SPORT Letto 1569  |    Stampa articolo

Un arcobaleno in Campo

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Giovedì 23 maggio, per il quarto anno consecutivo ,presso lo stadio comunale “Pasquale Castrovillari”, si è svolta la giornata conclusiva dell’iniziativa “Sport di classe”, il progetto nato dall’impegno congiunto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), per promuovere e diffondere l’educazione motoria nella scuola primaria.
L’evento è stato organizzato dai Dirigenti scolastici dei tre Istituti Comprensivi presenti sul territorio acrese, Giulia Rachele D’Amico, Franco Murano e Simona Sansosti, in collaborazione con il Sindaco l’Avvocato Pino Capalbo ed i Professori di scienze motorie nominati dall’USR Calabria , che hanno lavorato con gli alunni delle ultime due classi della scuola primaria : la Prof.ssa Nicoletta Coschignano per il "Beato Francesco Maria Greco" e per il “V. Padula” e la Prof.ssa Carmela Pisarro per il “San Giacomo-La Mucone” .
Le Professoresse di scienze motorie hanno realizzato nel corso dell’intero anno scolastico, il percorso motorio e valoriale promosso dal progetto, affrontando il tema del Fair Play; proprio a tal proposito l’idea delle esperte è stata quella di far emergere il senso di unione e aggregazione tra i vari Istituti Comprensivi, realizzando un arcobaleno gigante in campo, infatti i piccoli sportivi indossavano delle magliette coloratissime creando così un meraviglioso effetto ottico.
Circa 300 bambini hanno aperto la giornata intonando delle bellissime canzoni e si sono cimentati nei diversi giochi di fine anno, giochi a carattere ludico-motorio in cui ogni bambino ha mostrato le abilità apprese durante le ore dedicate all’attività motoria a scuola.
Durante la manifestazione sono stati coinvolti nei balli dei bambini i genitori, parenti ed amici che erano presenti alla manifestazione , in un clima di festa e di gioia.
A seguire e coordinare i bambini in campo, oltre alle Professoresse di Educazione fisica erano presenti tutte le maestre ed i maestri che hanno guidato i piccoli sportivi nei diversi giochi.
Presente alla manifestazione l'Assessore Dott.re Emanuele Le Pera, il quale ha ribadito l'importanza dell'educazione fisica già a partire dalla scuola primaria, ringraziando tutti coloro che con il loro contributo hanno reso possibile tale evento.
Un ringraziamento va ai docenti referenti dell'iniziativa "sport di classe": Maria Cozzolino, Luca De Marchi e Claudia Russo .
A fine esibizione, tutti i bambini sono stati premiati con un attestato di merito. Una giornata piena di emozioni e divertimento che rimarrà nei cuori di tutti coloro che hanno partecipato a questo evento.













PUBBLICATO 29/05/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 56  
Artinborghi si presenta
Finalmente! L'associazione T.A.M.M è felice di lanciare il progetto Artinborghi con la prima giornata, dedicata alla presentazione del progetto.  Il progetto verrà presentato alla stampa in una confer ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 38  
Picitti stories alla terza edizione: si guarda al tempo futuro
Un'altra pagina del progetto di teatro e comunità curato dall'associazione culturale ConimieiOcchi sta per essere scritta in una delle aree interne più suggestive della Calabria. ...
Leggi tutto

ORDINANZA  |  LETTO 599  
Scuola, riapre il 28 settembre
Il sindaco del comune di Acri ha firmato l'ordinanza con la quale viene differita l'apertura delle scuole di ogni ordine e grado da giovedì 24 settembre a lunedì 28 settembre. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 659  
Sit in sindaci del cosentino a Palazzo Chigi, c’è anche il Comune di Acri
Una delegazione di sindaci calabresi sta attuando un sit in davanti a Palazzo Chigi. La delegazione, composta dai primi cittadini tutti nel Cosentino, intendono così richiamare l’attenzione sulla nece ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 327  
Referendum, un successo della volontà popolare sulle ragioni fittizie degli assenteisti parlamentari
Ad Acri si è verificato uno schiacciante rifiuto popolare alle ragioni, volutamente ricercate... ...
Leggi tutto