COMUNICATO STAMPA Letto 2195  |    Stampa articolo

Ex Lsu-Lpu, Confial-Usb sul piede di guerra

Confial-Usb
Foto © Acri In Rete
Nei giorni scorsi si è tenuta un’assemblea CONFIAL-USB personale ex LSU/LPU, richiesto dalle rispettive RSU aziendali presso il Comune di Acri.
Erano presenti le RSU Michele Bertelli e Parise Pietro e il segretario nazionale Confial Benedetto Di Iacovo.
All’ordine del giorno l’approvazione del nuovo contratto decentrato; compensi specifiche responsabilità previste dal CCNL.
Gli ex LSU/LPU contrattualizzati a tempo determinato non ricevono gli stipendi da due mesi.Particolare attenzione è stata riposta proprio sul processo di stabilizzazione degli ex Lavoratori LSU/LPU, attesa le deliberazione del Consiglio regionale n 413, avente per oggetto: Legge regionale per la storicizzazione del precariato storico.
Di Iacovo ha evidenziato che ora tocca al Governo di storicizzare le somme di sua competenza (50 milioni) e di attivare le necessarie deroghe ai vincoli assunzionali, prevedendo un possibile ruolo sovrannumerario per l’assunzione a tempo indeterminato di tutto il precariato storico ex LSU/LPU.
L’assemblea ha dato mandato alle RSU e al segretario Di Iacovo di richiedere uno specifico incontro all’ammimisurazione per avviare con urgenza il necessario processo di stabilizzazione del precariato storico, atteso che questo personale, presente nell’Ente da oltre vent’anni, per pensionamento, è passato da oltre 97 unità alle attuali 70.
Cosa che, a parere del sindacato e delle RSU, dovrebbe facilitare la stabilizzazione, al di là dello stato di dissesto dell’ente, atteso che le risorse economiche a sostegno di detto processo sono esterne e non gravano sulle casse del Comune.
L’assemblea, conclusa dal segretario Di Iacovo, ha richiesto altresì al sindacato e alle RSU di proclamare lo stato di agitazione con conseguente blocco dei servizi ove l’amministrazione non dovesse convocare le OO. SS e le RSU e se, soprattutto, non si dovesse avviare il processo di stabilizzazione entro il mese di settembre, previa modifica del piano dei fabbisogni e di quello triennale.

PUBBLICATO 03/07/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 204  
Giovedì la Giornata dei doveri
Giovedì, alle ore 17:30, nei locali del Caffè Letterario, nel Palazzo Sanseverino-Falcone, si terrà, in concomitanza con la ricorrenza della nascita di Giorgio Ambrosoli, la terza edizione della “Gi ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 5445  
Le scuole di Acri non si toccano. Suggerimento ai due sindaci Acresi!
Ci sembra francamente sconcertante ed inverosimile la richiesta del Sindaco di Bisignano Lo Giudice fatta nei giorni scorsi al Dirigente Scolastico dell’ITIS di Bisignano, con la quale si chiede un ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1122  
La salute dei cittadini di Acri non può più aspettare
Nei giorni scorsi, Il sindaco e il Presidente della terza commissione sanità e servizi sociali del comune di Acri, Fausto Sposato, hanno incontrato il generale Cotticelli alla presenza del DG reggen ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 475  
ASPA, al via il progetto neanche per gioco
La Pubblica Assistenza A.S.P.A. con il progetto "neanche per gioco" co-finanziato dalla Regione Calabria (Avviso pubblico per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza locale ai sensi d ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 474  
Io non rischio, torna in piazza il 12 e 13 ottobre 2019
La campagna “Io non rischio” torna anche quest’anno in P.zza Sprovieri il 12 e 13 ottobre per promuovere le buone pratiche di protezione civile e sensibilizzare in maniera capillare i cittadini sui ...
Leggi tutto