NEWS Letto 1203  |    Stampa articolo

Presentato il nuovo romanzo di Manuel Francesco Arena, Il sapore agro del tramonto

Redazione
Foto © Acri In Rete
Lo scorso Sabato 15 dicembre nella sala del Caffè Letterario del palazzo Sanseverino-Falcone di Acri, con il patrocinio del Comune di Acri e della Fondazione V. Padula, è avvenuta la presentazione del nuovo romanzo del giovane narratore acrese Manuel Francesco Arena. Hanno dialogato con l’autore Angelo Vaccaro, Giuseppe Cristofaro, Piergiorgio Garofalo e l’assessore alla cultura del comune di Acri Giuseppe Giudice.
L’opera, è ambientata negli inizi del ‘900 tra la Sila Greca, un paese di fantasia corrispondente al nome di Pietrarizzo e un’inedita città di Cosenza.
Il protagonista è Nunzio D’anfiero, un giovane tormentato che fin da bambino si scontrerà contro un destino avverso. L’assassinio del padre da parte del signorotto del paese quando lui è solo un bambino, lo porterà a covare un forte sentimento di vendetta che in futuro finirà per tirarlo in una spirale di violenza inaudita.
Lo Spettro della Sila, questo il nome che gli attribuiscono, sarà il protagonista di una vita delittuosa dove non c’è spazio al pentimento o al rimorso, se non nella consapevolezza della sconfitta che avverte prima della morte.
Il romanzo, per certi aspetti crudo e forte negli eventi e nel linguaggio, si apre a fasi dove la fanno da padrona la natura, il ritmo del tempo scandito delle stagioni, lo scenario di un mondo atavico e chiuso dove le passioni dei personaggi sono irrazionali e simili alle forze naturali.
Nonostante tutto, la morale che esce alla fine de’ “Il sapore agro del tramonto”, è positiva.
Di fatto, evidenzia che la violenza e la vendetta, sono solo sentimenti che finiscono per logorare chi le usa e le interpreta, e nulla di buono porteranno, se non la sconfitta dell’umanità e il massacro del tempo.
Tempo, che come lo stesso autore dice, nella vita non tornerà più indietro e come un fiume in piena, scorrerà per sempre senza lasciare traccia, verso il mare di un’eternità senza volto e senza senso.

PUBBLICATO 21/12/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS   |  LETTO 618  
I fatti della settimana. Informazione ed interpretazione
Facciamo nostra, ma la cambiamo leggermente, una citazione di un noto artista; “siamo responsabili di quello che scriviamo non di quello che viene interpretato”....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 739  
Bocciodromo Serralonga. Incaricata la nuova ditta. Sarà la volta buona?
Ed ora ci si augura che, finalmente, dopo circa cinque anni i lavori possano terminare e la struttura, ovvero il bocciodromo...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1418  
Lavoro. Sospiro di sollievo per gli ex lavoratori della E Log
Oltre dieci ex lavoratori della ditta E Log, che fino a qualche mese fa si occupava della raccolta differenziata, tirano un sospiro di sollievo...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1060  
Fede & spettacoli. Ecco il gruppo delle majorettes
Una bella sorpresa ha accompagnato una parte della processione in onore della Madonna dei Bisogni tenutasi martedì 11 giugno....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1119  
Mare inquinato? No, polline di Pino
Domenica scorsa molti calabresi, approfittando della bella e calda giornata, hanno preso il primo sole e fatto il primo bagno....
Leggi tutto