OPINIONE Letto 2556  |    Stampa articolo

Abbelliamo Acri. Adotta una parete anche tu

Foto © Acri In Rete
Associazione Stato delle Persone
Egregi rappresentanti o delegati delle associazioni di categoria;
Cari cittadini acresi,
la Giunta di Acri ha finalmente deliberato sulla nostra idea di abbellire la città di Acri adottando una parete. Cioè la possibilità di chiedere al Comune di adottare, a titolo completamente gratuito, un muro di sostegno lungo le strade, un muro di cinta di un quartiere, una parete insomma di esclusiva proprietà pubblica, con manufatti, con pietre, con murales oppure con opere di fantasia.
A proposito abbiamo pensato di scriverVi due righe.
Avere cura della nostra città è come avere cura della nostra casa.
Una bella casa in una città brutta è solo un’isola, separata dalla comunità. Un individualismo egoistico che con la vita in comune non ha niente a che fare.
Diversamente, se ci impegniamo a migliorare lo spazio entro cui viviamo, lavoriamo, operiamo, non solo la nostra casa ma anche la nostra vita se ne gioveranno. Perché non possiamo prescindere dallo stare insieme agli altri: fare una passeggiata con gli amici; andare a scuola; lavorare; discutere, confrontarsi sulle questioni: attuali, esistenziali e giudiziarie; divertirsi. Abbracciare chi vogliamo bene. E tutto all’aperto, davanti a tutti.
Avere cura della nostra città vuol dire avere cura di noi stessi e dei nostri figli che imparano ad apprezzare ciò che è di tutti, e quindi anche un po’ loro.
Avere cura della nostra città significa avere cura del nostro presente e del nostro futuro. Di ciò che siamo.
È questa la filosofia che sostiene la nostra idea. Che il Comune ha fatto propria, con un regolamento e una convenzione per chiunque voglia cimentarsi a fare qualcosa per la propria città.
Quindi, non esitate!
Proponete!
Il criterio fondamentale da soddisfare è la bellezza. Una piccola grande cosa, fatta di passione e d’amore. Che poi la Commissione non potrà non valutare positivamente.
E quindi non sarà solo qualcosa di bello, ma anche qualcosa di buono. Di quel buono etico che insegna ad amare ciò che è pubblico, presente dentro ciascuno di noi.
Vi alleghiamo la delibera, il regolamento, la convenzione e l’elenco delle pareti che abbiamo individuato.
Ma ne potrete proporre delle altre.
Grazie per l’attenzione

- scarica la delibera
- scarica l'elenco delle pareti

PUBBLICATO 10/07/2019





Altre News

NEWS  |  LETTO 79  
I cocktail molecolari all’istituto alberghiero
L’Istituto alberghiero ha ospitato, nell’ambito di una serie di stage formativi, il barman Leonardo Beraldi....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2096  
Gioielleria svaligiata. Emergono altri particolari. Ecco chi sono i colpevoli
Due uomini e una donna sono stati fermati dai carabinieri a Pelago, in provincia di Firenze, con l’accusa di essere gli autori della rapina avvenuta giovedì scorso ai danni della gioielleria Garofal ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1468  
Gioielleria saccheggiata. Ritrovata la merce ma ancora tanti aspetti da chiarire
E' stata rinvenuta nei pressi di Firenze la refurtiva della rapina all'ex gioielleria Garofalo. Il proprietario, Antonio Garofalo era stato vittima, lo scorso mercoledì, di un'aggressione, nei press ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1442  
Long list esperti esterni. Errori e pioggia di ricorsi
Errori e ricorsi. Nello scorso mese di giugno, il comune di Acri, in qualità di comune capofila (l’altro comune dell’ambito territoriale n° 5 è Santa Sofia d’Epiro), pubblica un avviso per la costit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1764  
Gli agricoltori di piazza Marconi e la Coldiretti rassicurano i consumatori
Acri in rete è stata una delle prime testate giornalistiche on line ad occuparsi del caso attorno al quale...
Leggi tutto