OPINIONE Letto 1180  |    Stampa articolo

Struzzi, tra mare sporco e rifiuti, nell'ultima regione d'Europa

Foto © Acri In Rete
Carlo Tansi
condividi su Facebook
Siamo felici di ospitare, ancora una volta, uno scritto di Carlo Tansi, geologo e ricercatore Cnr Irpi, già responsabile della Prociv regionale e legato da uno stretto rapporto di amicizia e di collaborazione al nostro direttore responsabile, Roberto Saporito.
Il tema trattato è uno dei più sentiti e, purtroppo, sempre attuale.
Qualcuno mi ha criticato perché ho invitato i componenti del gruppo Facebook "Tesoro Calabria" a pubblicare immagini del mare sporco o di cumuli di rifiuti che deturpano il nostro splendido paesaggio.
L'ho fatto perché credo che i problemi della Calabria non si risolvano mettendo la testa sotto la sabbia come gli struzzi.
Per perseverare a oltranza con questo atteggiamento non siamo riusciti a valorizzare il nostro enorme potenziale turistico e siamo diventati l'ultima regione d'Europa.
Sono invece convinto che i problemi debbano essere denunciati affrontati e risolti. Molti turisti che incappano nel mare sporco vengono una volta sola e poi non tornano mai più in Calabria!
E poi ci fanno una pessima pubblicità in ogni parte del mondo, facendoci perdere tanti potenziali turisti.
Se si ha il coraggio di denunciare le cose che non vanno, i sindaci, i politici e amministratori regionali inadempienti, che non assicurano un'adeguata manutenzione dei depuratori o che non si preoccupano del corretto smaltimento dei rifiuti, devono essere inchiodati di fronte alle loro responsabilità!
Non è una novità che molti sindaci preferiscano risparmiare sulla corrente elettrica e la manutenzione dei depuratori per mandare in fumo in pochi minuti decine di migliaia di euro in fuochi d'artificio magari forniti da ditte amiche da cui prendono le mazzette!
I turisti che vengono in Calabria devono fare i distinguo tra i comuni virtuosi, gestiti da sindaci capaci, dove il mare è pulito e dove non c'è spazzatura in giro e i comuni sporchi degni della sporcizia degli amministratori che li rappresentano.

PUBBLICATO 23/07/2020 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1925  
Ospedale e Covid19. Il responsabile di chirurgia si dimette? 'Ritengo esautorato il compito assegnatomi'
La realizzazione del reparto Covid19, all’interno del Beato Angelo, ha, inevitabilmente, innescato un acceso dibattito. Sull’argomento sono interventi associazioni, consiglieri regionali ed addirittu ...
Leggi tutto

LETTERA APERTA  |  LETTO 199  
Grazie!!!
Questa e l’unica interiezione che si adopera per esprimere riconoscenza, gratitudine verso una famiglia che nel suo dolore ha pensato a noi volontari del soccorso. ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 60  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che sabato 5 dicembre 2020 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 presso la nuova sede di avis comunale Acri in via Francesco Maria Greco, ...
Leggi tutto

FOCUS  |  LETTO 655  
Focus. La pillola verde. L'ombelico di Venere
Etnobotanica e suggestioni nel borgo antico, strada di Santu Dinardu, per parlare di una pianta nota come l’ombelico di Venere, utilizzata in cosmesi ed in cucina. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1018  
L'insostenibile ipocrisia dell'amministrazione Capalbo
La dibattuta questione inerente alla tematica dell’ospedale, improvvisamente accesasi in periodo di piena campagna elettorale, ha fornito un comodo assist al classico politico di turno, ...
Leggi tutto