NEWS Letto 6774  |    Stampa articolo

Crisi idrica, in comune la protesta dei cittadini. Il sindaco: presto una società esterna si occuperà dei problemi della rete

Redazione
Foto © Acri In Rete
In linea con le nostre anticipazioni di qualche giorno fa, oggi, presso la sala riunioni del municipio è andata in scena alla presenza sindaco, del responsabile Terranova e di alcuni consiglieri di maggioranza la protesta di un nutrito e agguerrito gruppo di cittadini, segnati oltremodo dalla grave crisi idrica che da diversi mesi attanaglia ampie parti del territorio comunale.
Molte le accuse dei cittadini che, come da molti lamentato, non solo stanno subendo tutti i disagi della crisi idrica ma, a quanto pare, anche quelli legati alla inefficienza delle ordinanze essendo gli intervalli di tempo di chiusura dei rubinetti previsti da queste quasi sempre disattesi prolungando, dunque, più del dovuto l’assenza di acqua nelle abitazioni e negli esercizi commerciali presenti nelle zone interessate.
Dall’incontro, segnato in alcune fasi da attimi di tensione come testimoniato dai nostri contributi video, la notizia che emerge è però sostanzialmente una e arriva direttamente dal sindaco. Il primo cittadino, davanti al silente responsabile di settore e senza troppa mestizia, ha finalmente ammesso l’incapacità delle strutture comunali di rintracciare le cause di un problema che solo fino a qualche giorno fa era attribuito, incredibilmente, alla mancanza di precipitazioni. E’ chiaro ormai anche ai nostri amministratori dunque che, una crisi idrica di queste dimensioni, più che alle scarse piogge è verosimilmente legata alle condizioni obsolete dell’intera rete idrica.
Come il sindaco ha però ribadito, gli uffici comunali competenti non sono stati in grado di individuare il problema e dunque, l’amministrazione da lui guidata si è vista “costretta” ad individuare una società privata che si occuperà di rintracciare tutti gli elementi di criticità del sistema idrico, così da riparare eventuali falle e garantire dunque, di nuovo, quella che un tempo era cosa scontata ma che oggi, nella nostra città, è quasi diventata un lusso: l’acqua nelle abitazioni. 




PUBBLICATO 18/01/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS   |  LETTO 2611  
A2. Ecco il nuovo svincolo autostradale tra Rende e Montalto. Si chiamerà Settimo
Pubblichiamo questa importante notizia perché interessa anche a molti acresi, soprattutto a quelli che percorrono l’A2 e si servono dello svincolo Cosenza Nord dal quale, come risaputo, si accede a ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 941  
Emozioni, colori, suoni
Emozioni, colori, suoni, nel tradizionale concerto di Natale dell’orchestra dell’Ic Padula. Per oltre un’ora i circa ottanta musicisti della media inferiore ed il coro delle classi quinte della prim ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1016  
Risonanza magnetica. Appello all’Asp
Questa volta il destinatario del nostro scritto non è l’amministrazione comunale ma l’Asp a cui facciamo notare come la risonanza magnetica, inaugurata nell’aprile del 2018
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1898  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1794  
Scuola. Ecco i tre nuovi indirizzi scolastici
Nuovi indirizzi scolastici e nuove opportunità. Dal 7 al 30 gennaio, genitori e studenti....
Leggi tutto