COMUNICATO STAMPA Letto 1104  |    Stampa articolo

Fc Calcio Acri, abbiamo sbagliato a concedere fiducia

Foto © Acri In Rete
Redazione
Di seguito il comunicato della societaà Fc Calcio Acri.
Rimaniamo amareggiati della decisione improvvisa dei calciatori di rinunciare ad allenarsi in un momento in cui gli sforzi si sarebbero dovuti raddoppiare in vista del finale di campionato.
Rimaniamo amareggiati ancor di più nel sentire che la decisione sia maturata dalla consapevolezza di veder infrante tutte le promesse avanzate dalla società “numerose mensilità mancate” e soprattutto “poca chiarezza riguardo alle finanze della società”.
Per chiarezza, fino ad ora abbiamo incassato, tramite quote sociali, sponsor, introiti allo stadio, riffa e contributi volontari, circa settantacinquemila euro, interamente utilizzati per i rimborso spese dei calciatori e del magazziniere (rimborsi spese complessivi onorati fino a metà gennaio) e per il saldo delle spese di gestione (trasferte, ristoranti,vitto e alloggio calciatori,) fino al 31 marzo.
Restano da saldare solo alcuni fornitori per importi totali inferiori a mille euro.
Discorso a parte va fatto per il mister Angelo Andreoli che, comprendendo il delicato momento, ha rinviato le scadenze dei suoi rimborsi in attesa di tempi migliori, dimostrando ancora una volta elevate doti morali e professionali.
Il nostro errore e’ stato quello di aver CONCESSO MOLTA FIDUCIA
• a coloro i quali hanno sottoscritto volontariamente la quota sociale che comprendeva anche l’abbonamento per l’ingresso allo stadio, non saldando,ancora oggi, purtroppo (importo totale di euro 2.150,00);
• a coloro i quali hanno contribuito alla vendita dei blocchetti della riffa,non restituendo,ancora, l’importo ( importo totale di euro 930,00);
• a colui il quale ha voluto,perentoriamente, fare un secondo sponsor sulla maglia ufficiale (euro 4.500,00), con un ulteriore aggravio per la società, considerando che la divisa ufficiale era stata,precedentemente,stampata con l’unico sponsor storico;
• a coloro i quali hanno preferito lo striscione pubblicitario all’interno dello stadio,ma che,ancora, non hanno effettuato il pagamento concordato (circa 6000,00 euro complessivi);
• a coloro i quali avevano promesso di trovare imprenditori disposti a sponsorizzare;
• a coloro i quali, nel mese di dicembre, avevano sollecitato il potenziamento della squadra, garantendo aiuti economici per poi volatilizzarsi nuovamente;
• a coloro i quali avrebbero dovuto sostenerci anziché continuare ad ostacolare il nostro operato;
• a coloro i quali avevano proposto di dare un’ulteriore contributo volontario come fatto nel mese di settembre.

Se tutti avessimo rispettato l’impegno assunto, sicuramente oggi,non si sarebbero create queste difficoltà. Vogliamo essere ancora ottimisti
basta solo “voler” fare , ritroviamoci tutti martedì sera (luogo e orario da stabilire) per onorare gli impegni assunti al fine di concludere al meglio il campionato.
Confidiamo nell’impegno di tutti.

PUBBLICATO 19/04/2019





Altre News

NEWS   |  LETTO 250  
Giornata mondiale del rifugiato. Iniziativa di La casa di Abou
In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato la comunità alloggio per minori stranieri non accompagnati, promuove, presso la Torre Civica, alle 17,30 di giovedì 20 giugno, un’iniziat ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1019  
Centrale idroelettrica Mucone. Intitolata ad Adele Giannone?
Sarebbe, non solo una lodevole iniziativa, ma anche un atto dovuto verso una donna antesignana....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1289  
Statale 660 e terreni privati. Necessaria la rimozione di vegetazione incolta e pericolosa
Chi, in questi giorni, percorre la statale 660, bivio Luzzi-bivio Longobucco, una quarantina di chilometri...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 970  
I fatti della settimana. Informazione ed interpretazione
Facciamo nostra, ma la cambiamo leggermente, una citazione di un noto artista; “siamo responsabili di quello che scriviamo non di quello che viene interpretato”....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 938  
Bocciodromo Serralonga. Incaricata la nuova ditta. Sarà la volta buona?
Ed ora ci si augura che, finalmente, dopo circa cinque anni i lavori possano terminare e la struttura, ovvero il bocciodromo...
Leggi tutto