OPINIONE Letto 2906  |    Stampa articolo

Un bilancio parziale inesatto e contraddittorio

Foto © Acri In Rete
Franca Sposato
Nel loro ultimo comunicato stampa datato 14.05.2018, coloro che si celano dietro l’epiteto “innovatori della politica” (clicca qui, ndr) tracciano, a dieci mesi dall’insediamento dell’Amministrazione Sindaco Pino Capalbo, un bilancio parziale per nulla lusinghiero.
Certo non ci saremmo aspettati applausi e complimenti da chi fa parte di un gruppo che dice di essere nato per evidenziare contraddizioni ed aporie nell’agire politico di questa assise comunale.
Ci saremmo aspettati, però “un bilancio più veritiero e meno contraddittorio. Un bilancio più conferente alla realtà, meno propagandistico e soprattutto meno denigratorio,visto che molte obiezioni sono smentite dai fatti !!!
La critica, in politica, ci sta ed è ben accetta quando è costruttiva e genera confronto e partecipazione, ma se è fatta al solo scopo di obiettare, a volte senza avere cognizione di causa, allora serve a ben poco, se non a garantire un attimo di celebrità, peraltro negativa, a chi la fa.
Questi dieci mesi di Amministrazione a guida Sindaco Pino Capalbo ci dicono invece che molte cose sono già state fatte; molti ed importanti i risultati che questa squadra di amministratori volenterosi è riuscita ad ottenere.
Dai numerosi finanziamenti ottenuti per la messa in sicurezza delle scuole; all’inserimento di Acri tra i Comuni con popolazione superiore ai cinquemila abitanti, che beneficeranno dei Fondi (ben due milioni di euro), messi a disposizione della Regione Calabria per progetti di ingegnerizzazione e rifacimento della rete idrica; all’inaugurazione della risonanza magnetica e dell’ambulatorio oncologico, la prima entro fine mese partirà con le prenotazioni, il secondo già operativo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì; alla ripresa dei lavori del palazzetto dello sport, dopo ben ottocento giorni di completo immobilismo; al finanziamento, ultimo nella scala dei risultati ottenuti, per l’adeguamento sismico del Poliambulatorio sito in Via Julia.
Risultati importanti che vanno ad aggiungersi alle tante risposte che ogni giorno si cerca di dare ai molteplici problemi, piccoli e grandi che, vengono posti dai cittadini.
Che sia la rottura di un tubo dell’acqua, o delle fognature, piuttosto che un guasto nella pubblica illuminazione, o ancora la bonifica di discariche abusive, tutto rientrante nell’attività che per questa amministrazione rappresenta ordinaria manutenzione e non già straordinarietà o eccezione. Ebbene nonostante tutto questo per gli “innovatori della politica” (clicca qui, ndr) avremmo fatto ben poco, ben poco rispetto a quanto annunciato nell’ambizioso programma elettorale.
In particolare, si parla di programma elettorale disatteso perché ad oggi non si sarebbe ancora proceduti all’istituzione dell’Ufficio Legale.
In realtà, non può parlarsi di promessa disattesa, ma solo della constatazione obiettiva che l’utilizzo della short list di avvocati liberi professionisti pubblicata dal Commissario Prefettizio, Dott.ssa Vercillo, per il conferimento degli incarichi legali, ha comportato, in questi mesi, un notevole risparmio di costi per l’Ente.
Se dunque la prassi di attingere dalla short list consente un sicuro risparmio di spesa, nell’ottica della maggiore efficienza ed economicità, si reputa opportuno continuare su questa strada anziché intraprenderne altra che invece potrebbe rivelarsi più gravosa.
Nessuna promessa disattesa neppure per quanto concerne l’internalizzazione, entro la legislatura, del servizio di raccolta differenziata attraverso l’impiego di personale comunale, ma solo la constatazione, altrettanto obiettiva, che l’adesione obbligatoria all’ATO, ovvero Ambito Territoriale Ottimale, comporta un dover rispettare le innovazioni che nell’ambito gestione rifiuti sono state apportate dalla Regione Calabria con la Legge 14/2014, che affida appunto agli ATO la gestione del servizio, al fine di aumentare la percentuale di differenziata, riducendo i costi.
Nessun balzello poi nella gestione dei servizi, dal momento che così come detto in campagna elettorale non si è proceduti ad alcuna esternalizzazione del servizio riscossione tributi ed attraverso una riorganizzazione dell’ufficio si sta cercando di combattere l’evasione, aumentando la percentuale di riscossione, grazie al solo lavoro proficuo svolto dal personale interno.
L’approvazione nell’ultimo consiglio del regolamento per la concessione di rateizzazioni nel pagamento dei tributi a favore di famiglie in difficoltà, così come l’introduzione nel regolamento IUC dell’art. 34 bis che prevede una riduzione TARI per le nuove utenze commerciali che andranno ad aprirsi su determinate aree del territorio, rappresentano un segnale di particolare attenzione che questa Amministrazione mostra di avere nei confronti di famiglie in obiettiva difficoltà ma anche nei confronti delle tante attività colpite da una crisi storica, senza eguali.
Così come, al fine di dare un segnale ancora più incisivo a sostegno della ripresa delle attività commerciali su Corso Sandro Pertini, si sta verificando l’opportunità o meno di riaprire tale area al traffico veicolare, tenendo presente le diverse istanze che giungono, a tal proposito, dai cittadini.
L’approvazione del disciplinare parcheggi a pagamento consentirà di arginare la brutta abitudine, purtroppo molto diffusa nel nostro paese, del parcheggio selvaggio, incurante delle benché minime norme del codice della strada.
La predisposizione di aree a pagamento e tickets per la sosta permetteranno finalmente di parcheggiare con ordine e disciplina, a vantaggio della circolazione urbana e con ricaduta positiva anche per le attività commerciali, come dimostrano esperienze analoghe in altre città italiane.
Un ultima precisazione a smentita di quanto obiettato va fatta in merito alle considerazioni ed ai dubbi sollevati circa il finanziamento della rete viaria agro – silvo – pastorale, misura rientrante nel PSR 2014 – 2020.
Si paventano dubbi sulla destinazione del finanziamento, ignorando completamente che,al contrario, la procedura di gara in merito è stata svolta nel pieno rispetto delle regole di trasparenza e correttezza amministrativa.
E se i tempi di esito della gara, con conseguente pubblicazione della aggiudicazione provvisoria (avvenuta in data 10.05.2018), si sono allungati è stato solo perché alla stessa hanno partecipato ben 112 ditte.
Questo naturalmente ha comportato un allungamento dei tempi di valutazione, da parte della Commissione, delle domande pervenute.
Questi i fatti che smentiscono le tante ingiuste accuse mosse contro l’operato di questa Amministrazione.
Questi i fatti che dimostrano una realtà diversa delle cose e che al contrario, consentono di tracciare un bilancio di questi primi dieci mesi di lavoro positivo e ancora più propositivo.
Questi e solo questi i fatti che appartengono a questa Amministrazione che continuerà a lavorare in questa direzione perché il suo intento è quello di ottenere ancora tanti altri importanti risultati, e contribuire con il proprio impegno e lavoro a ridare dignità a questo paese ed ai suoi abitanti.

