NEWS Letto 5046  |    Stampa articolo

I militari della Forestale di Acri sequestrano un'area di 5000 mq

Redazione
Foto © Acri In Rete
I militari della Stazione Forestale di Acri hanno sequestrato a Bisignano un'area di 5000 metri quadrati di proprietà dell'Arcidiocesi di Cosenza all'interno della quale è stato effettuato il taglio, abusivo, di 62 piante di Robina, Pioppo e Ontano.
Il titolare della ditta boschiva che ha proceduto al taglio delle piante senza la necessaria autorizzazione è stato denunciato in quanto in possesso di un solo verbale di consegna per taglio piante in area comunale.
E' stato denunciato, per abuso d'ufficio, anche il responsabile del settore Lavori Pubblici del Comune di Bisignano, poiché alcune delle località indicate nel verbale sono risultate essere aree boscate per le quali non poteva essere affidato un taglio diretto degli alberi.

PUBBLICATO 01/03/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1421  
Notte Bianca. Il programma
Sabato 17 agosto è in programma la Notte Bianca. Tanti gli eventi che prenderanno il via alle 20 e termineranno alle prime luci dell'alba.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1244  
Ecodistretto e referendum. Feraudo antesignano
Anche in questo scorcio del mese di agosto, la questione Ecodistretto, sollevata per prima da Acri in Rete, continua a tenere banco. Dopo aver contattato l’ing. Martino, della Martino Associati, la ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 980  
Visioni differenti: il cinema all'aperto
Dal 9 al 25 agosto, in piazza S. Domenico, si terrà la rassegna cinematografica all'aperto "Visioni Differenti".
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1619  
Verso le Regionali. Occhiuto in città
Non è dato ancora sapere se si vota a novembre, cioè a fine legislatura, febbraio o addirittura ottobre con le Politiche...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 886  
Ritornano gli incendi
Incendi diffusi sull’intero territorio provinciale. L’ultimo in ordine cronologico è divampato intorno alle 16 sulle colline che sovrastano Cosenza, nel Comune di Carolei.
Leggi tutto