NEWS Letto 4101  |    Stampa articolo

Spacciavano droga a minorenni: tre misure cautelari

Redazione
Foto © Acri In Rete
I militari della Stazione Carabinieri di Acri, coadiuvati dai militari della Compagnia Carabinieri di Rende, hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale di Cosenza, che dispone la misura degli arresti domiciliari nei confronti di un 38enne di Acri e di obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nei confronti di una 20enne ed un 19enne entrambi di Acri, tutti responsabili del reato di “detenzione ai fini di spaccio si sostanze stupefacenti”.


L’attività d’indagine, iniziata nel mese di gennaio 2018, ha consentito di delineare la responsabilità dei tre persone, due uomini e una donna, le quali, in concorso tra loro, cedevano in più occasioni, sostanze stupefacenti del tipo “cocaina”, “hashish” e “marijuana” a innumerevoli giovani della città di Acri.
Una storia che ha visto come malcapitati protagonisti, numerosi giovanissimi della città di Sant’Angelo.
Tantissime le cessioni di sostanza stupefacente accertate, soprattutto in favore di minorenni uno dei quali, un 16enne di Acri, impiegato quale pusher, è stato costretto a subire vessazioni e intimidazioni dal fornitore (il 38enne che deve rispondere anche del reato di tentata estorsione), poiché, dopo aver perso un ingente quantitativo di stupefacente del tipo “marijuana”, sequestrato dai militari operanti, veniva minacciato di morte per diversi mesi dall’uomo che pretendeva la restituzione della somma di 3.500€ pari al corrispettivo di sostanza stupefacente persa.
Le piazze di spaccio preferite erano i luoghi di ritrovo dei giovani (parchi pubblici, piazzette..), ma anche i vicoli del centro storico di Acri ove, al fine di eludere eventuali controlli, lo stupefacente veniva occultato, dai tre pusher, all’interno di mattonelle di abitazioni disabitate per la successiva cessione agli acquirenti.
Nel corso delle attività venivano denunciate in stato di libertà nr. 2 persone e sequestrati circa 30 grammi di “cocaina”, 500 grammi di “marijuana” e 110 grammi di “hashish”, per un giro di affari di circa 10.000€.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.
L’attività odierna mette in risalto la particolare determinazione con cui i militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, agli ordini del Tenente Colonnello Piero Sutera, coordinati dalla Procura della Repubblica del capoluogo Bruzio, contrasta il fenomeno dello “spaccio di sostanze stupefacenti”, vera e propria piaga sociale tra i giovani della provincia.

fonte cosenzapost.it

PUBBLICATO 06/12/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1084  
Morte Toscano. Condannato il Comune. Risarcimenti per due milioni
La vicenda risale al 2004, quando Luigi Toscano, trentenne, muore a seguito di un incidente sul lavoro al di fuori dello stadio comunale di via Seggio, oggetto di lavori appaltati dal Comune....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1598  
Scuola e Istituzioni. L'Ipsia in visita al Senato ed alla Camera
Un’esperienza importante ed entusiasta. Grazie ad un progetto extracurriculare, portato avanti dalla docente Maria Carmela D’Agostino...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1595  
Politiche giovanili. Si è insediato il Consiglio Comunale dei ragazzi
E’ stato un momento di festa ma anche di riflessione e di aggregazione. Da una parte i ragazzi, seduti al posto degli adulti nella sala del consiglio “Falcone”...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 885  
Scuola. Iscrizioni alle Superiori. Bene Liceo e Istituto professionale. Male Geometra
Entro lo scorso 31 gennaio, era possibile iscriversi agli Istituti scolastici, inferiori e superiori. In questa sede diamo qualche dato, ufficioso, riguardante solo le superiori...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 866  
Sgarbi. Evento rinviato a marzo
L’evento in programma il prossimo 9 febbraio, alle 18, presso palazzo Falcone, con Vittorio Sgarbi...
Leggi tutto