COMUNICATO STAMPA Letto 1039  |    Stampa articolo

Dal lavoro con le scuole alla mappatura dei Comuni. Presentati i risultati del progetto Ambiente e amianto

ONA Cosenza
Foto © Acri In Rete
È giunto al termine il progetto “Ambiente e Amianto”, il lavoro dell’Ona Cosenza finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha tenuto impegnato uno staff di volontari ed esperti dell’associazione per circa un anno.
I risultati sono stati presentati venerdì scorso alla Cittadella del Volontariato in un incontro a cui hanno preso parte il presidente dell’Ona Cosenza Giuseppe Infusini, il responsabile del progetto nonché commissario regionale Ona Beniamino Falvo, la coordinatrice del progetto e segretaria dell’associazione Rosaria Ginese, assieme alla squadra di giovani che ha portato avanti il lavoro: Alessia Falco, Carmine Ferraro, Iole Pardino, Serena Pecoraro, Francesco Piccolo, Giovanna Terranova, Mariassunta Veneziano.
Il team ha illustrato le diverse fasi del progetto, da quella organizzativa e formativa, alle attività sul campo, portate avanti con i Comuni di Rose e Montalto – dove sono stati attivi, per la durata del progetto, gli sportelli amianto – le scuole Ipsia “Marconi” di Cosenza e Itgc “G.B. Falcone” di Acri – rappresentato in sala dalla professoressa Tina Viteritti – e l’associazione culturale “In dulcedine societatis” di Rende.
La squadra dell’Ona Cosenza ha messo in luce i risultati concreti ottenuti, dalla mappatura della presenza di manufatti contenenti amianto nei territori oggetto del progetto alla predisposizione di un modello di rilevamento ed elaborazione dei dati.
Un modello la cui validità è stata sottolineata da Beniamino Falvo, in quanto non fine a se stesso ma riproponibile in altri contesti.
Soddisfatto del lavoro svolto Giuseppe Infusini, il quale però non ha mancato di sottolineare le difficoltà con le quali questo progetto è stato portato avanti, principalmente per il ritardo nella corresponsione dei finanziamenti ministeriali, ritardi che non hanno compromesso la riuscita del progetto solo grazie alla tenacia di tutta la squadra dell’Ona Cosenza.
Tra i presenti in sala anche gli studenti della Classe IV B dell’Ipss “L. Da Vinci” di Cosenza, scuola con la quale l’Ona sta svolgendo un percorso formativo ed orientamento di Alternanza Scuola Lavoro.

PUBBLICATO 04/12/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 439  
Focus. Il 1° compleanno dell'ambulatorio oncologico
Oltre mille prestazioni in dodici mesi, l'importanza di un servizio come questo sul territorio, il futuro, le aspettative e le patologie più frequenti.
Leggi tutto

VIAGGI  |  LETTO 825  
Una gita a… Bisignano
Conta 10mila abitanti, dista da Acri 13 km, si trova a 350 metri sul livello del mare sulle ultime propaggini collinose della Sila greca, a dominio della valle del Crati.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 599  
Prima Nazionale per Dalila Cozzolino nello spettacolo The Speaking Machine
Siamo in un futuro incerto: giorni in cui non sembreremo umani, ma ancora sapremo come essere tristi. Una donna lavora come macchina parlante, un cane umano dà piacere e un padrone di casa attende u ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 569  
Comune. Convenzione con Calabria Verde per la difesa del suolo
Il protocollo d’intesa, firmato da Comune e Calabria Verde, prevede la programmazione...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 870  
Ospedale Paola. Importanti interventi al reparto di cardiologia diretto dall’acrese Manes
Ancora importanti interventi all’ospedale di Paola, reparto di cardiologia diretto dall’acrese Maria Teresa Manes....
Leggi tutto