NEWS Letto 8239  |    Stampa articolo

Grandi soddisfazioni per l'IC “Padula” al concorso Luciano Luciani

Redazione
Foto © Acri In Rete
L’ ICAMS e la Regione Calabria, in collaborazione con UNICAL - Centro Arti Musica e Spettacolo Università della Calabria ha organizzato la settima edizione del Concorso Nazionale Musicale SMIM “Luciano Luciani”, riservato agli alunni delle Scuole Medie a Indirizzo Musicale che si è svolto presso il Piccolo Teatro dell’ Unical dal 6 al 12 novembre 2016 La serata di premiazione, che si è svolta il 12 novembre presso il Teatro Auditorium Unical (TAU), ha visto trionfare i ragazzi dell’ IC “Padula” di Acri.
L’orchestra, infatti, diretta dal M° Danilo Guido, si è aggiudicata il PRIMO premio assoluto della categoria “C Orchestre da 18 a 50 elementi” con il punteggio di 97/100.
Altrettanto straordinario il successo dei giovani musicisti nella categoria “A – Solisti di qualsiasi strumento”: nella categoria Scuola Media si sono classificati ai primi posti 4 allievi dell’ IC “Padula:
1) Aiello Francesca flauto terza media I premio 97/100;
2) Greco Chiara flauto terza media I premio 95/100;
3) Marchese Rossana flauto terza media I premio 96/100;
4) Perri Amelia pianoforte terza media I premio 94/100.

Successo anche per alcuni giovanissimi talenti iscritti alla scuola primaria dell’ IC “Padula” di Acri. Primi premi e borse di studio sono state attribuiti, nell’ambito del concorso Nazionale, ad Andrea Spezzano, con violoncello, che frequenta la seconda classe della primaria Pastrengo, per la sez. ARCHI, è stato attribuito il PRIMO PREMIO ASSOLUTO e borsa di studio; a Valentina Bonanno, con violino, classe terza primaria Cappuccini, per la sez. ARCHI, è stato riconosciuto il Primo Premio Assoluto e borsa di studio; a Matteo Fabbricatore, con il sassofono, alunno della quarta classe primaria Pastrengo, è stato riconosciuto il primo premio, sez. FIATI.
Soddisfazione è stata espressa dalla Dirigente Simona Sansosti che dal 1 settembre dirige l’ IC “Padula” che ha affermato come il primo premio assoluto ad un concorso nazionale è la conferma di come la giovane orchestra sia una realtà consolidata nel panorama musicale provinciale e si dice sicura che i giovani musicisti, grazie all’impegno quotidiano dei professori maestri di strumento che dopo accurate selezioni curano e promuovono le potenzialità artistico-musicali degli studenti, saranno, anche in futuro, protagonisti su scenari sempre più importanti e su palcoscenici sempre più prestigiosi.



Aiello Francesca flauto, Greco Chiara flauto, Marchese Rossana flauto, Perri Amelia pianoforte




I giovanissimi Andrea Spezzano (Violoncello) Valentina Bonanno (Violino) primi assoluti e vincitori di borsa di studio

PUBBLICATO 20/11/2016

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1274  
Scuola. Ecco i tre nuovi indirizzi scolastici
Nuovi indirizzi scolastici e nuove opportunità. Dal 7 al 30 gennaio, genitori e studenti....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 843  
Rifiuti. Nominato il Commissario che dovrà individuare il sito dell’ecodistretto
Acri in rete, la testata che per prima ha scritto dell’ecodistretto, continua a seguire con attenzione la questione rifiuti. Il dipartimento Ambiente della Regione ha nominato Ida Cozza, 49 anni, Co ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 407  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”, la manifestazione che si tiene all’interno del liceo classico nelle ore pomeridiane ed organizzata da studenti ed alunni. L’evento “Smartphonizzazi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2377  
Carabinieri, presto il trasferimento in altra sede
A molti di noi mancherà. Si tratta della caserma dei carabinieri sita in via delle Filande, ovvero in un luogo centrale dove, in auto o a piedi, ci si passa con facilità e spesso. E non può essere a ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1139  
Nasce Julia in rete
Ci sono tanti e buoni motivi per annunciare con soddisfazione la nascita di Julia in rete. Intanto perché lo facciamo da ex liceali dello Julia, poi perché il magazine, di questo
Leggi tutto