NEWS Letto 11861  |    Stampa articolo

Morte Fusaro. La vicenda finisce su rai2 a "i fatti vostri"

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
La morte di Antonio Fusaro cattura l’attenzione della Rai ed in particolare della giornalista Silvia Squizzato che ha ripercorso l’intera storia.
Lunedì prossimo, dalle 12,10, il seguito e popolare programma “I fatti vostri” si occuperà di Fusaro, morto nel 2014 dopo una delicata operazione chirurgica.
In studio ci saranno il legale della famiglia Fusaro, Mario Murano, e le sorelle dello sfortunato Antonio, Annunziata ed Immacolata intervistati dal conduttore Giancarlo Magalli.
La vicenda risale al 2014 quando Antonio, affetto da una malformazione al cuore, decide di sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico presso l’ospedale di Novara.
Le cose, però, non andarono per il verso giusto, dopo qualche giorno Antonio fu trasportato all’ospedale di Torino dove, purtroppo, morì.
Le sorelle Annunziata e Patrizia ritennero che l’equipe medica commise degli errori sicchè decisero di intraprendere le vie giudiziarie.
La Procura di Novara apre un fascicolo e indaga Mauro Rinaldi, Ezio Micalizzi, Mario Commodo, Marco Lanfranchi, Barbara Giamundo e Daniele Pierelli, l’intero staff medico, per l’accusa di omicidio colposo.
Nello scorso mese di settembre la Procura di Novara avvisa gli indagati della conclusione indagini e nel provvedimento contesta agli stessi “di avere scelto una procedura chirurgica particolarmente pericolosa e per la quale non avevano ancora raggiunto il livello di preparazione adeguata.” Si parla, inoltre, di “imperizia, negligenza ed inosservanza di norme di buona pratica sanitaria.”
Il legale Mario Murano dice; “è in atto una lotta per ottenere giustizia e in essa impegneremo tutte le forze al riguardo, questa immane tragedia valga come raccomandazione a chiunque si appresti ad intraprendere un simile viaggio della speranza in lontane strutture sanitarie ad informarsi bene dove si va e sull'idoneità dei sanitari che dovranno occuparsi delle loro condizioni di salute, ulteriori novità riserverà il procedimento sulla falsità delle cartelle cliniche ed in particolare del registro operatorio, tenuto con modalità telematiche, che ha permesso di rilevare ogni presumibile manipolazione.”
Le sorelle Annunziata e Patrizia dicono; “vogliamo vederci chiaro e sapere cosa è successo quel giorno, se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi per la morte del nostro caro fratello, confidiamo nella giustizia.”


PUBBLICATO 18/11/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1315  
Ospedale. Ecco cosa manca
Personale, personale, personale. La richiesta è unanime. Da amministratori e addetti ai lavori....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2524  
Dora Capalbo vince in Sardegna
Gli acresi continuano a farsi apprezzare in tutti i settori. Sta diventando, oramai, una felice scoperta quotidiana. Oggi tocca alla poesia ed a Dora Dora Capalbo che ha vinto in Sardegna il "Premi ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1126  
Pizzerie. Vadolì nel Gambero Rosso 2020
Ancora un riconoscimento per la ristorazione acrese ed in particolare per la pizza, questa volta quella rotonda e cotta nel forno a legna. Ritorno alla terra, management dell’identità e valorizzazio ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1014  
Agroalimentare. Le nuove opportunità del Psr
Nei giorni scorsi, presso la sala convegni del ristorante La vecchia noce, si è tenuto un convegno-dibattito sulle nuove opportunità...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1256  
Apre il mercato della Coldiretti. Presenti anche due aziende acresi
Un punto di riferimento per chi cerca prodotti di qualità e locali. Nei giorni scorsi è stato inaugurato il mercato della Coldiretti Campagna Amica. E’ ubicato a Cosenza in
Leggi tutto