NEWS Letto 7059  |    Stampa articolo

Il tribunale di Cosenza concede i domiciliari ad Angelo Gencarelli

Redazione
Foto © Acri In Rete
Il presidente della sezione penale del tribunale di Cosenza, Enrico Di Dedda questa mattina ha sciolto la riserva sulla richiesta di domiciliari avanzata dai legali di fiducia di Angelo Gencarelli, accusato tra le altre cose di associazione mafiosa. L’ex consigliere comunale di Acri, un tempo vicino politicamente all’ex assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra, ha lasciato il carcere e ora seguirà le successive fasi processuali agli arresti domiciliari.
Gli avvocati di fiducia di Gencarelli, i penalisti Antonio Quintieri e Matteo Cristiani, nel corso dell’ultima udienza svoltasi il 9 febbraio scorso avevano chiesto la scarcerazione dell’imputato perché sarebbe affetto da gravi patologie che non gli avrebbero permesso la permanenza in carcere. Motivi di salute riscontrati anche nella consulenza medica redatta dal professor De Pasquali, che il tribunale di Cosenza ha valutato e accolto.
Un provvedimento importante nonostante su Angelo Gencarelli pendano accuse gravissime. Infatti il reato previsto dall’art. 416 bis non prevede alcuna scarcerazione almeno fino a quando non giunge una sentenza di assoluzione.
A tal proposito il tribunale di Cosenza ha motivato anche sul fatto che il processo ormai è in fase avanzata.
Finora, l’istruttoria dibattimentale non ha fatto emergere prove forti contro Gencarelli. I testi sentiti dalle parti processuali hanno sempre dichiarato di non aver mai ricevuto pressioni di natura mafiosa dall’imputato né che quest’ultimo fosse un soggetto legato alla criminalità organizzata. 
Ricordiamo che la Corte di Cassazione aveva annullato la custodia in carcere di Gianpaolo Ferraro che affronta il processo col rito ordinario a piede libero, mentre Pino Perri – condannato in via definitiva per l’omicidio di Antonio Sena – è attualmente rispetto al 41bis.

fonte cosenzachannel.it

PUBBLICATO 14/02/2017

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Altre News

NEWS  |  LETTO 1148  
Long list esperti esterni. Errori e pioggia di ricorsi
Errori e ricorsi. Nello scorso mese di giugno, il comune di Acri, in qualità di comune capofila (l’altro comune dell’ambito territoriale n° 5 è Santa Sofia d’Epiro), pubblica un avviso per la costit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1613  
Gli agricoltori di piazza Marconi e la Coldiretti rassicurano i consumatori
Acri in rete è stata una delle prime testate giornalistiche on line ad occuparsi del caso attorno al quale...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2574  
Raffica di furti e malloppi consistenti. Ecco dove e quando
Un sabato di febbraio da dimenticare, per alcune famiglie, almeno quattro, acresi. Ignoti si sono intrufolati nelle loro abitazioni ed hanno fatto man bassa. Oro, gioielli, soldi, elettrodomestici, ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 456  
Meteo gennaio. Sintesi climatica di Cosenza e dintorni
Grazie al Grazie al supporto dei colleghi (ingegneri e geologi) dell’Arpacal e di Meteo in Calabria, analizziamo una serie di dati (piogge, escursioni termiche e temperature) dello scorso mese di ge ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 817  
Operazione Arsenico, Melicchio (M5s) punta l'indice sugli amministratori bisignanesi
Nell'ottobre del 2018 il deputato pentastellato Alessandro Melicchio, aveva presentato una interrogazione al ministro per l'Ambiente Sergio Costa, in cui venivano segnalate le criticità del depurato ...
Leggi tutto