NEWS Letto 1859  |    Stampa articolo

I fatti della settimana. Caos rifiuti, crisi e polemiche nel calcio Acri, frizioni nella maggioranza

Redazione
Foto © Acri In Rete
Rifiuti. Situazione ingarbugliata ma che sindaco, giunta e Prefettura stanno sapendo gestire.
Dapprima l’interdizione della Prefettura alla ditta E Log, poi la rescissione del contratto, poi la sospensione del servizio per due giorni, quindi un nuovo provvedimento della prefettura, poi lo stato di agitazione dei lavoratori della E Log, rientrato dopo l’intervento del sindaco e di alcuni consiglieri, infine la revoca della rescissione del contratto e la ripresa del servizio. Il tutto in 48 ore.
Con la città che ha rischiato di essere travolta dai rifiuti. Ed ora?
Tutto è rimandato al 6 febbraio, ad una riunione che si terrà in Prefettura e durante la quale si deciderà la proroga o meno alla E Log.
Nel secondo caso, è previsto l’affido ad una delle tante ditte comprese nella cosiddetta white list della Prefettura.
Nel frattempo è quasi pronto il capitolato di appalto per il nuovo bando di gara per un servizio che in quattro anni è sempre stato effettuato con efficacia.
Calcio. Crisi di risultati e di gioco per i rossoneri di Andreoli, penultimi e ancora lontani dalla zona tranquilla.
Domenica in casa contro il Cotronei, la formazione silana, che può contare sul neo acquisto Le Piane, si gioca le ultime carte.
Dopo aver preso tanti giocatori ora è il caso di prendere punti altrimenti la situazione diventa irreversibile.
Nel frattempo sul nostro sito è scoppiata la polemica tra attuale dirigenza ed ex dirigenti, riguardo quello che si poteva fare e quello che non si è fatto da agosto in poi. Ai lettori il compito di giudicare chi ha ragione.
Politica. Secondo indiscrezioni fondate, dopo un periodo di quiete, esisterebbero frizioni all’interno della maggioranza. Sarà per le imminenti elezioni provinciali, europee e regionali?
Le solite richieste di candidature o diverse vedute sul programma amministrativo, il motivo dei dissidi?
Qualcosa potrebbe accadere da qui a breve ma al momento questo stato di cose non mette a rischio la tenuta del governo Capalbo alle prese con tante ed importanti questioni a cui dare risposte (bilancio, messa in sicurezza delle scuole, psr, psc, reti idriche e fognarie).
Legittime le aspirazioni personali ma la priorità dovrebbe essere il bene della comunità e di una città ancora in difficoltà ma che ha tanta voglia di rialzare la testa.

PUBBLICATO 26/01/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1423  
Notte Bianca. Il programma
Sabato 17 agosto è in programma la Notte Bianca. Tanti gli eventi che prenderanno il via alle 20 e termineranno alle prime luci dell'alba.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1244  
Ecodistretto e referendum. Feraudo antesignano
Anche in questo scorcio del mese di agosto, la questione Ecodistretto, sollevata per prima da Acri in Rete, continua a tenere banco. Dopo aver contattato l’ing. Martino, della Martino Associati, la ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 980  
Visioni differenti: il cinema all'aperto
Dal 9 al 25 agosto, in piazza S. Domenico, si terrà la rassegna cinematografica all'aperto "Visioni Differenti".
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1619  
Verso le Regionali. Occhiuto in città
Non è dato ancora sapere se si vota a novembre, cioè a fine legislatura, febbraio o addirittura ottobre con le Politiche...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 886  
Ritornano gli incendi
Incendi diffusi sull’intero territorio provinciale. L’ultimo in ordine cronologico è divampato intorno alle 16 sulle colline che sovrastano Cosenza, nel Comune di Carolei.
Leggi tutto