NEWS Letto 3226  |    Stampa articolo

La scuola risponde ai genitori. “Nessuna discriminazione ma solo l’applicazione delle norme”

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
La scuola non ci sta e respinge al mittente tutte le accuse, sottolineando, inoltre, che gli adempimenti sono frutto di scelte dell’autonomia dell’istituzione scolastica  nel rispetto della normativa vigente.
Nei giorni scorsi i genitori dei liceali, attraverso una lunga nota, inviata anche al dirigente scolastico ed al collegio docenti, avevano sollevato una serie di contestazioni riguardo, soprattutto, l’interpretazione della griglia di valutazione per l’attribuzione del voto di comportamento.
La scuola si difende e “smonta” tutte le accuse; “in occasione dell’approvazione del Ptof, il presidente del consiglio d’istituto ha provveduto ad invitare tutte le componenti, compresa quella studentesca. Non è vero, quindi, quanto affermato dai genitori e ciò è dimostrato anche dalla relativa convocazione.
Inoltre, precisa la scuola, la valutazione del comportamento risponde, per come sancito dalla normativa vigente (D.M. n. 5/2009; D.P.R. 122/2009), alle finalità formative all’interno delle quali s’inserisce anche il rendimento scolastico in termini di partecipazione al dialogo educativo nel suo complesso.
La griglia di valutazione è formata da una serie di indicatori che alla fine determinano il voto di comportamento. Essi sono: il comportamento rispettoso verso i docenti, verso il personale, verso i compagni ed i beni materiali, il rispetto scrupoloso del regolamento d’istituto, l’interesse vivo, la partecipazione attiva e l’attenzione costante al dialogo educativo, l’atteggiamento costruttivo e responsabile nei confronti del lavoro scolastico, l’assidua frequenza alle lezioni.
E’ bene sapere anche, precisa ancora la scuola, che ogni trimestre vengono azzerati le eventuali penalità ma che comunque i consigli di classe in fase di scrutinio finale, attribuiscono il relativo voto di comportamento ritenendo giusto  differenziare gli alunni anche in base al merito. Riguardo le comunicazioni e i provvedimenti disciplinari agli studenti, la scuola afferma che “esse vengono effettuate regolarmente ed in modo tempestivo ai genitori che, quindi, sono a conoscenza dell’operato dei propri figli in modo quotidiano
.”
La scuola, infine, fa sapere che l’ultimo collegio docenti ha deciso di redigere un documento al fine di precisare ulteriormente l’operato dell’Istituto nel rispetto delle normative e nella consapevolezza dell’alto valore formativo dell’istituzione scolastica.

PUBBLICATO 07/02/2016

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1371  
Fc Calcio Acri con il lutto al braccio e minuto di raccoglimento
Dominca, in occasione dell'incontro casalingo contro la Caccurese che si giocarà presso lo stadio "Pasquale Castrovillari", verrà osservato un minuto di silenzio in memoria dell'ex e indimenticato P ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2400  
Roma. Festival delle città. Ci sarà anche il primo cittadino di Acri
Dall’1 al 4 ottobre, presso il complesso del Pio Sodalizio dei Piceni , si terrà il Festival delle città, organizzato dalle Autonomia Locali Italiane. Si tratta di una prima occasione pubblica per ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1347  
Dieci domande a Dalila Cozzolino
“Sono attrice”, parto così, con Ilse, un personaggio che mi piacerebbe tanto incontrare. Essendo cresciuta dentro la mia compagnia, la Compagnia Ragli, mi viene da dire, però, che sono attrice artig ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2257  
Turismo. Acri su Sky. Ecco il servizio
Martedì e mercoledì, è andato in onda, sui canali 875 e 879 di Sky, il servizio su Acri nell'ambito della trasmissione Piccola Grande Italia.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2815  
Uomo deceduto per le ustioni. Venerdì i funerali.
I funerali di Mario Toscano, il 52enne deceduto per le gravi ferite riportate a seguito di ustioni sul 90% del corpo, si terranno domani, venerdì, alle 16 nella basilica di Sant'Angelo.
Leggi tutto