NEWS Letto 5691  |    Stampa articolo

Fiera di San Giuseppe molto partecipata… anche dai borseggiatori

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Complice una splendida giornata di sole e la temperatura primaverile, la fiera in onore di San Giuseppe, patrono della città, ha riscosso un ottimo successo di venditori e visitatori. Sin dal pomeriggio di venerdì gli ambulanti hanno invaso l’area a loro destinata, ovvero piazza Matteotti, corso Pertini, villa comunale e piazza Sprovieri dove è sita la chiesa dell’Annunziata in cui è custodita la statua di San Giuseppe. La manifestazione è stata molto partecipata, grazie anche al fatto che per l’occasione le scuole sono rimaste chiuse e per la concomitanza del giorno prefestivo che ha visto gli uffici chiusi.
In pratica vi era di tutto e pare che i venditori hanno fatto buoni affari; vimini, oggetti orientali e africani, giocattoli per tutte le età, dolci tipici, panini e cullurielli, animali vari, abbigliamento per tutti i gusti, libri. Insomma per i visitatori, grandi e piccini, c’era l’imbarazzo della scelta. Molto frequentata anche la chiesa dove è custodita la statua di San Giuseppe e dove nel pomeriggio è stata celebrata la Santa Messa a cui ha partecipato anche il sindaco Nicola Tenuta. Per i più giovani, un attrezzato luna park all’interno di piazza Purgatorio.
Affari, purtroppo, anche per i borseggiatori, unica nota dolente. Decine, infatti, le denunce fatte ai carabinieri. Approfittando della confusione e di un momento di distrazione delle vittime predestinate, i ladri sono entrati in azione riuscendo a mettere a segno i colpi, ovvero aprendo e ripulendo le borse di portafogli ma anche di documenti importanti come carte di credito, bancomat, patenti, piccoli oggetti di valore e carte di identità. In molti hanno sporto denuncia presso la locale stazione dei carabinieri con la speranza, almeno, di ritrovare i documenti. Questi sono giorni di festa, di preghiera e di grande partecipazione. Venerdì prossimo, infatti, è prevista la Via Crucis, sempre molto partecipata con canti e litanie. In processione la statua della Madonna Addolorata piangente ed il Corpo di Gesù Cristo custodito in una teca.
Il corteo, che partirà dalla chiesa di San Domenico, si snoderà per le vie principali della città e per terminare nella stessa chiesa attorno alle 20,30 quando le due statue saranno accolte con applausi e canti di gioia. Proprio in concomitanza del venerdì Santo, la festa dell’Annunziata, che cade ogni 25 di marzo, è stata posticipata al 4 aprile.



PUBBLICATO 22/03/2016

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 276  
Verso le regionali. Ecco chi voteranno consiglieri comunali ed assessori
Nei giorni scorsi abbiamo ipotizzato i possibili schieramenti di alcuni consiglieri comunali e....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1265  
Alimentazione. Ecco le Montanine, le patatine silane in sacchetto
Le Montanine. Una bella novità sul mercato italiano, le patatine fritte in sacchetto prodotte...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 766  
La Notte dei Licei al classico Julia. E venerdì prossimo si replica allo scientifico
Non c’erano dubbi sulla riuscita dell’evento! La Notte Nazionale del Liceo Classico ha registrato un numero di visitatori oltre le aspettative. Genitori, bambini, studenti, cittadini hanno partecipa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 871  
Verso le regionali. Nel consiglio comunale pescheranno in molti
Continua il nostro viaggio nelle elezioni regionali previste per il 26 gennaio....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1596  
Molecola contro l’osteoporosi, arriva il brevetto americano. Maria Grano gioisce
Finalmente il brevetto americano è stato concesso. E Maria Grano non nasconde la soddisfazione. La «sua» creatura, quella molecola Irisina che sconfigge l’osteoporosi, ha superato l’ultimo ostacolo ...
Leggi tutto