NEWS Letto 4788  |    Stampa articolo

Verso la santificazione. EATV e Acri In Rete trasmetteranno l’evento

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Viste guidate ai musei, ai palazzi storici, alla casa cappella e naturalmente alla imponente basilica. La Canonizzazione del Beato Angelo d’Acri, è anche questo: turismo e percorsi religiosi, per turisti e residenti.
I frati cappuccini e le associazioni di volontariato sono a disposizione per accompagnare quanti vogliano visitare i luoghi di culto frequentati da Sant’Angelo.
Già da alcune settimane pellegrini provenienti da ogni angolo della regione, stanno invadendo la città del nuovo Santo e visitando le location più importanti.
La prima tappa è certamente la basilica: la posa della prima pietra avvenne nel 1893, l'inaugurazione nel 1898. All’interno di essa, un’urna bronzea accoglie le ossa ricomposte di Frate Angelo. Il presbiterio ha un elegante pavimento in marmo rosso mentre l'aula lo ha in granito.
Presenti anche un organo monumentale dalle tremila canne e due tastiere, dipinti e tele.
Accanto alla basilica, il Convento, quindi il museo inaugurato nel 1992 che ospita numerose reliquie tra cui il cordone, molto richiesto dai cittadini, i sandali, le posate, il mantello, gli occhiali ed alcuni libri.
Accanto al museo, la piccolissima cella dove soleva riunirsi in preghiera. A pochi metri dalla basilica, è presente la chiesa cappella costruita sui resti della casa natale di Sant’Angelo.
Meritano una visita anche le diverse chiese presenti nel centro storico: Santa Chiara, San Nicola di Belvedere, del Rinfresco, San Francesco di Paola. Da vedere anche la famosa Pietra sita in via Pompio su cui, secondo alcuni testi, preferiva sedersi durante le sue lunghe passeggiate.
Altre utili informazioni si possono ottenere consultando i siti www.beatoangeloacri.it, acrinrete.info o telefonando allo 0984/953368.
Papa Francesco celebrerà la Santa Messa e presiederà il rito della canonizzazione in piazza San Pietro alle ore 10. Per l'evento saranno presenti oltre seimila calabresi, oltre a vescovi, sacerdoti, religiosi.
Per chi non può assistere dal vivo, la Santa Messa sarà trasmessa a partire dalle ore 10 su EATV (canale 623 del digitale terrestre) in collaborazione con Acri In Rete, TV2000 (canale 28 del digitale terrestre) e sull'emittente diocesana Radio Jobel..
Previsto anche un grande schermo nello spazio antistante la Basilica.

PUBBLICATO 13/10/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1089  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1312  
Scuola. Ecco i tre nuovi indirizzi scolastici
Nuovi indirizzi scolastici e nuove opportunità. Dal 7 al 30 gennaio, genitori e studenti....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 882  
Rifiuti. Nominato il Commissario che dovrà individuare il sito dell’ecodistretto
Acri in rete, la testata che per prima ha scritto dell’ecodistretto, continua a seguire con attenzione la questione rifiuti. Il dipartimento Ambiente della Regione ha nominato Ida Cozza, 49 anni, Co ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 427  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”, la manifestazione che si tiene all’interno del liceo classico nelle ore pomeridiane ed organizzata da studenti ed alunni. L’evento “Smartphonizzazi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2385  
Carabinieri, presto il trasferimento in altra sede
A molti di noi mancherà. Si tratta della caserma dei carabinieri sita in via delle Filande, ovvero in un luogo centrale dove, in auto o a piedi, ci si passa con facilità e spesso. E non può essere a ...
Leggi tutto