Bugie vitali per certe esistenze  
diAmministrazione Comunale - Acri
Aggiungi al tuo profilo FACEBOOK
Gentile redazione di Acrinrete,
vogliate avere la bontà di accogliere alcune puntualizzazioni riguardo al ripetersi delle poco tenere ed ancor meno indulgenti attenzioni che, dal Vostro giornale on line, l’articolista Saporito riserva instancabilmente all’Amministrazione Tenuta e davanti alle quali lo sforzo di essere tolleranti è messo a dura prova.
Il Saporito, che crede di essere un abile manipolatore dell’informazione proveniente dall’Amministrazione Comunale, è riuscito a trasformare una nostra chiara e lineare risposta ad un suo articolo - “Estate acrese: diffidare dalla locandina” - in un ulteriore mistificazione dei fatti, titolando “Flop dell’estate acrese” e scrivendo che “gran parte degli eventi pubblicizzati sono stati annullati senza motivo e senza preavviso”.
Degli eventi messi in calendario, a tutt’oggi, ne sono stati soppressi solo 2, e di detta soppressione il promoter Andrea Scaglione, aggiudicatario dell’appalto, ce ne ha dato notizia a fatto avvenuto, mentre, stranamente, il segugio Saporito lo ha saputo in anticipo, da fonti ben informate. Un altro evento - l’incontro dibattito sulla criminalità – è stato rinviato dall’Avv. Prof. Natale Fusaro per sopraggiunti inaspettati impegni professionali”, la cui lettera è pubblicata sul sito del Comune. Infine, per quanto riguarda la Notte dei Sapori, l’Amministrazione Comunale ha comunicato, già da una settimana, che anziché domenica il  24 agosto si svolgerà sabato 23.
Di questi disguidi l’Amministrazione Comunale ne chiede scusa ai nostri concittadini e, alla fine, ne chiederà conto al manager che si è aggiudicato la gara.
Per due eventi soppressi, solo una persona in malafede può scrivere di “locandina falsa”, di “molti appuntamenti annullati” o, addirittura, che è stata gravemente lesa l’immagine della città. Il fantasioso reporter in un altro articolo (e siamo a tre), da Voi pubblicato, riporta l’ira funesta dei commercianti, con una serie di testimonianze di baristi anonimi, per gli affari mandati a monte a causa della “soppressione degli spettacoli”.
Non abbiamo ricevuto lamentele di tal genere, forse perché ormai è risaputo che l’unico portatore di interessiad Acri a cui rivolgersi sia l’articolista Saporito, ma – e qui veniamo all’altro punto – i baristi che avevano “inoltrato ordini per bibite e merce varia” non hanno rischiato di tenerla in magazzino, come scrive lui, perchè durante la Notte Bianca, che ha visto le nostre strade più affollate che mai, si son visti felicemente svuotare negozi e… magazzini.
Ma anche su questo tema il Saporito ha promesso e minacciato che dedicherà un capitolo a parte.
Infine, oggi, Voi pubblicate (e siamo a quattro) l’ennesima proclamazione di flop a firma Saporito che riporta il grido di dolore che si diffonde, lacerante, su tutto il web. Abbiamo verificato e cercato invano su portali locali e social network. Probabilmente l’opinion leader naviga in una rete intranet riservata solo a pochi utenti intimi.
Noi abbiamo invece raccolto apprezzamenti per manifestazioni che hanno  entusiasmato tantissimi cittadini: la Notte Bianca, la più affollata di tutte quelle svoltesi in precedenza, il Festival degli Artisti di Strada nel centro storico,  i concerti dei Chorearum, ecc., ma forse è meglio tacere per non dare spunti di ulteriore polemica al nostro curatore, che ci potrebbe minacciare di scrivere altri editoriali su ognuno di questi eventi.
Abbiamo la consapevolezza che il programma non è esaltante, ma con poche migliaia di euro non si possono organizzare grandi eventi, e di questo non si può far carico né all’Amministrazione né ad Andrea Scaglione, che è pur sempre un giovane manager e non possiede la scaltrezza e la paraculaggine di un Valerio Merola.
Sì, lo ricordate, nel 2010, sotto l’amministrazione Trematerra, Valerio Merola ottenne, prima e non in seguito all’avviso pubblico, l’incarico di direttore artistico (leggere: solo per ricevere i suoi suggerimenti) per la modica cifra di 40.000 € http://www.acrinrete.info/News.asp?id=3790&p=70 . Spese folli per i cachet di Milly Carlucci e di Umberto Smaila con le ragazze cin cin -  vette davvero alte di arte e cultura! Il Saporito trascorreva gran parte del suo tempo davanti al senatore, tanto che alla sera gli facevano male terribilmente le ginocchia, ma il suo, allora, era giornalismo impegnato… impegnato a tessere le lodi di quella Amministrazione, mai criticata.
Così come nel 2011, il Saporito non parlò di flop, mentre su Acrinrete invece veniva pubblicato un articolo di Piero Cirino dal titolo eloquente: “Acrinscena: numeri impietosi”. http://www.acrinrete.info/News.asp?id=4588 .   Altre spese pazze.
Nell’estate 2012, poi, gli unici eventi risultano essere stati l’esibizione di Mimmo Epifani, allievo di Bennato, http://www.acrinrete.info/News.asp?id=5413&p=38  elogiato dal Saporito, e la Band che accompagna Bennato senza Bennato http://www.acrinrete.info/News.asp?id=5437&p=38  che si è esibita a Jungi.
A definire Acri un paese dormitorio in quell’estate fu Gianluca Garotto che concludeva un suo articolo con una frase di Ginsborg che ci sentiamo di condividere: http://www.acrinrete.info/News.asp?id=5371&p=39  “per cambiare la politica dobbiamo mettere in discussione le bugie vitali su cui poggiano le nostre esistenze” E allora giova ricordare, ripetere e tenere presente per quale motivo il capitolo di bilancio riguardante l‘organizzazione delle manifestazioni estive sia così striminzito. Il motivo è che gli amministratori che ci hanno preceduto in tre anni, con le loro spese folli ed incontrollate, hanno dissestato il Comune accumulando più di 20 milioni di euro di debiti, di cui 8 milioni di debiti fuori bilancio creati solo nel biennio 2011/2012. Tanto che siamo stati costretti ad approvare un Piano finanziario di rientro che comporta enormi sacrifici per estinguere quei debiti. Quegli amministratori non solo hanno leso l’immagine della città, accuse che rivolge a noi oggi il Saporito, ma l’hanno letteralmente distrutta. Verità che nessun gazzettiere, collezionista di bugie, può confutare.  
Pubblicatail21/08/2014
© Riproduzione Riservata 
E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo blog, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.



Copyright © 2004-2014 gagals.it Tutti i diritti riservati.