NEWS Letto 3544  |    Stampa articolo

Verso il Premio Padula. Ecco i sei finalisti

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Ernesto Galli Della Loggia con “Il tramonto di una nazione”, Giulia Sissa con “La gelosia”, Francesco Bausi con “Leggere il decameron”, per la saggistica, Domenico Dara con “Appunti di meccanica”, Simona Lo Iacono con “Il morso”, Michele Mari con “Leggenda privata”, per la narrativa, sono i finalisti della decima edizione del Premio letterario Vincenzo Padula organizzato dalla Fondazione Padula, presieduta da Giuseppe Cristofaro e dall’Amministrazione Comunale, assessorato alla cultura.
L’evento, in programma dal 29 novembre al 2 dicembre, giornata della premiazione, si terrà, come al solito al palazzo Falcone.
I sei finalisti incontreranno i cittadini e gli studenti, coinvolti nel Premio, nei seguenti giorni; Galli Della Loggia, il 3 novembre alle 17,30, Sissa il 6 novembre alle 17,30, Bausi l’8 novembre alle 17,30, Dara il 9 novembre alle 9,30, Lo Iacono il 10 novembre alle 9,30 e Mari l’11 novembre alle 9,30.
Gli incontri si terranno al palazzo Falcone. Il Premio coinvolge, sin dalla sua istituzione, tutte le scuole del territorio con gli studenti impegnati nella lettura e nella recensione dei testi.
Le migliori recensioni saranno premiate con borse di studio.
La manifestazione si è oramai ritagliata uno spazio rilevante nel panorama culturale non solo regionale ma anche nazionale e permette alla città di essere proiettata, per alcuni giorni, al di fuori dei confini comunali.
Lo scorso anno il Premio ha catturato l’attenzione anche di Sette, il noto settimanale del Corsera, che gli ha dedicato un’ampia pagina di commenti arricchiti da foto della giornata conclusiva.
L’evento prevede incontri, sia al mattino che al pomeriggio, mostre, seminari.
Negli anni scorsi il Premio ha visto la partecipazione di grossi nomi tra cui Mario Monicelli, Riccardo Iacona, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Daniel Pennac, Nanni Moretti, Carmine Abate, Gianni Amelio, Ferruccio De Bortoli, Claudio Martelli.
Il Premio è intitolato all’acrese Vincenzo Padula, prete, scrittore e giornalista vissuto tra il 1819 ed il 1893, noto per le sue battaglie a favore dei disagiati e contro i nobili, fondatore del giornale Il Bruzio deve tacere, poi fatto chiudere dai poteri forti. La giuria, presieduta da Walter Pedulà, è composta da Nicola Merola, Raffaele Nigro e Santino Salerno
In questa edizione sarà ricordato Giovanni Russo, editorialista del Corsera e componente della giuria scomparso qualche mese fa.

PUBBLICATO 31/10/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS   |  LETTO 1636  
Ospedale. Martedì la diretta del Tg Ten
Il Tg Ten, (visibile sul canale 10 del digitale terrestre) diretto da Attilio Sabato, si occuperà dell’ospedale Beato Angelo. Lo farà martedì prossimo, 22, con una diretta
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 4531  
Politica. Alla Leopolda c’è anche il Comitato Acri ritorno al futuro
La kermesse sta riscontrando un grande successo. Italia Viva c’è e, a quanto pare, attira l’attenzione....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2622  
Ambiente. Sila. Ecco il foliage
Quanti, come noi, in questo periodo si stanno recando nella vicina Sila Grande...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3836  
Polizia Municipale. Ecco il concorso
Occupati i due posti riservati all’ufficio tecnico (urbanistica e lavori pubblici, tramite mobilità), ora tocca alla Polizia Municipale. Il Comune ha dato il via libera al concorso per soli esami pe ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 678  
Mostra micologica… ma senza liofilizzatore
Per sabato 26 e domenica 27, è prevista la Mostra micologica e botanica a cura dell’associazione micologica Bresadola. Si tratta della venticinquesima edizione
Leggi tutto