NEWS Letto 5144  |    Stampa articolo

Acrese si laurea con una tesi sulla ndrangheta nella Sibaritide

Giacinto De Pasquale
Foto © Acri In Rete
Ha conseguito, questo pomeriggio, all’Università Magna Grecia di Catanzaro, la laurea in Giurisprudenza, Angela Rosa Marchese. La neo dottoressa ha discusso la tesi dal titolo : “La ndrangheta nella Sibaritide”, relatore il prof. Gaetano Grasso. Abbiamo avuto modo, grazie alla cortesia della dott. Marchese, di poter visionare il lavoro svolto. Si tratta di un lavoro molto articolato attraverso il quale la neo dottoressa ha esposto la storia della criminalità nella Piana di Sibari.
Il meticoloso e puntuale lavoro di ricerca non tralascia alcun aspetto della storia criminale di questa parte molto importante e ricca della Calabria.
Partendo da Pasquale Tripodoro, proseguendo con Giuseppe Cirillo, Santo Carelli, i Forastefano e gli Abbruzzese, per giungere a raccontare dell’efferato omicidio del piccolo Cocò Campilongo. Fatto di cronaca che non solo segnò una sorta di spartiacque tra i vecchi e nuovi ndranghetisti, capaci di violare, nel caso dell’omicidio di un bambino di appena 3 anni, i vecchi codici d’onore, ma contribuì a spingere il Santo Padre, Papa Francesco, a scendere qui a Cassano Jonio nel giugno del 2014 per lanciare un forte anatema nei confronti di tutti coloro che vivono di criminalità.
Ma il lavoro della dott. Marchese non ha tralasciato un altro fatto che ha segnato, in maniera indelebile, la storia criminale della Sibaritide: lo scioglimento, avvenuto nel giugno del 2011, del Consiglio Comunale di Corigliano.
Un lavoro che abbiamo apprezzato per la serietà mostrata nella ricerca, ma soprattutto per le tante fonti, anche autorevoli, consultate dalla neo dottoressa.
Si sa che la laurea è il punto di partenza nella carriera professionale di una persona, nel caso di Angela Rosa Marchese, ne siamo convinti è un qualcosa che va oltre perché argomenti come quelli affrontati dalla neo laureata sono alquanto ostici, non solo per le difficoltà esistenti nel potere reperire il materiale necessario, quanto perché non è facile districarsi in argomenti così delicati e complessi quali la criminalità ai massimi livelli. Con sincerità e affetto vogliamo formulare gli auguri più fervidi per il traguardo conseguito e vogliamo augurare ad Angela Rosa Marchese le migliori fortune non solo nel campo professionale ma anche e soprattutto nella vita di tutti i giorni.

PUBBLICATO 21/04/2016

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 2004  
Raccolta differenziata. Situazione complicata ed in evoluzione
La situazione è complicata ma nello stesso chiara. Complicata perché gli impianti sono bloccati, le discariche colme ed i mezzi pieni. Chiara perché se la Regione non prenderà provvedimenti a breve ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1545  
Installazione di Corso Pertini. Che fine farà?
Quella in foto è l’installazione presente su Corso Pertini realizzata, come ricorderete, dall’associazione HortusAcri qualche mese fa. Si tratta di sedute e panchine in legno, di un totem descrittiv ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1223  
Cala il sipario sul Premio Padula. Ecco gli spunti più interessanti
Sabato scorso è calato il sipario sul Premio nazionale letterario Padula giunto alla dodicesima edizione. Cinque giorni di incontri, dibattiti, mostre, concerti, terminati con la premiazione dei vin ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2694  
Maltempo. Attivato il Coc. Domani scuole aperte
E’ una domenica difficile sul fronte meteo. Piove, ed anche con forte intensità...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4057  
Ripresi i furti nelle abitazioni. Le zone colpite e le precauzioni
Alcuni, fortunatamente, non andati in porto altri, invece, hanno fruttato. Una serie di “colpi” all’interno di abitazioni messi a segno nella giornata di ieri, giovedì, nel cuore del centro urbano
Leggi tutto