NEWS Letto 5077  |    Stampa articolo

Vicenda Giudice di Pace: parla Pino Altomari

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
"Mi auguro che si faccia al più presto luce su questa triste vicenda che si protrae oramai da un mese senza che l’amministrazione abbia ancora provveduto a trovare una soluzione". Parla  Pino Altomari,  dipendente comunale che nei mesi addietro sporse denuncia presso  l’Autorità Anticorruzione segnalando tutta una serie di irregolarità ,poi  confermate dall’Autorità con delibera a firma di Cantone , circa l’operato di alcuni funzionari dell’Ente nell’espletamento della procedura selettiva  interna per titoli , rispetto al reclutamento del personale destinato agli uffici del Giudice di Pace nella cui graduatoria Altomari si è collocato secondo.  Sussistenza di conflitto d’interesse e indebita restrizione dei requisiti di accesso per la selezione del personale le imputazioni dell’Autorità a carico del   Responsabile del settore delle risorse umane  che oltre ad aver predisposto il bando "avrebbe stilato – è scritto nella delibera – la graduatoria ponendo se stesso al primo posto e dichiarandosi vincitore".
Amareggiato per quello che  sta  accadendo  negli uffici comunali dove lavora da oltre 40 anni , Altomari ha  raccontato  di aver presentato  nei mesi precedenti l’intervento dell’Autorità ,   attraverso i legali che lo seguono,  Stefania Toscano e Massimo Celso, al Segretario comunale e al Sindaco  regolare ricorso gerarchico avverso la delibera di nomina.
"Stando alla direttive nazionali – ha spiegato Altomari -  avendo io la laurea in servizi sociali , considerata idonea dal Ministero,   ed avendo maggiore anzianità di servizio sarei dovuto essere il vincitore . Tuttavia il Responsabile del settore  con l’avallo del Comune,   ha  operato un restringimento della platea degli aventi diritto mettendomi fuori dai giochi".  
E adesso che l’Anac ha annullato tutti gli atti precedenti per Altomari  "l’Ente , senza inoltrarsi in una  nuova procedura di selezione,  dovrebbe invece riproporre la prova selettiva interna per soli titoli già adottata dall’amministrazione nella selezione iniziale".  Intanto in   attesa che la vicenda trovi un suo epilogo,  Altomari si è detto  in parte soddisfatto perché con la risposta dell’Anac "si da una speranza ai tanti giovani sfiduciati dalle numerose  ingiustizie subite".

PUBBLICATO 04/04/2016

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 2710  
Maltempo. Attivato il Coc. Domani scuole aperte
E’ una domenica difficile sul fronte meteo. Piove, ed anche con forte intensità...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4090  
Ripresi i furti nelle abitazioni. Le zone colpite e le precauzioni
Alcuni, fortunatamente, non andati in porto altri, invece, hanno fruttato. Una serie di “colpi” all’interno di abitazioni messi a segno nella giornata di ieri, giovedì, nel cuore del centro urbano
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1361  
Colle Dogna. Quattro mila anni di presenze umane
Seimila reperti rappresentano quattromila anni di presenze umane nel sito di Colle Dogna. La conferma arriva nel corso di un’iniziativa nell’ambito della dodicesima edizione del Premio letterario na ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1853  
Sindacato carabinieri. Lello Esposito segretario regionale dell’Unarma
Gli acresi continuano a farsi apprezzare ed a ricevere gratificazioni in ogni campo. Oggi è il caso di Raffaele Esposito (nella foto), per gli amici Lello, 53 anni, acrese doc in forza al Comando ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1662  
Poste Italiane e banche. Attenzione agli sms falsi
Sono sempre più frequenti sms del tipo che vi mostriamo in foto e che arrivano sui cellulari (è successo anche a noi). Questo riguarda Poste Italiane ma accade anche per le banche.
Leggi tutto