NEWS Letto 3056  |    Stampa articolo

Santificazione. Oggetti, poesie e raccolte nel culto di Sant’Angelo

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
La Santificazione di Sant’Angelo, al secolo Luca Antonio Falcone, ha permesso a molti devoti di far conoscere, ed apprezzare, la ripubblicazione dia antichi libri, la realizzazione di oggetti, per lo più in legno o vetro, o la raccolta di immaginette relative al frate cappuccino. Nei giorni scorsi ci siamo occupati di un testo del 1885, scritto da padre Giacinto Osso in occasione della donazione di un quadro rappresentante il Beato Angelo mentre consegna alla città la statua della Madonna Addolorata. Una raccolta di poesie scritte da letterati acresi.
Tanti sono gli hobbisti che stanno realizzando oggetti, di grandi e piccole dimensioni, in onore di Sant’Angelo, esposti in diversi esercizi commerciali della città.
Oggi è la volta di Marco Zaretta, devoto da sempre, che possiede un centinaio di immaginette, cromolitografie e incisioni del Beato Angelo.
Le custodisce gelosamente perché, molti, hanno anche trecento anni di storia.
Zaretta le ha “scovate” ed acquistate su internet o presso mercatini specializzati. In molte di esse la scrittura è in lingua latina. Insomma hanno un patrimonio di inestimabile valore.
Sarebbe bello, visto che non è stato fatto in questi giorni di festa, che i frati cappuccini promuovessero un allestimento perché questi oggetti possano essere mostrati a residenti, turisti e religiosi. Intanto proseguono gli appuntamenti in basilica in vista della ricorrenza della morte di Sant’Angelo che cade il 30 ottobre. Domenica 29, per la prima volta, sarà celebrata la vigilia con messa a mezzanotte officiata da Carlo Calloni, postulatore generale dei frati minori di Calabria, lunedì 30, ricorrenza della morte, fiera e sante messe alle 8,9,10,30, 12 e 18, quest’ultima celebrata da Mauro Johri, ministro generale dei frati minori della Calabria.
Alle 19 i sindaci di Acri e Cetraro accenderanno la lampada votiva dinanzi l’urna che ospita le ossa ricomposte di Sant’Angelo.
E’ possibile visitare sia il museo che la casa cappella ma anche i luoghi frequentati dall’Apostolo della Calabria.
Tutte le informazioni si possono ottenere sul sito www.santoangeloacri.it.



PUBBLICATO 27/10/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1268  
Apre il mercato della Coldiretti. Presenti anche due aziende acresi
Un punto di riferimento per chi cerca prodotti di qualità e locali. Nei giorni scorsi è stato inaugurato il mercato della Coldiretti Campagna Amica. E’ ubicato a Cosenza in
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1647  
Ospedale. Martedì la diretta del Tg Ten
Il Tg Ten, (visibile sul canale 10 del digitale terrestre) diretto da Attilio Sabato, si occuperà dell’ospedale Beato Angelo. Lo farà martedì prossimo, 22, con una diretta
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 4538  
Politica. Alla Leopolda c’è anche il Comitato Acri ritorno al futuro
La kermesse sta riscontrando un grande successo. Italia Viva c’è e, a quanto pare, attira l’attenzione....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2636  
Ambiente. Sila. Ecco il foliage
Quanti, come noi, in questo periodo si stanno recando nella vicina Sila Grande...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3854  
Polizia Municipale. Ecco il concorso
Occupati i due posti riservati all’ufficio tecnico (urbanistica e lavori pubblici, tramite mobilità), ora tocca alla Polizia Municipale. Il Comune ha dato il via libera al concorso per soli esami pe ...
Leggi tutto