OPINIONE Letto 4839  |    Stampa articolo

Il ricordo di un allievo del suo Maestro

Foto © Acri In Rete
Lello De Vincenti
Stamane (26 dicembre 2015)  ho ricevuto una di quelle telefonate che non vorresti mai ricevere: la signora Sammarro mi informava da Bologna della morte  avvenuta qualche ora prima del marito  Lorenzo, mio fraterno amico e maestro.
Conoscevo da sempre il Dottor Sammarro ma ho iniziato a frequentarlo assiduamente dal 1979, quando, giovane medico appena rientrato da Napoli, mi ritrovai a lavorare con lui nella Divisione di Medicina Generale dell’Ospedale di Acri.
Subito fui conquistato dalla sua profonda umanità e dalla notevole preparazione professionale che avevo modo di constatare giornalmente stando al suo fianco. Capii che da lui avrei avuto molto da imparare come uomo e come medico e da allora mi “appiccicai” letteralmente al dottor Sammarro che fu sempre generoso in insegnamenti e consigli tanto che per me era diventato un fratello maggiore al quale chiedere non solo pareri medici ma  anche consigli di tipo personale.
In tanti anni ho avuto modo di apprezzare la sua generosità, la sua disponibilità all’ascolto dato ai pazienti, specie a quelli più bisognosi,il suo profondo senso cristiano della vita che lo portava a considerare il nostro lavoro  “una missione” , praticata sul campo e non enunciata a parole.
Negli ultimi anni la sua malattia , di cui parlava poco, a volte scherzandoci su, a volte considerandola una compagna di viaggio accettata cristianamente, senza mai disperarsi e sempre con la grande e viva vena di ironia che lo rendevano unico nel panorama dei miei amici.
Ho voluto scrivere questa personale testimonianza su una persona che come uomo e come medico è stato esempio per me e molti amici di serietà e coerenza e farlo conoscere a chi non ha avuto la fortuna di frequentarlo.
P.S:  la salma  giungerà ad Acri  MARTEDI 29 dicembre 2015 ; la camera ardente sarà allestita nella Sala del Consiglio Comunale di Palazzo Falcone-Sanseverino  e aperta dalle ore 9,00 alle ore 15,00 quando  avranno inizio i funerali presso la Basilica del Beato Angelo.

PUBBLICATO 27/12/2015





Altre News

NEWS  |  LETTO 487  
Coronavirus. Mobilità elevata (video)
Belle giornate, clima primaverile, festività pasquali, insofferenza dopo un mese di quarantea. Un mix micidiale per indurre i cittadini a tornare in strada ed a rivivere la città.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 513  
Coronavirus in Calabria. I dati di mercoledì 8 aprile. 13mila tamponi, 859 positivi
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. Sono stati effettuati 13527 (+ 900 circa) tamponi. Le persone risultate positive al #Coronavirus sono 859 (+26 rispetto a ieri), quelle negative sono 12.6 ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1196  
Coronavirus in Italia. Fine Pandemia il 19 maggio. Oltre ventimila i morti
Sono previsioni, quindi, soggette ad errori, ma noi speriamo di no. La previsione, rilasciata dall’Istituto per le Misurazioni e la Valutazione della Salute (IHME), e pubblicata su Huffpost, quotidi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 840  
Coronavirus in Calabria. I dati di martedì 7 aprile. 833 positivi (+16 rispetto a ieri). Migliaia le multe elevate
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. In Calabria ad oggi sono stati effettuati 12.622 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 833 (+16 rispetto a ieri), quelle negative sono ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1363  
Coronavirus nella provincia di Cosenza. Tutti i casi comune per comune aggiornati al 6 aprile
Di seguito pubblichiamo i casi di Coronavirus della provincia di Cosenza, comune per comune, esclusi i deceduti. Cosenza 20, Rende 3, Cassano 2, Corigliano-Rossano 36, Altomonte 3, Amantea 3, Bels ...
Leggi tutto