NEWS Letto 3797  |    Stampa articolo

Opere incompiute. A breve l'ascensore salira' e scendera'

Redazione
Foto © Acri In Rete
L’ascensore che collega viale Calamo con via Padula, a breve entrerà in funzione. L’opera fu realizzata ben undici anni fa e faceva parte dei cosiddetti Pit, piani integrati turistici e Psu, piani di sviluppo urbano.
Fu l’amministrazione guidata da Nicola Tenuta, cento destra, dal 2000 al 2005, ad intercettare i fondi regionali per riqualificare alcune zone del centro e realizzare importanti opere.
Nella lista, difatti, comparivano la riqualificazione di via Padula, di via Roma, di piazza Beato Angelo, di piazza Sprovieri, ora area pedonale.
Tra le opere da realizzare anche le scale mobili che dovevano congiungere via Calamo, area parcheggi, con via Padula, cuore del centro storico. Siamo nel 2001.
L’amministrazione comunale seguente, guidata da Elio Coschignano, 2005/2010, centro sinistra, decise di optare per un ascensore che, non solo non è mai entrato in funzione ma che è stato al centro di tantissime polemiche. Anche l’assessore regionale all’urbanistica di quel tempo, Tripodi (clicca qui), criticò l’opera definendola un obbrobrio mal concepito in un contesto urbanistico ed architettonico che nulla a che fare con quello della zona.
Intervenne anche il dipartimento regionale di urbanistica che accusò l’amministrazione comunale di aver modificato l’opera originaria ed aver violato il protocollo d’intesa.
Oltre a problemi burocratici insorsero anche altri di natura tecnica; l’ascensore, per poter funzionare, deve rispettare norme in materia ed essere dotato di alcuni dispositivi tra cui video camere e sistemi di allarme. Necessaria, anche, la presenza costante di personale adeguatamente formato. Oggi, finalmente, pare che questi ostacoli siano stati superati.
E’ un bel colpo da parte dell’amministrazione guidata da Capalbo che in nove mesi è riuscita a risolvere questioni che si protraggono da dieci anni.
L’ascensore, in questi giorni oggetto di un’ accurata manutenzione interna ed esterna, dovrebbe funzionare solo negli orari di punta, ovvero dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.
Si tratta di un’opera importante perché collega via Calamo, dove insistono un centinaio di parcheggi, con via Padula, cuore pulsante del centro storico dove sono presenti, oltre che numerose attività commerciali anche palazzo Padula, sede dell’omonima Fondazione, un istituto bancario, il poliambulatorio, un ufficio postale, una scuola e gli uffici dell’agenzia delle entrate.
Un’opera, quindi, che serve a decongestionare il traffico di via Padula.
Chi, infatti, deve recarsi in questa strada può parcheggiare in via Calamo ed utilizzare, gratuitamente, l’ascensore posizionata di fronte palazzo Padula.
A breve, quindi, cambieranno, e di molto, le abitudini di residenti e turisti per quanto riguarda il piano traffico, soprattutto in questa zona.
L’amministrazione comunale, infatti, ha previsto anche l’introduzione del ticket parcheggi, i cosiddetti grattini, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, per un costo di un euro ad ora nelle zone più frequentate, ovvero zona ospedaliera, via Amedola, via Padula, via Jungi.
Un provvedimento resosi necessario per ridimensionare il problema legato alla sosta selvaggia, indiscriminata e a tempo indeterminato che, di fatto, penalizza le attività commerciali.

PUBBLICATO 07/05/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1165  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1321  
Scuola. Ecco i tre nuovi indirizzi scolastici
Nuovi indirizzi scolastici e nuove opportunità. Dal 7 al 30 gennaio, genitori e studenti....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 895  
Rifiuti. Nominato il Commissario che dovrà individuare il sito dell’ecodistretto
Acri in rete, la testata che per prima ha scritto dell’ecodistretto, continua a seguire con attenzione la questione rifiuti. Il dipartimento Ambiente della Regione ha nominato Ida Cozza, 49 anni, Co ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 431  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”, la manifestazione che si tiene all’interno del liceo classico nelle ore pomeridiane ed organizzata da studenti ed alunni. L’evento “Smartphonizzazi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2388  
Carabinieri, presto il trasferimento in altra sede
A molti di noi mancherà. Si tratta della caserma dei carabinieri sita in via delle Filande, ovvero in un luogo centrale dove, in auto o a piedi, ci si passa con facilità e spesso. E non può essere a ...
Leggi tutto