COMUNICATO STAMPA Letto 1806  |    Stampa articolo

Ex Lsu-Lpu, Confial-Usb sul piede di guerra

Confial-Usb
Foto © Acri In Rete
Nei giorni scorsi si è tenuta un’assemblea CONFIAL-USB personale ex LSU/LPU, richiesto dalle rispettive RSU aziendali presso il Comune di Acri.
Erano presenti le RSU Michele Bertelli e Parise Pietro e il segretario nazionale Confial Benedetto Di Iacovo.
All’ordine del giorno l’approvazione del nuovo contratto decentrato; compensi specifiche responsabilità previste dal CCNL.
Gli ex LSU/LPU contrattualizzati a tempo determinato non ricevono gli stipendi da due mesi.Particolare attenzione è stata riposta proprio sul processo di stabilizzazione degli ex Lavoratori LSU/LPU, attesa le deliberazione del Consiglio regionale n 413, avente per oggetto: Legge regionale per la storicizzazione del precariato storico.
Di Iacovo ha evidenziato che ora tocca al Governo di storicizzare le somme di sua competenza (50 milioni) e di attivare le necessarie deroghe ai vincoli assunzionali, prevedendo un possibile ruolo sovrannumerario per l’assunzione a tempo indeterminato di tutto il precariato storico ex LSU/LPU.
L’assemblea ha dato mandato alle RSU e al segretario Di Iacovo di richiedere uno specifico incontro all’ammimisurazione per avviare con urgenza il necessario processo di stabilizzazione del precariato storico, atteso che questo personale, presente nell’Ente da oltre vent’anni, per pensionamento, è passato da oltre 97 unità alle attuali 70.
Cosa che, a parere del sindacato e delle RSU, dovrebbe facilitare la stabilizzazione, al di là dello stato di dissesto dell’ente, atteso che le risorse economiche a sostegno di detto processo sono esterne e non gravano sulle casse del Comune.
L’assemblea, conclusa dal segretario Di Iacovo, ha richiesto altresì al sindacato e alle RSU di proclamare lo stato di agitazione con conseguente blocco dei servizi ove l’amministrazione non dovesse convocare le OO. SS e le RSU e se, soprattutto, non si dovesse avviare il processo di stabilizzazione entro il mese di settembre, previa modifica del piano dei fabbisogni e di quello triennale.

PUBBLICATO 03/07/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 462  
Francesco Curto: bibliografia ragionata 1968-2018
La pubblicazione di Luigi M. Reale “Francesco Curto: bibliografia ragionata 1968-2018” rende omaggio al poeta e scrittore originario di Acri e residente a Perugia in Umbria, proponendo una bibliogra ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 817  
Dall'1 al 4 agosto la seconda edizione del Siluna fest
La seconda edizione del SilunaFest si tiene sempre ad Acri in Calabria, sulle montagne della Sila, dall’1 al 4 agosto con un programma e alcune iniziative che ne confermano sì le radici locali, ma a ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 859  
Stadio. La colpa non è nostra
L’Amministrazione comunale dopo le vicissitudini degli ultimi giorni, in merito alla squadra di calcio....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 860  
La verità e il rispetto delle istituzioni
Mi ritrovo ancora una volta a dover replicare ad alcune affermazioni fatte dalla maggioranza Comunale, in questa occasione nell’articolo del 28/6/2019 a firma del Consigliere Angelo Gencarelli
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1341  
Uno sguardo al futuro
Le belle iniziative hanno sempre un buon profumo, soprattutto quando a venire coinvolta è l'intera comunità. Lo scorso venerdì 28 Giugno si è tenuta, in piazza Sprovieri, la cerimonia di inaugurazi ...
Leggi tutto