SPORT Letto 1151  |    Stampa articolo

Fc Calcio Acri. Vicenda al capolinea. L'11 luglio scade l’iscrizione

Redazione
Foto © Acri In Rete
Mancano oramai poche ore al termine dell’iscrizione (11 luglio) e la situazione resta molto complicata.
Nelle ultime ore abbiamo registrato due posizioni; da una parte Carlo Stumpo, già calciatore dei rossoneri nonché appassionato e più volte promotore di valide iniziative per salvare titoli e squadre, dall’altra la società uscente.
Il primo si è detto disponibile a farsi promotore di una cordata per l’iscrizione al campionato di Promozione (che costa 5.300 euro) con opzione per l’iscrizione all’Eccellenza in caso di rinunce e ripescaggi.
Ad un patto, però; che la società uscente consegni al Comune bilanci, con eventuali debiti, e liberatorie.
Una richiesta che ha indispettito la vecchia società, anche se questa l'anno scorso quando prese in mano le redini della società quest'utlima era stata iscritta regolarmente al campionato, che prontamente ha riposto; “restiamo stupiti considerato che nei giorni passati restammo d’accordo che al momento del passaggio di consegne, come fatto lo scorso anno, si sarebbe stipulato un verbale, sottoscritto da tutti i soci della passata gestione per mantenere fede all’impegno preso di onorare eventuali debiti della stagione appena conclusasi.
Il signor Stumpo (e il suo gruppo ) puo’, se realmente lo riterra’ opportuno, tranquillamente procedere nelle sue intenzioni di iscrizione al campionato e nella futura gestione societaria sicuro che nessun debito della passata gestione verra’ accollato
."
Fin qui, dunque, le due posizioni.
Spettatore il Comune, e non può essere altrimenti, visto la situazione finanziaria dell’Ente e i già tanti sacrifici fatti (a proposito le bollette Enel pari a 10mila euro chi le ha pagate?)
Il ripristino del manto erboso e la successiva manutenzione a chi spetta?
Con tante gravi criticità appare assurdo chiedere al Comune anche di accollarsi le spese per una squadra di calcio che, al momento, non ha neanche futuro (rosa da formare completamente e staff tecnico).
Insomma una situazione tutt’altro che rosea ed un anno sabatico, in modo che tutti possiamo riflettere con calma, non sarebbe male.

PUBBLICATO 09/07/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 334  
Focus. Questione rifiuti, video intervista all'assessore Iaquinta
Sarà emergenza o la regione troverà soluzioni? Quale la posizione del comune? Servono nuovi impianti ma dove farli? In caso contrario cosa potrebbe succedere?
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 477  
Rifiuti. Nominato il Commissario che dovrà individuare il sito dell’ecodistretto
Acri in rete, la testata che per prima ha scritto dell’ecodistretto, continua a seguire con attenzione la questione rifiuti. Il dipartimento Ambiente della Regione ha nominato Ida Cozza, 49 anni, Co ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1578  
Lettera ai genitori
Cari genitori, dal prossimo gennaio sarete chiamati a scegliere la scuola che dovrà frequentare vostro figlio. Si tratta di una decisione importante che non può essere presa d’impeto, tanto più che ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 306  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”, la manifestazione che si tiene all’interno del liceo classico nelle ore pomeridiane ed organizzata da studenti ed alunni. L’evento “Smartphonizzazi ...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 245  
La Mezzogiorno Foundation fa tappa al Liceo “Julia”
Si è tenuta presso il Liceo “Julia” la seconda tappa del Mezzogiorno Energy Day #restartsud....
Leggi tutto