NEWS Letto 1156  |    Stampa articolo

Risonanza magnetica. Appello all’Asp

Redazione
Foto © Acri In Rete
Questa volta il destinatario del nostro scritto non è l’amministrazione comunale ma l’Asp a cui facciamo notare come la risonanza magnetica, inaugurata nell’aprile del 2018 alla presenza dei vertici Asp e del governatore Oliverio, è inutilizzabile dal mese di luglio scorso.
Una vergogna
.
Quanti dovessero avere bisogno di una prestazione, devono rivolgersi ad altre strutture pubbliche, con tempi di attesa biblici, o, come sta accadendo, a strutture private, naturalmente con aggravio di spesa per i pazienti.
Ci risulta che il Comune sta pensando di fare la voce grossa non solo con l’Asp ma anche con il commissario Cotticelli nel frattempo, però, il Beato Angelo, punto di riferimento per acresi e centri limitrofi, è privo di un importante servizio.
Non vogliamo fare illazioni, anche perché non abbiamo prove, ma non è escluso che dietro a questi continui guasti vi sia la volontà di favorire le strutture private che, lo dicono i numeri, sono in continua ascesa.
All’Asp chiediamo se sia giusto tutto questo, se è normale che un presidio di area disagiata, come il Beato Angelo, debba fare a meno della risonanza magnetica, se i cittadini, che pagano le tasse anche per il servizio sanitario, non possono usufruire dell’apparecchio.
E visto che ci siamo, chiediamo anche quando sarà espletato il concorso di primario di medicina e quando saranno nominati gli anestesisti per riattivare la chirurgia di urgenza.
Lo sappiamo, sono le solite domande, sono quelle che rivolgiamo (ingenuamente) da anni ma considerato, ed è grave quello che stiamo per scrivere, che tra qualche mese ci saranno le elezioni regionali e l’Asp è completamente politicizzata, è possibile che le stesse potrebbero avere una risposta anche se, difficilmente, questa volta, i circa 10mila elettori acresi crederanno alle solite promesse per il potenziamento dei servizi e per la realizzazione di infrastrutture.
Che lo sappiano anche i “politici” dell’Asp.

PUBBLICATO 16/12/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 673  
Coronavirus in Calabria. I dati di sabato 4 aprile. Oltre diecimila tamponi, 49 decessi, + 8 positivi rispetto a ieri
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. In Calabria ad oggi sono stati effettuati 10.700 tamponi....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 363  
Crisi Sorical. Il Comune è in regola e pretende servizi ed investimenti
Come risaputo la Sorical è commissariata ed è guidata da Luigi Incarnato, nominato dalla giunta Oliverio....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 756  
Coronavirus in Calabria. I dati di venerdì 3 aprile. 9963 tamponi, 733 positivi, 45 decessi
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. In Calabria ad oggi sono stati effettuati 9963 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 733 (+42 rispetto a ieri), quelle negative sono ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1467  
Coronavirus nella provincia di Cosenza. Tutti i casi comune per comune. A San Lucido e Rogliano i numeri più alti
Di seguito pubblichiamo i casi di Coronavirus della provincia di Cosenza, comune per comune, esclusi i deceduti che sono in totale 12. Cosenza 6 ricoverati, 8 in isolamento domiciliare,
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1161  
Coronavirus in Calabria. I dati di giovedì 2 aprile. 691 positivi, 41 decessi. Un piano di 150 milioni per imprese, artigiani, professionisti
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. n Calabria ad oggi sono stati effettuati 9034 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 691 (+22 rispetto a ieri), quelle negative sono 83 ...
Leggi tutto