PUBBLICATO 16/05/2018





Altre News

NEWS  |  LETTO 250  
Illuminazione della galleria, ecco la graduatoria provvisoria. Al primo posto la Europ grazie al 44% di ribasso
Piccoli ma importanti passi. Dopo oltre dieci anni, i lavori della galleria sulla statale 660, Acri-Cosenza, dovrebbero riprendere a breve. Si tratta dell’ultimo lotto e riguarda l’impianto di illu ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3507  
Ancora furti nelle abitazioni
Dopo un breve periodo di quiete sono ricominciati i furti nelle abitazioni. Questa volta i ladri, alla ricerca di oro e oggetti preziosi, si sono introdotti negli appartamenti in pieno giorno, nonc ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 263  
3° Workshop di progettazione urbanistica organizzato dall'Università Mediterranea
Il Workshop dedicato alla progettazione urbana di centri minori, dal titolo: “Idee per la Città: riqualificare, rigenerare, progettare. Verso il Piano Strutturale di ACRI”, è giunto alla III edizion ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1085  
Risorsa acqua, nella Sila Greca un progetto scientifico europeo del CNR
E’ partito un nuovo progetto europeo che vede tra i protagonisti l’Istituto per i Sistemi agricoli e Forestali del Mediterraneo (Isafom) del Cnr di Rende. Si tratta del progetto INNOMED (Innovative ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 820  
Verso il PSC. Nuovo workshop con idee e aggiornamenti
Si torna a parlare di piano strutturale comunale. La cittadina silana ne è priva da trenta anni. Cittadini, piccole e medie imprese, aziende attendono lo strumento urbanistico, volano per lo svilup ...
Leggi tutto