NEWS Letto 1021  |    Stampa articolo

Approvata la Microzonazione sismica di livello 1

Redazione
Foto © Acri In Rete
Il consiglio comunale ha approvato lo studio di microzonazione sismica di livello 1. Il primo livello rappresenta un livello propedeutico ai successivi studi di (il livello tre è in fase di redazione) e consiste in una raccolta di dati di natura geologica, geofisica e geotecnica e delle informazioni preesistenti e/o acquisite appositamente al fine di suddividere il territorio in microzone omogenee dal punto di vista del comportamento sismico. Le microzone sono state individuate in funzione di una serie di osservazioni geologiche, geomorfologiche e dopo un’attenta valutazione dei dati delle indagini geofisiche e geognostiche ed in funzione degli aspetti lito-stratigrafici. Tre sono le zone; zone stabili, in cui non si ipotizzano effetti locali significativi, con velocità media delle onde di taglio >800 m/s, zone stabili suscettibili di amplificazione locale, in cui sono attese amplificazioni del moto sismico, con velocità di propagazione delle onde < 800 m/s, zone di attenzione per instabilità, in cui gli effetti sismici attesi e predominanti sono riconducibili a deformazioni permanenti del territorio. Gli studi di microzonazione sismica hanno l’obiettivo di razionalizzare la conoscenza sulle alterazioni che lo scuotimento sismico può subire in superficie, restituendo informazioni utili per il governo del territorio, per la progettazione, per la pianificazione e per la ricostruzione post sisma. Gli studi di micro zonazione sismica sono di fondamentale importanza nella pianificazione al fine di: orientare la scelta di aree per nuovi insediamenti, definire gli interventi ammissibili in una data area, programmare le indagini e i livelli di approfondimento, definire priorità di intervento. La conoscenza dei possibili effetti locali indotti da un evento sismico su un territorio contribuisce a:- scegliere aree e strutture di emergenza ed edifici strategici in zone stabili; - individuare, in caso di collasso, i tratti critici delle infrastrutture viarie e di servizio e le opere rilevanti per le quali potrebbero essere necessarie specifiche valutazioni di sicurezza; -contribuisce a scegliere le aree per le abitazioni temporanee;- fornisce elementi ai tecnici e amministratori, sull’opportunità di ricostruire gli edifici non agibili. Gli studi di microzonazione sismica, quindi, possono offrire elementi conoscitivi utili per la progettazione di opere, con differente incisività in funzione del livello di approfondimento e delle caratteristiche delle opere stesse, indirizzando alla scelta delle indagini di dettaglio.

PUBBLICATO 20/12/2019

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 251  
Gli agricoltori di piazza Marconi e la Coldiretti rassicurano i consumatori
Acri in rete è stata una delle prime testate giornalistiche on line ad occuparsi del caso attorno al quale...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 410  
Meteo gennaio. Sintesi climatica di Cosenza e dintorni
Grazie al Grazie al supporto dei colleghi (ingegneri e geologi) dell’Arpacal e di Meteo in Calabria, analizziamo una serie di dati (piogge, escursioni termiche e temperature) dello scorso mese di ge ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 749  
Operazione Arsenico, Melicchio (M5s) punta l'indice sugli amministratori bisignanesi
Nell'ottobre del 2018 il deputato pentastellato Alessandro Melicchio, aveva presentato una interrogazione al ministro per l'Ambiente Sergio Costa, in cui venivano segnalate le criticità del depurato ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 951  
Verso il referendum. Gli effetti sulla Calabria se vince il sì
Acri in rete è stata una delle prime testate giornalistiche on line a scriverne. Grazie anche all’ospitata del docente Unical ed analista politologo, Walter Nocito. Il referendum sul taglio dei parl ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 668  
Arminio 'guida turistica' del Ministro Provenzano
Manca oramai pochissimo. Tra qualche giorno il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano inizierà un lungo viaggio nelle aree interne del Mezzogiorno. Indovinate chi lo accompagnerà? Franco Arminio, ...
Leggi tutto