OPINIONE Letto 2375  |    Stampa articolo

La diffusione della cultura ha il suo tornaconto sociale

Foto © Acri In Rete
Franco Foggia
condividi su Facebook
Un’amministrazione locale si apprezza dalla qualità della vita che fa godere ai suoi abitanti.
Naturalmente, i servizi comunali sono le prime cose che colpiscono gli occhi di un occasionale visitatore, presente o attratto nel luogo dagli sporadici rapporti lavorativi o dai saltuari eventi (commerciali o ricreativi) che il paese propone.
Un’alta qualità della vita comunitaria, senz’altro, non sarà a costo zero ma richiederà una certa spesa, commisurata a difficoltà oggettive (numero e densità degli abitanti, estensione comunale, distanza dai centri viciniori, orografia, etc.) e soggettive (senso civico e partecipazione attiva delle persone, organizzazione, etc.).
Gli impianti sportivi e ricreativi non dovrebbero essere trascurate da alcuna Amministrazione, ma sarebbero, soprattutto, le strutture culturali a parlare della volontà politica di fare evolvere la società. La loro efficienza dipenderà non solo dalla competenza dei responsabili ma, soprattutto, dalla passione che questi adopereranno per tenerle attive e aggiornate alle nuove proposte.
In Acri sono operanti il Museo dell’Arte Contemporanea MACA (con le sue periodiche proposte artistiche), il Museo di Sant’Angelo, il Museo del fungo della flora e dei licheni (unico in Italia e terzo nel mondo), il Museo dell’arte e della civiltà contadina, il Museo del Beato Francesco M. Greco, la Fondazione “V. Padula” (che conserva tutti i manoscritti dell’Autore acrese) ed il Premio “G. A. Arena”, che fanno onore all’intero paese.
A San Giovanni in Persiceto (BO) ho avuto occasione, giovedì 13 settembre 2018, di visitare il Planetario-Museo del Cielo e della Terra, diretto dall’astrofisico Romano Serra dell’Università di Bologna.
Per la passione e dedizione del suo direttore in tale Museo è stata allestita una collezione di oltre 600 meteoriti (e fulgoriti o folgoriti) e si organizza, settimanalmente, appuntamenti locali o convegni nazionali ed internazionali legati ai fenomeni del cosmo (comete, asteroidi, meteoroidi, folgori) ed ai prodotti del loro impatto sulla Terra reali e/o ipotetici (silica glass?).
Si espone la locandina del Calendario delle attività per il pubblico organizzate dal Museo del Cielo e della Terra di S. Giovanni in Persiceto (periodo settembre-ottobre 2018), le foto di un meteorite di 4,5 kg e di un campione di vetro del deserto libico.






PUBBLICATO 21/09/2018 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 2037  
Comitato Là Mucone. Arriva il bitume ma sono soldi spesi male
Il Comitato Là Mucone Rinasce interviene sulla bitumazione delle strade iniziata venerdì sul nostro territorio. ”Stiamo lottando da due anni per ottenere strade dignitose. ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2305  
Tanto di cappello... oppure no
Egregio signor sindaco, sono lusingato che lei si sia preso il disturbo di rispondere personalmente alle mie critiche sulla istituzione del senso unico, questo significa che esse hanno un giusto fonda ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2053  
C’eravamo tanto odiati ma adesso…
Nell’immagine allegata, sono ritratti il sindaco Capalbo, il presidente del consiglio comunale Gencarelli e Alberto Vuono, apprezzato e conosciuto geometra. Si trovano su uno dei cantieri ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2854  
Covid19, la situazione in provincia. Ad Acri tre in isolamento domiciliare
È originaria di Rende, ed è impiegata nelle cucine di un locale dell’area urbana cosentina, l’ultima persona ricoverata all’Annunziata di Cosenza per sintomi da coronavirus. Si è presentata in ospedal ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 872  
Compagnia dei Carabinieri di Rende, Mariachiara Soldano è il nuovo capitano
Settembre è anche il mese delle nuove nomine nelle Forze dell’ordine. Mariachiara Soldano, è il nuovo capitano della Compagna dei carabinieri di Rende, da cui dipende la stazione di Acri. E’ la prima ...
Leggi tutto