NEWS Letto 4098  |    Stampa articolo

Gli studenti occupano il Liceo Julia

Redazione
Foto © Acri In Rete
Sabato mattina gli alunni del Liceo Scientifico sono passati alla linea dura e hanno occupato la struttura a seguito del provvedimento ordinato dalla provincia di Cosenza, proprietaria dell'immobile, che ha deciso di trasferire alcune classi dell’I.T.C.G.T. Falcone nei locali del, Liceo, dal momento che la spesa di oltre 100.000 euro per tali locali non può più essere sostenuta.
Gli studenti incrociano le braccia e non hanno alcuna intenzione di far partire i lavori per dividere la struttura e permettere che gli "ospiti" possano avere un ingresso indipendente.
Negli ultimi mesi sono state prospettate diverse soluzioni dalla Provincia alla Dirigente del Liceo Julia la quale, dopo aver interpellato una rappresentanza di genitori, il Collegio dei Docenti ed  il Consiglio d’Istituto, ha ritenuto opportuno non accettare nessuna delle opzioni proposte per il semplice fatto che permangono forti dubbi sulla piena agibilità dei luoghi interessati.
La prospettiva di una gestione condivisa tra i due Istituti, poi, dal punto di vista burocratico, pone delle responsabilità riguardo agli alunni in capo al Dirigente Scolastico, che vanno ben oltre il dovuto.
Per cercare una soluzione ai suddetti problemi il sindaco di Acri, Pino Capalbo, ha promosso un incontro tra la provincia, i Dirigenti del Liceo e dell’I.T.C.G.T ed una rappresentanza di studenti dei due Istituti, in cui ha prospettato, come misura temporanea, la possibilità di trasferire le classi rimaste senza sede nella struttura di “Monachelle”, in seguito alla dislocazione della sede dell’Agenzia delle Entrate a Palazzo Sprovieri.
L’assenza, per impegni improrogabili, della Dirigente del Liceo Julia, Rosa Pellegrino, non ha, però, consentito di giungere a una soluzione.
Gli alunni del Liceo, da parte loro, hanno deciso, occupando l’istituto, di chiedere un sopralluogo tecnico dell’ultimo piano della struttura del Liceo, originariamente adibito ad archivio/biblioteca, in cui dovrebbero essere trasferiti per lasciare spazio, al primo piano, alle classi dell’I.T.C.G.T, al fine di verificarne l’idoneità a contenere le classi, in gran parte numerose.
Gli studenti hanno inviato la richiesta scritta alla Regione Calabria, ai Vigili del Fuoco e, per conoscenza, alla Provincia di Cosenza e al Sindaco di Acri.
Ora non resta che attendere una risposta.

PUBBLICATO 03/09/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1265  
Apre il mercato della Coldiretti. Presenti anche due aziende acresi
Un punto di riferimento per chi cerca prodotti di qualità e locali. Nei giorni scorsi è stato inaugurato il mercato della Coldiretti Campagna Amica. E’ ubicato a Cosenza in
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1642  
Ospedale. Martedì la diretta del Tg Ten
Il Tg Ten, (visibile sul canale 10 del digitale terrestre) diretto da Attilio Sabato, si occuperà dell’ospedale Beato Angelo. Lo farà martedì prossimo, 22, con una diretta
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 4532  
Politica. Alla Leopolda c’è anche il Comitato Acri ritorno al futuro
La kermesse sta riscontrando un grande successo. Italia Viva c’è e, a quanto pare, attira l’attenzione....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2629  
Ambiente. Sila. Ecco il foliage
Quanti, come noi, in questo periodo si stanno recando nella vicina Sila Grande...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3848  
Polizia Municipale. Ecco il concorso
Occupati i due posti riservati all’ufficio tecnico (urbanistica e lavori pubblici, tramite mobilità), ora tocca alla Polizia Municipale. Il Comune ha dato il via libera al concorso per soli esami pe ...
Leggi tutto