OPINIONE Letto 7537  |    Stampa articolo

Caro Angelo Sposato...

Foto © Acri In Rete
Salvatore Ferraro
Caro Angelo Sposato,
Capita anche a me di leggere. Leggo, da quando è nato, il Tuo blog, perché riesci ad essere brillante senza cadere mai nel luogo comune. Non ho mai commentato i frutti della Tua produzione per evitare contaminazioni. Questa volta, però, mi "corre l'obbligo" di intervenire perché, pur non conoscendomi, mi hai collocato nel girone degli opportunisti e dei maneggioni. Non sono il "compagno" della persona eletta subito dimessa. Io sono il marito di Maria Bifano. Io e mia moglie, oltre a condividere sentimenti, sensibilità e Weltanschauung, oltre a vivere una discreta e gratificante reciprocità di ruoli, abbiamo la ventura di vivere in questo nostro sfortunato paese. Sfortunato perché, come dico nell'intestazione delmio blog (sì, ne gestisco uno anche io per sfogare il mio onanismo mentale: ferrarosalvatore54.com), questo paese, dicevo, è stato quasi ininterrottamente retto da amministratori incapaci che hanno dovuto la loro fortuna al Pregiudizio, alla Disinformazione, al Bisogno della gente. E allora, periodicamente, quando si satura il livello di sopportazione del fracassamento di cui parli, "scendiamo in campo".
E la nostra modalità di raccolta-voti non è quella che supponi e che, in effetti, è praticata diffusamente e, da alcuni, con accanimento. Semplicemente negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale informiamo della nostra presenza in lista, le 1000 persone che tutto l'anno stazionano sul nostro stato di famiglia (purtroppo senza riceverne il beneficio degli assegni familiari). In questa tornata 636 "familiari" hanno votato per altri candidati. Siamo contenti per loro, perché amiamo anche la loro libertà. Mia moglie ripete a volte le parole della grande Oriana: "Per essere felici bisogna essere liberi, per essere liberi bisogna avere coraggio". Coraggio che trovo in alcuniabitanti di Duglia, come Te, che nel carattere smentiscono l'origine del toponimo.
Caro Angelo, anche il mitico Arena fu "una persona eletta (trionfalmente) e subito dimessa". Non sappiamo ancora bene perché. Mia moglie (perdona l'accostamento), peraltro orgogliosa che nelle suevene scorra anche il sangue di "Michelotto", suo bisnonno, ritiene che, in questa fase, io possa essere più utile ai nostri concittadini, per la mia capillare conoscenza del territorio e per le mie trascorse esperienze amministrative. Resterà al mio fianco anche in questa nuova fatica.
Continuerò a leggere i Tuoi post e, se vuoi, posso offrirTi la mia attenzione dalla posizione di amministratore, a meno che, come Laocoonte, Tu non temadona ferentes. Salute a Te.

PUBBLICATO 30/06/2013





Altre News

NEWS  |  LETTO 904  
Zanzara Tigre. Il nostro territorio non è immune
Le zanzare uccidono ogni anno circa 800mila persone. Un problema, spesso, sottovalutato dagli Enti. Per far luce sul fenomeno l’Anid (Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione) ha orga ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1054  
Acque minerali. Mercurio entro la norma
Una buona notizia anche per tutti quegli acresi che consumano acque minerali imbottigliate....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1073  
Scuola e musica. L'orchestra dell'Ic Padula vince il Concorso 'Le Camenae'
Giornate intense ma ricche di soddisfazioni per i docenti ed i ragazzi dell’orchestra dell’Ic Padula. “Migliore orchestra in assoluto e menzione speciale per docenti e alunni per repertorio ed esecu ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1044  
Rifiuti. Il Comune adempiente con l'Arpacal
Sono complessivamente 162, pari al 40% su un totale di 404, i Comuni della Calabria...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1148  
Europee. Tutti i candidati della Circoscrizione Sud
Si vota solo domenica 26 maggio, dalle 7 alle 23. E' possibile (non obbligatorio) esprimere da uno a tre voti di preferenza per candidati compresi nella stessa lista votata...
Leggi tutto