NEWS Letto 6460  |    Stampa articolo

Crisi idrica, in comune la protesta dei cittadini. Il sindaco: presto una società esterna si occuperà dei problemi della rete

Redazione
Foto © Acri In Rete
In linea con le nostre anticipazioni di qualche giorno fa, oggi, presso la sala riunioni del municipio è andata in scena alla presenza sindaco, del responsabile Terranova e di alcuni consiglieri di maggioranza la protesta di un nutrito e agguerrito gruppo di cittadini, segnati oltremodo dalla grave crisi idrica che da diversi mesi attanaglia ampie parti del territorio comunale.
Molte le accuse dei cittadini che, come da molti lamentato, non solo stanno subendo tutti i disagi della crisi idrica ma, a quanto pare, anche quelli legati alla inefficienza delle ordinanze essendo gli intervalli di tempo di chiusura dei rubinetti previsti da queste quasi sempre disattesi prolungando, dunque, più del dovuto l’assenza di acqua nelle abitazioni e negli esercizi commerciali presenti nelle zone interessate.
Dall’incontro, segnato in alcune fasi da attimi di tensione come testimoniato dai nostri contributi video, la notizia che emerge è però sostanzialmente una e arriva direttamente dal sindaco. Il primo cittadino, davanti al silente responsabile di settore e senza troppa mestizia, ha finalmente ammesso l’incapacità delle strutture comunali di rintracciare le cause di un problema che solo fino a qualche giorno fa era attribuito, incredibilmente, alla mancanza di precipitazioni. E’ chiaro ormai anche ai nostri amministratori dunque che, una crisi idrica di queste dimensioni, più che alle scarse piogge è verosimilmente legata alle condizioni obsolete dell’intera rete idrica.
Come il sindaco ha però ribadito, gli uffici comunali competenti non sono stati in grado di individuare il problema e dunque, l’amministrazione da lui guidata si è vista “costretta” ad individuare una società privata che si occuperà di rintracciare tutti gli elementi di criticità del sistema idrico, così da riparare eventuali falle e garantire dunque, di nuovo, quella che un tempo era cosa scontata ma che oggi, nella nostra città, è quasi diventata un lusso: l’acqua nelle abitazioni. 




PUBBLICATO 18/01/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 228  
Museo del Risorgimento. A che punto è?
Giusto tre anni fa, ottobre 2016, l’Amministrazione Comunale di allora, guidata da...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 390  
Agricoltura sociale. In corsa anche la Cooperativa Don Milani. Ecco come votarla
Guardare agli anziani come ad una risorsa preziosa, investirli del compito di tramandare il loro sapere e le loro abilità; questo è il progetto della Cooperativa Sociale Don Milani. Gli anziani colt ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 989  
Edilizia scolastica. Iniziati i lavori di Padia
Continua il viaggio di Acri in rete nella nuova edilizia scolastica. Nei giorni scorsi vi abbiamo dato notizia dell’approvazione del progetto, da parte del genio Civile, del nuovo istituto scolastic ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1408  
A.S.P.A. Cercasi nuova sede
La foto non ha bisogno di commenti. Riguarda la sede A.S.P.A., Acri Soccorso Pronto Aiuto, che da dieci giorni è priva di energia elettrica. La corrente è stata staccata perché l’edificio che ospit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 668  
Sanità. Riunione dei sindaci della Provincia. Presente anche Capalbo
Dal Pollino alla Sila, dallo Ionio al Tirreno. I sindaci della Provincia di Cosenza si sono ritrovati tutti assieme per parlare di sanità. “La Conferenza, si legge in una nota, dovrà tenersi mensilm ...
Leggi tutto