NEWS Letto 1276  |    Stampa articolo

Turismo e sostenibilità. La ciclovia calabrese attraverserà anche il comune di Acri

Foto © Acri In Rete
Redazione
Il Piano Regionale dei Trasporti, prevede anche lo sviluppo della ciclabilità nell’ambito dell’azione 2, per le aree urbane, dell’azione 3, per lo sviluppo dei servizi di trasporto alla scala regionale, dell’azione 4 per lo sviluppo dei servizi di trasporto alla scala sovra-regionale, e dell’azione 7, per lo sviluppo delle infrastrutture ciclabili.
Il Quadro Territoriale Regionale (QTR) della Calabria, ha indicato, nell’ambito delle percorrenze del sistema della mobilità lenta regionale, anche la realizzazione della cosiddetta greenway appenninica che si appoggia sul sentiero Italia lungo i crinali delle montagne interne collegando i principali parchi nazionali e regionali.
L’itinerario Appenninico (Pista Ciclabile dei Parchi della Calabria) è costituito dall’unione di strade, piste e sentieri ciclabili disposti lungo il crinale principale dell’appennino calabrese.
L’Itinerario, che attraversa i Parchi Nazionali dell’Aspromonte, della Sila e del Pollino ed il Parco Regionale delle Serre, rappresenta il percorso principale di Active Mobility per la fruizione del patrimonio naturale, paesaggistico e culturale delle aree interne della Calabria.
Il percorso attraversa longitudinalmente la regione Calabria collocandosi di fatto sulla dorsale appenninica e rappresenta, in se, l’arteria principale attraverso la quale entrare in contatto con la spettacolarità dei panorami, l’eterogeneità dei paesaggi e la biodiversità vegetale oltre che, come gia detto, immergersi nei luoghi e nei borghi di grande valenza storico-culturale che il nostro territorio custodisce.
Il tracciato, partendo dal Parco del Pollino, collega i 4 Parchi Calabresi utilizzando prevalentemente percorsi viari di competenza provinciale, con volumi di traffico inferiori a 50 veicoli/h.
Per quanto riguarda il Parco Nazionale della Sila, toccherà le aree più importanti del sistema naturalistico ed ambientale dell’altopiano silano (laghi Cecita, Arvo, e Ampollino).

PUBBLICATO 08/11/2018





Altre News

NEWS  |  LETTO 838  
Terremoti e sicurezza. Il comune alle prese con la vulnerabilità sismica degli edifici pubblici
Considerata la pericolosità del territorio e gli edifici pubblici datati, meglio prevenire. Sicchè anche il Comune di Acri, su indicazione del Ministero della Pubblica Istruzione, è impegnato a veri ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 771  
Scuola. Circa duecento studenti alle prese con l'iscrizione alle superiori. Ecco le proposte
E’ partita la corsa per l’iscrizione alle scuole superiori, che si concluderà a fine gennaio. Saranno circa duecento gli studenti acresi interessati, provenienti dalle scuole medie inferiori di Acri ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1097  
Cultura. Sgarbi ad Acri per il suo novecento
Sabato 9 febbraio, al palazzo Falcone, dalle 18, Acri ospita un grande personaggio di cultura e non solo; Vittorio Sgarbi. Il noto critico d’arte sarà nella cittadina silana per parlare del suo ult ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1778  
Cronaca. Incendiato un carro funebre
Nella notte tra il 3 e il 4 gennaio, ignoti hanno dato fuoco ad un carro funebre, distruggendolo insieme al garage dove si trovava. Il mezzo era della ditta di onoranze funebri Carmine Morrone ed i ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1551  
Caos rifiuti. Nuove discariche ed inceneritori. Ecco il sito acrese
Una legge regionale prevede che siano i comuni ad occuparsi della gestione del ciclo dei rifiuti tramite gli ATO (Ambiti Territoriali Ottimali).
Leggi tutto