COMUNE Letto 4108  |    Stampa articolo

Bruttezza è mancanza di Verità non di Bontà

Foto © Acri In Rete
Amministrazione Comunale - Acri
La Regione Calabria con pec del 27/11/2013, acquisita al protocollo generale del Comune di Acri con il  n. 19831,  nelle more dell'emanazione dell'avviso pubblico per lo sviluppo di attività imprenditoriali, all'interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale - Linea d'intervento 5.2.5.1 del POR Calabria fers 2007-2013 - chiedeva al Comune di Acri l’adesione al programma per i seguenti beni : Palazzo Sanseverino-Falcone e Museo MACA.
Il Comune di Acri con nota n. 837 del 16/01/2014 a firma del Sindaco dott. Nicola Tenuta  aderiva alla richiesta della Regione Calabria specificando che all'interno del Palazzo Sanseverino-Falcone e del Museo MACA erano attivi e/o potevano essere attivati o potenziati i seguenti servizi: Servizi di accoglienza, servizi di informazione e biglietteria, servizi di caffetteria-ristorazione e guardaroba, servizi per l'organizzazione di mostre e manifestazioni culturali, gestione di punti di vendita e utilizzazione commerciale delle riproduzioni dei beni, servizi di guida per la visita;  prestava il consenso alla erogazione dei suddetti servizi; si impegnava a dar seguito alla procedura di assegnazione della concessione dei servizi e garantiva una durata minima del contratto di servizio secondo quanto previsto nell'art. 57 del Regolamento CE n. 1083/2006.
In data 11/02/2014 il Comune di Acri inviava alla Regione Calabria, per come richiesto, le schede di catalogazione dei beni da valorizzare.
Il 20/02/2014 veniva sottoscritto l'accordo esecutivo per la valorizzazione dei beni culturali di appartenenza pubblica in Calabria nell'ambito dell'asse V del POR FESR 2007-2013 tra la Regione Calabria, il Ministero dei Beni Culturali e gli Enti proprietari dei beni tra cui il Comune di Acri.
In data 10/03/2014 veniva pubblicato sul BURC l'avviso pubblico "per lo sviluppo di attività imprenditoriali, all'interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale" che prevedeva come soggetti ammissibili alle agevolazioni le PMI, le Associazioni e Fondazioni Culturali iscritte nel registro della Imprese e rientranti nelle categorie delle PMI aventi sede operativa nel territorio della Regione Calabria, disponibili ad avviare attività imprenditoriali connesse alla promozione, alla gestione ed alla fruizione dei poli e delle reti culturali di eccellenza regionali.
La Oesum Digital Exhibition sas, con sede in Acri  vico VIII Vincenzo Julia (amministratore Paola Gambino) partecipava all'avviso pubblico.
Con DDS n. 16701 del 30/12/2014 veniva approvata la graduatoria degli ammessi al finanziamento ove risultava che la O.D. E. della Sig.ra Paola Gambino si classificava al 4° posto con un punteggio di 70 e per un contributo ammesso di € 148.000,00.
In data 23/03/2015 la Regione Calabria inviava al Comune di Acri lo schema di contratto di concessione di Servizi prodotto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che veniva approvato con delibera della Giunta Comunale n. 48 del 7/4/2015.
In data 29/06/2015 veniva sottoscritto il Contratto di Concessione di Servizi fra il Comune di Acri e la Oesum Digital Exhibition sas, che prevede lo svolgimento dei servizi  nel rispetto delle condizioni e delle modalità di cui al progetto finanziato, e precisamente:
  • Riprese fotografiche con diverse tecnologie degli ambienti espositivi e delle opere;
  • Riprese audio video degli ambienti espositivi e delle opere;
  • Allestimento mostre ed eventi culturali;
  • Installazioni multimediali con Pc e totem informativi;
  • Distribuzione di materiale informativo (audioguide e gadget)
  • Attività didattica per le scuole con la creazione di laboratori d’arte
  • Accoglienza, ivi inclusi i servizi di assistenza e di intrattenimento per l'infanzia
  • Caffetteria e ristorazione da effettuare nei locali adibiti a "caffè letterario".
In tutta franchezza un iter cronologico e procedurale limpido come quello suesposto non dovrebbe dar adito a lettere come quella del signor Giacinto Le Pera che accusa la nostra Amministrazione di perseguire “una politica delle bruttezza”, perché non improntata alla Bontà. Bruttezza non è mancanza di Bontà, ma di Verità.
Questo nostro caro concittadino avrebbe fatto bene a leggere con attenzione gli avvisi pubblici, le graduatorie approvate, la delibera di Giunta  Comunale, precedenti il 10 giugno, data in cui si è avviato per le strade impervie della burocrazia, che per quanto ostile e ottusa possa immaginarsi, a volte ha le sue ragioni. E solo un cittadino informato può sperare di vedersi riconosciuto un proprio diritto.

PUBBLICATO 17/07/2015





Altre News

NEWS   |  LETTO 726  
Ecodistretto. Alle 17 conferenza stampa
Il comune di Acri rinuncerà alla candidatura o continuerà a proporsi come sito per la realizzazione dell’ecodistretto?....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 754  
I 150 anni della banda musicale Città di Acri
Sarà una giornata commovente e ricca di suoni. Venerdì 23 agosto dalle 18 in occasione dei 150 dalla nascita della banda musicale “Città di Acri”.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1548  
Notte Bianca. Il programma
Sabato 17 agosto è in programma la Notte Bianca. Tanti gli eventi che prenderanno il via alle 20 e termineranno alle prime luci dell'alba.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1290  
Ecodistretto e referendum. Feraudo antesignano
Anche in questo scorcio del mese di agosto, la questione Ecodistretto, sollevata per prima da Acri in Rete, continua a tenere banco. Dopo aver contattato l’ing. Martino, della Martino Associati, la ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1019  
Visioni differenti: il cinema all'aperto
Dal 9 al 25 agosto, in piazza S. Domenico, si terrà la rassegna cinematografica all'aperto "Visioni Differenti".
Leggi tutto