NEWS Letto 2525  |    Stampa articolo

Sequestrati 2 quintali di fuochi d'artificio. Denunciati 2 responsabili

Redazione
Foto © Acri In Rete
I militari della Compagnia Guardia di Finanza di Rossano e della Tenenza di Corigliano Calabro, nell’ambito del dispositivo predisposto, nel periodo delle festività natalizie, al fine di reprimere le violazioni nel settore della illecita detenzione e commercializzazione di fuochi pirotecnici, hanno sequestrato, nel comune di Acri e di Corigliano – Rossano (CS) circa 200 kg di materiale pirotecnico abusivamente detenuto e denunciato alla competente Autorità Giudiziaria n.2 cittadini italiani.
Nello specifico, attraverso attività di intelligence e di controllo economico del territorio i militari hanno individuato, all’interno della zona industriale di Rossano e del centro abitato di Acri,
due magazzini da sottoporre a controllo atteso che, nei pressi degli stessi, erano state rilevate anomale movimentazioni di persone e mezzi.
Le successive perquisizioni locali, effettuate alla presenza dei proprietari, permettevano di rinvenire, in entrambi i casi, numerosi scatoloni ammassati contenenti materiale pirico.
I proprietari non sono risultati in possesso della certificazione autorizzativa per il deposito e la commercializzazione del materiale, concessa dal Ministro dell’Interno e prevista dalla legge al fine di tutelare l’ordine pubblico, la pubblica incolumità e di prevenire il rischio di infortuni e incidenti, del quale i soggetti sono risultati sprovvisti.
All’esito delle attività complessivamente svolte venivano sottoposti a sequestro 10.906 pezzi tra batterie e grossi petardi per un totale di circa 14.704 bocche di fuoco.
I proprietari, entrambi cittadini italiani di cui uno con specifici precedenti di polizia, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari per i reati previsti e puniti dagli artt. 678 (che prevede l’arresto da tre a diciotto mesi e l’ammenda fino a 247 euro) e 679 (che prevede l’arresto fino a diciotto mesi e l’ammenda fino a euro 1.000) del Codice Penale.

PUBBLICATO 27/12/2018

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS   |  LETTO 740  
Ambiente. Fondi per l’efficientamento energetico
Il Comune di Acri risulta essere beneficiario di 130mila euro per l’efficientamento energetico...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1677  
Estate acrese. Ci sarà anche il Siluna Fest
Tra gli eventi di questa estate in programma sul territorio merita di essere menzionata la seconda edizione di Siluna Fest,...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2995  
Estate acrese. Ritornano Notte Bianca e Notte Rosa
Comincia a prendere forma l’Estate acrese 2019. Il calendario dei vari eventi sarà pronto entro la fine di questo mese...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 546  
Scuola & libri. “Sono morto redattore” suscita curiosità ed interesse
Una raccolta di aneddoti realmente accaduti piuttosto che un libro. Forse è anche per questo motivo che il testo si legge di un fiato....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4319  
La morte di Marco. La sorella al Tgr: "lotteremo fino in fondo"
“Lotteremo fino in fondo per mio fratello e per gli altri, perché certe cose non accadano più"...
Leggi tutto