COMUNICATO STAMPA Letto 377  |    Stampa articolo

Dal lavoro con le scuole alla mappatura dei Comuni. Presentati i risultati del progetto Ambiente e amianto

Foto © Acri In Rete
ONA Cosenza
È giunto al termine il progetto “Ambiente e Amianto”, il lavoro dell’Ona Cosenza finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha tenuto impegnato uno staff di volontari ed esperti dell’associazione per circa un anno.
I risultati sono stati presentati venerdì scorso alla Cittadella del Volontariato in un incontro a cui hanno preso parte il presidente dell’Ona Cosenza Giuseppe Infusini, il responsabile del progetto nonché commissario regionale Ona Beniamino Falvo, la coordinatrice del progetto e segretaria dell’associazione Rosaria Ginese, assieme alla squadra di giovani che ha portato avanti il lavoro: Alessia Falco, Carmine Ferraro, Iole Pardino, Serena Pecoraro, Francesco Piccolo, Giovanna Terranova, Mariassunta Veneziano.
Il team ha illustrato le diverse fasi del progetto, da quella organizzativa e formativa, alle attività sul campo, portate avanti con i Comuni di Rose e Montalto – dove sono stati attivi, per la durata del progetto, gli sportelli amianto – le scuole Ipsia “Marconi” di Cosenza e Itgc “G.B. Falcone” di Acri – rappresentato in sala dalla professoressa Tina Viteritti – e l’associazione culturale “In dulcedine societatis” di Rende.
La squadra dell’Ona Cosenza ha messo in luce i risultati concreti ottenuti, dalla mappatura della presenza di manufatti contenenti amianto nei territori oggetto del progetto alla predisposizione di un modello di rilevamento ed elaborazione dei dati.
Un modello la cui validità è stata sottolineata da Beniamino Falvo, in quanto non fine a se stesso ma riproponibile in altri contesti.
Soddisfatto del lavoro svolto Giuseppe Infusini, il quale però non ha mancato di sottolineare le difficoltà con le quali questo progetto è stato portato avanti, principalmente per il ritardo nella corresponsione dei finanziamenti ministeriali, ritardi che non hanno compromesso la riuscita del progetto solo grazie alla tenacia di tutta la squadra dell’Ona Cosenza.
Tra i presenti in sala anche gli studenti della Classe IV B dell’Ipss “L. Da Vinci” di Cosenza, scuola con la quale l’Ona sta svolgendo un percorso formativo ed orientamento di Alternanza Scuola Lavoro.

PUBBLICATO 04/12/2018





Altre News

NEWS  |  LETTO 2502  
Due arresti per furto di legna in un bosco privato
Durante un normale controllo due uomini, C.D.C. e A.D.C. sono stati arrestati dai militari della Stazione Carabinieri Forestale del luogo perchè sorpresi, mentre tagliavano legna abusivamente, in un ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2408  
Ospedale. Un caso di buona sanità
Di solito in Calabria si parla sempre di malasanità. Io invece voglio raccontare una storia diversa. Nel mese scorso ho avvertito dolori addominali, mi sono rivolta ai sanitari dell’ospedale di Acr ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3534  
Spacciavano droga a minorenni: tre misure cautelari
I militari della Stazione Carabinieri di Acri, coadiuvati dai militari della Compagnia Carabinieri di Rende, hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale di Cosenza ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 426  
Slow food. Aderisce anche l'IC Padula
Acri al centro dell’enogastronomia regionale. Mancano oramai pochi giorni all’importante evento che si terrà domenica 9 dicembre al palazzo Sanseverino- Falcone.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1248  
Premiati alla Triennale di Milano 2 progetti sulla riqualificazione urbane di Acri
Venerdì 23 novembre sono stati premiati, alla Triennale di Milano, 2 progetti elaborati da studenti dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria all'interno del Laboratorio di Urbanis ...
Leggi tutto