto gli impegni, lo facciano pure.”
Ed aggiunge: “ad ogni elezione  massimi rappresentanti regionali di alcuni partiti, promettono ma in realtà ci prendono in giro. Anche in questa occasione siamo costretti ad ascoltare promesse su ospedale e viabilità ma tutti conoscono  come stanno le cose, le mancanze, gli errori del passato e le responsabilità.”
Quindi alcuni punti del programma: “rilanciare l’economia è cosa prioritaria, occorre aiutare imprenditori e commercianti, prevedere sgravi fiscali per chi investe nel centro storico dove c’è spazio per la realizzazione di alberghi diffusi, prestare attenzione al decoro urbano, terminare le tante opere incompiute o trovare altre soluzioni, puntare sulle nostre eccellenze e, quindi, istituire un appuntamento annuale, stare accanto alle fasce deboli e realizzare una residenza per anziani, partecipare a tutti i bandi europei e sfruttare al meglio la canonizzazione del Beato Angelo.”
Infine l’ultima stoccata: “quando ricoprivo il ruolo di consigliere regionale, ho contributo a fare inserire i fondi della statale 660 e della Sibari-Sila, nell’Accordo di programma, ma da quel giorno solo errori e false promesse.”    

PUBBLICATO 21/05/2017





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1761  
Rifiuti. Servizio porta a porta. Ecco la ditta vincitrice del bando
Nella giornata di oggi l’ufficio tecnico ha comunicato la ditta aggiudicatrice dell'appalto inerente il servizio di raccolta differenziata porta a porta, trasporto e smaltimento dei rifiuti.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 978  
Premio Padula 2019. Ecco i vincitori
Michela Marzano per la narrativa con “Idda”, Salvatore Nigro per la saggistica con “La funesta docilità”, Corrado Formigli, giornalista de La7, per la sezione giornalismo, Mario Martone per la sezio ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1306  
I migliori licei calabresi in base al successo universitario. C’è anche il liceo “Julia”
La Fondazione Agnelli ha redatto la classifica che valuta gli istituti superiori italiani in relazione alla media dei voti e alla percentuale di esami superati dai diplomati. In Calabria, la provinc ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 375  
Il punto sulla Promozione. Terza sconfitta consecutiva per l'Acri
La copertina della decima giornata spetta al Belvedere, alla Rossanese ed all’Acri. La formazione tirrenica di Liparoto batte la Caccurese e resta prima, i bizantini ottengono la quarta vittoria di ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 788  
I fatti della settimana. Le nuove mete degli acresi, le potenzialità non sfruttate, la mancanza di consapevolezza
Mercoledì scorso, presso il caffè letterario, si è parlato di turismo grazie ad un’iniziativa organizzata da Acri in Rete in cui è stato presentato il nuovo libro di Raffaele Rio,
Leggi tutto