NEWS Letto 6761  |    Stampa articolo

Crisi idrica, in comune la protesta dei cittadini. Il sindaco: presto una società esterna si occuperà dei problemi della rete

Redazione
Foto © Acri In Rete
In linea con le nostre anticipazioni di qualche giorno fa, oggi, presso la sala riunioni del municipio è andata in scena alla presenza sindaco, del responsabile Terranova e di alcuni consiglieri di maggioranza la protesta di un nutrito e agguerrito gruppo di cittadini, segnati oltremodo dalla grave crisi idrica che da diversi mesi attanaglia ampie parti del territorio comunale.
Molte le accuse dei cittadini che, come da molti lamentato, non solo stanno subendo tutti i disagi della crisi idrica ma, a quanto pare, anche quelli legati alla inefficienza delle ordinanze essendo gli intervalli di tempo di chiusura dei rubinetti previsti da queste quasi sempre disattesi prolungando, dunque, più del dovuto l’assenza di acqua nelle abitazioni e negli esercizi commerciali presenti nelle zone interessate.
Dall’incontro, segnato in alcune fasi da attimi di tensione come testimoniato dai nostri contributi video, la notizia che emerge è però sostanzialmente una e arriva direttamente dal sindaco. Il primo cittadino, davanti al silente responsabile di settore e senza troppa mestizia, ha finalmente ammesso l’incapacità delle strutture comunali di rintracciare le cause di un problema che solo fino a qualche giorno fa era attribuito, incredibilmente, alla mancanza di precipitazioni. E’ chiaro ormai anche ai nostri amministratori dunque che, una crisi idrica di queste dimensioni, più che alle scarse piogge è verosimilmente legata alle condizioni obsolete dell’intera rete idrica.
Come il sindaco ha però ribadito, gli uffici comunali competenti non sono stati in grado di individuare il problema e dunque, l’amministrazione da lui guidata si è vista “costretta” ad individuare una società privata che si occuperà di rintracciare tutti gli elementi di criticità del sistema idrico, così da riparare eventuali falle e garantire dunque, di nuovo, quella che un tempo era cosa scontata ma che oggi, nella nostra città, è quasi diventata un lusso: l’acqua nelle abitazioni. 




PUBBLICATO 18/01/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1148  
Long list esperti esterni. Errori e pioggia di ricorsi
Errori e ricorsi. Nello scorso mese di giugno, il comune di Acri, in qualità di comune capofila (l’altro comune dell’ambito territoriale n° 5 è Santa Sofia d’Epiro), pubblica un avviso per la costit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1612  
Gli agricoltori di piazza Marconi e la Coldiretti rassicurano i consumatori
Acri in rete è stata una delle prime testate giornalistiche on line ad occuparsi del caso attorno al quale...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2572  
Raffica di furti e malloppi consistenti. Ecco dove e quando
Un sabato di febbraio da dimenticare, per alcune famiglie, almeno quattro, acresi. Ignoti si sono intrufolati nelle loro abitazioni ed hanno fatto man bassa. Oro, gioielli, soldi, elettrodomestici, ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 456  
Meteo gennaio. Sintesi climatica di Cosenza e dintorni
Grazie al Grazie al supporto dei colleghi (ingegneri e geologi) dell’Arpacal e di Meteo in Calabria, analizziamo una serie di dati (piogge, escursioni termiche e temperature) dello scorso mese di ge ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 816  
Operazione Arsenico, Melicchio (M5s) punta l'indice sugli amministratori bisignanesi
Nell'ottobre del 2018 il deputato pentastellato Alessandro Melicchio, aveva presentato una interrogazione al ministro per l'Ambiente Sergio Costa, in cui venivano segnalate le criticità del depurato ...
Leggi tutto