COMUNE Letto 4664  |    Stampa articolo

Comune. Randagismo: pronta l’oasi canina

Foto © Acri In Rete
Portavoce Sindaco - Acri
L’oasi canina è pronta e il fenomeno del randagismo sta per essere finalmente affrontato adeguatamente. E’ quanto si legge in una nota dell’Amministrazione Comunale. “In collaborazione con l’Asp, con alcuni cittadini, con i veterinari presenti sul nostro territorio e l’Associazione “Qua la zampa”, questa Amministrazione sta mettendo fine ad una grave problematica attraverso una prospettiva culturale nuova. Come sostenuto dal padre dell’etologia, K. Lorenz, "il cane è imprescibilmente legato all’uomo da migliaia di anni in una delle massime espressioni di coevoluzione presenti sul pianeta. Il randagismo è uno stato innaturale, forse un’esperienza di disperazione animale il cui principale responsabile è l’uomo, un problema a causa della sub cultura dell’uomo stesso."
Il cane vede nella sua famiglia di adozione, il proprio branco a tal punto di far dire a Schopenhauer: "chi non ha mai posseduto un cane non può sapere che cosa significhi essere amati." L’Amministrazione Comunale, in ottemperanza al Decreto n° 32 del maggio 2015, in collaborazione con la predetta Associazione, costituita da dieci soci fondatori e trenta giovani sostenitori, è riuscita a realizzare all’interno del bosco Gallice, di proprietà comunale, un sereno villaggio dei randagi e non il solito e inaccettabile canile di cemento. il villaggio richiede precise competenze che l’Associazione Qua la zampa ha già manifestato operano sul nostro territorio. l’Amministrazione Comunale è certa che l’Associazione garantirà una vita dignitosa e semi libera a quei cani senza fissa dimora. Il villaggio si estende su di un ettaro e potrà ospitare tutti i cani randagi presenti sul territorio. Esso rappresenta una delle poche strutture così organizzate sull’intero territorio nazionale ed in futuro dovrà diventare anche luogo di formazione per le giovani generazioni riguardo lo studuio del rapporto uomo-cane.
A tal riguardo, l’Assessorato alla cultura, ha previsto una serie di iniziative da tenersi nelle scuole, prima tra tutte quella sulla scelta del nome da dare al villaggio. Quest’anno ricorre il centenario della morte di Jack London, autore di “Zanna Bianca” e “Il richiamo della foresta”, per cui, attraverso un sondaggio, gli studenti dovranno scegliere, tra questi due, il nome da dare alla struttura. Il villaggio, una volta operativo, potrà contare anche sull’apporto dei cittadini attraverso una fattiva collaborazione con Qua la zampa.

PUBBLICATO 25/08/2016





Altre dal Comune

COMUNE  |  LETTO 1037  
L'Amministrazione comunale incontra il direttore generale Sergio Diego
Si è tenuto martedì 9, alle ore 10:00, presso la sede dell’ASP di Cosenza, un incontro fra il direttore generale, Sergio Diego e una delegazione dell’Amministrazione comunale di Acri con in testa l’ ...
Leggi tutto

COMUNE  |  LETTO 684  
Comune. Auguri di buone vacanze a tutti i ragazzi
L’Amministrazione comunale, formula gli auguri di buone vacanze, sicuramente meritate, a tutti i ragazzi e si congratula per il ricco cartellone offerto, alla città, dalle numerose scuole di danza p ...
Leggi tutto

COMUNE  |  LETTO 3428  
I disagi degli impianti di Trionto e Mucone non imputabili al Comune
Riguardo i disagi per la mancanza di acqua in alcune zone del territorio, l’ufficio tecnico, servizio acquedotti, precisa che essi sono dovuti all’interruzione dell’energia elettrica che ha interess ...
Leggi tutto

COMUNE  |  LETTO 2649  
Venerdì l'assessore Capalbo nelle scuole superiori per il giorno della memoria
Anche il Comune di Acri, ricorderà la Shoah. Venerdì prossimo, 27 gennaio, Giorno della Memoria, l’Assessore alla cultura e pubblica istruzione, Maria Paola Capalbo, si recherà nelle scuole superior ...
Leggi tutto

COMUNE  |  LETTO 3416  
Sala San Giacomo chiusa: solo una dimenticanza da parte degli uffici
Sabato scorso, un gruppo di liberi cittadini, associazioni ed alcuni partiti politici, non hanno potuto tenere il previsto incontro su “No all’esternalizzazione del servizio tributi”,  presso la sal ...
Leggi tutto