NEWS Letto 6365  |    Stampa articolo

Sosta selvaggia. Se vuoi parcheggiare il grattino devi comprare

Redazione
Foto © Acri In Rete
Era ora. Manca poco alla fine della sosta, selvaggia ed indiscriminata, dei veicoli, piccoli e grandi. Anche la cittadina silana si adegua.
Tra breve, se si vuole parcheggiare, bisogna essere muniti dei cosiddetti grattini.
Il disciplinare del nuovo provvedimento, sarà discusso, ed eventualmente approvato, nel consiglio comunale di lunedì prossimo.
Il costo del ticket è di un euro per un’ora e riguarderà le fasce di orario che vanno dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.
Una decisione necessaria ed opportuna, soprattutto per alcune aree del centro cittadino dove gli utenti parcheggiano i mezzi anche per l’intera giornata penalizzando, di fatto, i commercianti.
Le zone in cui si registrano le soste selvagge e che saranno coinvolte dal provvedimento, saranno quelle in cui sono già presenti le strisce di colore blu, quindi via Padula, dove sono presenti negozi, un istituto bancario, il poliambulatorio sanitario, il mercato ortofrutticolo, un ufficio postale, l’agenzia delle entrate e una scuola, via Jungi, zona centrale e piena di attività commerciali, la zona ospedaliera e via Amendola, a ridosso della zona pedonale.
Al momento in queste zone sono presenti parchimetri ma non funzionano, ciò induce gli automobilisti a lasciare il proprio mezzo per ore ed ore.
I grattini saranno, quindi, la novità dell’estate 2018. Tagliandi da anni diffusi in altre località, faranno capolino anche ad Acri e saranno in vendita in molti negozi, in particolare nelle edicole e nelle tabaccherie.
La questione viabilità, finalmente, sembra essere al centro dell’agenda politica dell’amministrazione Capalbo e meno male visto che ultimamente gli acresi sembrano essere molto indisciplinati.
Tanti i disagi ed i pericoli, infatti, che incontrano i pedoni a causa di soste inopportune e addirittura in area vietata.
L’introduzione del parcheggio a pagamento favorisce sicuramente un più razionale e distribuito uso degli spazi da parte degli utenti, consentendo anche un più diffuso e differenziato accesso agli esercizi commerciali ed agli uffici.

PUBBLICATO 04/05/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 752  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1296  
Scuola. Ecco i tre nuovi indirizzi scolastici
Nuovi indirizzi scolastici e nuove opportunità. Dal 7 al 30 gennaio, genitori e studenti....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 872  
Rifiuti. Nominato il Commissario che dovrà individuare il sito dell’ecodistretto
Acri in rete, la testata che per prima ha scritto dell’ecodistretto, continua a seguire con attenzione la questione rifiuti. Il dipartimento Ambiente della Regione ha nominato Ida Cozza, 49 anni, Co ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 417  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”, la manifestazione che si tiene all’interno del liceo classico nelle ore pomeridiane ed organizzata da studenti ed alunni. L’evento “Smartphonizzazi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2382  
Carabinieri, presto il trasferimento in altra sede
A molti di noi mancherà. Si tratta della caserma dei carabinieri sita in via delle Filande, ovvero in un luogo centrale dove, in auto o a piedi, ci si passa con facilità e spesso. E non può essere a ...
Leggi tutto